Cimitero, parchi e impianti sportivi chiusi a Salerno per allerta meteo

Lo ha disposto il sindaco Vincenzo Napoli con apposita ordinanza

Redazione Irno24 18/11/2022 0

Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, considerato il livello arancione di allerta meteo (come da bollettino della Protezione Civile regionale), ordina, dalle ore 6:00 del 19 Novembre alle ore 6:00 del 20 Novembre, salvo ulteriori valutazioni, la chiusura dei parchi e giardini pubblici su tutto il territorio cittadino, delle aree cimiteriali, nonché degli impianti sportivi.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/07/2021

Arrestati ladri notturni di e-bike, Polizia li sorprende in condominio Mercatello

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato due ladri, specializzati in furti notturni nei garage condominiali: D.M.C., napoletano del 1975, e C.G., napoletano del 1955, sorpresi dalla Volante della Questura di Salerno mentre stavano rubando all’interno dei garage condominiali di un condominio sito nei pressi del Parco del Mercatello.

Gli Agenti sono intervenuti alle 3 di stanotte quando una segnalazione al 112 da parte di un cittadino ha riferito di persone sospette nei garage: immediato l’intervento dei poliziotti che hanno impedito la fuga dei ladri e li hanno individuati nascosti al quarto piano dello stabile: uno dei due infatti si era nascosto in un’intercapedine tra il pianerottolo e la porta dell’ascensore e l’altro è stato subito scovato sempre all’interno del palazzo.

I ladri avevano già asportato da un garage tre biciclette di marca, di elevato valore economico, e le avevano sistemate in modo da poterle asportare definitivamente ma sono stati fermati dall’arrivo della Volante. Inutile il tentativo di fuga attraverso il passaggio dai box all’androne condominiale in quanto le Volanti hanno sbarrato ogni via. Gli Agenti hanno trovato i due in possesso di numerosi attrezzi da scasso, materiale elettrico ed utensili idonei all’apertura delle saracinesche automatizzate dei box.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/08/2021

Falso contratto luce e gas, denunciato 30enne salernitano in Irpinia

I Carabinieri della Stazione di Fontanarosa (AV) hanno denunciato un 30enne salernitano, ritenuto responsabile di “Truffa” e “Falsità materiale”. L’indagine prende spunto dalla denuncia presentata dalla vittima che, qualche giorno fa, si vedeva recapitare una comunicazione per il pagamento di oltre 500 euro relativo ad un consumo di gas e energia elettrica fornita da una società con la quale non aveva mai stipulato alcun contratto.

Gli investigatori, dopo aver escluso che potesse trattarsi di mero errore, hanno avviato le verifiche e svelato la procedura truffaldina alla base dell’addebito, scaturito da un contratto stipulato con falsi documenti a nome del malcapitato.

All’esito dell’attività d’indagine i Carabinieri sono riusciti ad individuare il presunto responsabile che è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. Sono tuttora in corso accertamenti finalizzati sia a risalire all’identità di possibili complici sia ad appurare la responsabilità dell’uomo in eventuali ulteriori analoghi fatti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/09/2021

Bazar dell'illegalità a Mercatello: droga, denaro ed esplosivi in casa di 2 fratelli

Proseguono le attività di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Salerno, unitamente all’attività informativa seguente alla recentissima operazione “Porta a Porta” che ha inflitto un duro colpo allo spaccio di stupefacenti nel capoluogo e non solo.

Diversi elementi info operativi sul terreno hanno condotto i militari della Stazione di Salerno Mercatello verso un’abitazione situata a soli 500 metri dal Comando Provinciale, un’abitazione come tante all’interno di un contesto di condomini densamente popolati.

Nella mattina di ieri è stato pertanto organizzato apposito servizio dalla Stazione Salerno Mercatello, assieme alla Sezione Radiomobile di Compagnia, facendo giungere per l’occasione anche due unità cinofile del Nucleo di Tito (PZ): il cane antidroga “Neri” è quello antiesplosivi “Warrior”. Il dispositivo ha effettuato l’accesso alle ore 9 circa, trovando in casa i fratelli salernitani P.M., di 39 anni, e P.S., di 36.

Le unità cinofile hanno da subito segnalato che nell’abitazione era presente materiale illecito, indicando numerosi punti di ricerca; i militari si sono pertanto divisi in varie zone dell’appartamento rinvenendo: nella stanza di P.M., 7 panetti di hashish per oltre mezzo chilo, vari pezzetti del medesimo stupefacente per altri 30 grammi, bilancino e 82 ordigni pirico-esplosivi artigianali per oltre 3,5 kg di peso; in una cassapanca, altri 20 grammi di hashish;

una cassaforte all’interno della cucina di cui i fratelli avevano tentato di disfarsi lanciandola dal balcone (venendo però prontamente bloccati dai militari), al cui interno si celavano 53 panetti di hashish per circa 5,2 kg, oltre a 325 grammi di cocaina all’interno di involucri termosaldati; un’ulteriore cassaforte occultata in una busta della spesa collocata all’interno della lavatrice del bagno di servizio;

tale cassaforte, aperta dai fratelli come la precedente, ha rivelato un contenuto di circa 120000 (centoventimila/00) euro in contanti; all’interno del bagno padronale, nel contenitore “panni da lavare”, materiale per taglio e confezionamento dello stupefacente, fra cui un centinaio di bustine con chiusura a pressione. Un sequestro record per complessivi quasi 6 kg di hashish, oltre 300 di cocaina, 3,5 kg di materiale esplodente e circa 120mila euro in contanti.

È stato subito richiesto l’intervento degli Artificieri Antisabotaggio del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno per la messa in sicurezza dell’esplosivo, che sarà successivamente campionato e analizzato. Per i due fratelli, prima di oggi solo relativamente noti alle Forze Dell’ordine, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Fuorni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...