Contromano in tangenziale e getta l'arma dal finestrino, arrestato 21enne a Salerno

Rocambolesco inseguimento iniziato allo svincolo di Mariconda

Redazione Irno24 21/11/2020 0

I Carabinieri della Compagnia di Salerno, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato un giovane dopo un rocambolesco inseguimento. I militari, di pattuglia lungo via San Leonardo, hanno incrociato una Smart di bianca, che ha effettuato una manovra pericolosa allo svincolo di Mariconda per immettersi contromano sulla Tangenziale.

Ne è scaturito un inseguimento, la Smart si è diretta prima al Parco Arbostella e poi verso via Allende, dove è stata bloccata dalla pattuglia, mentre altre due si sono occupate della ricerca di un oggetto che il conducente - il 21enne pregiudicato V.V. - aveva lanciato dal finestrino. L'uomo prima dell'arresto ha opposto resistenza.

Dopo pochi minuti, i militari hanno recuperato una Colt calibro 9 con matricola abrasa e colpo in canna. Il 21enne è stato arrestato per detenzione di arma clandestina e munizioni, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 06/05/2021

Spari "Alemagna", individuato a Scampia l'autista della Citroen

I Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno avviato serrate indagini a seguito dell’episodio criminoso avvenuto martedì scorso nel quartiere Torrione, nei pressi della Scuola “Alemagna”, individuando immediatamente nel quartiere napoletano di Scampia, dove abita, l’autista della vettura, la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti.

In seno al medesimo contesto investigativo è stata ritrovata anche la Citroen C3 da questi utilizzata (già celata presso un carrozziere del luogo di dimora del malvivente ed ora sotto sequestro), su cui i militari della Sezione Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Napoli hanno svolto i rilievi del caso.

Le attività proseguono per identificare il passeggero, nonché acclarare il movente del gesto criminoso, anche alla luce della consistente somma di danaro rinvenuta. Si escludono, allo stato, collegamenti con il furto avvenuto in una armeria del citato quartiere salernitano la notte successiva.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/01/2021

Controlli da zona gialla nel salernitano, denunciati in 81 senza mascherina

La settimana appena trascorsa, con la conferma della Zona Gialla per la Regione Campania, ha visto, ancora una volta, le Forze dell’Ordine particolarmente impegnate nel far rispettare le normative finalizzate a contrastare la diffusione del Covid-19.

Il dispositivo, già positivamente collaudato, e costituito da unità della Polizia di Stato, dell’Arma Carabinieri e della Guardia di Finanza, attivamente supportate da equipaggi dell’Esercito Italiano, della Polizia Provinciale e della Polizia Locale di Salerno, ha assicurato i servizi i vigilanza disposti con ordinanza del Questore della Provincia di Salerno, d’intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Il dettagliato piano d’intervento ha consentito di raggiungere i seguenti risultati operativi:

6883 persone controllate;

2167 esercizi pubblici controllati;

81 persone sanzionate per mancato uso della mascherina;

4 persone denunciate per inosservanza al divieto di mobilità dalla propria abitazione poiché in quarantena;

7 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa anti Covid,

2 esercizi sanzionati (di cui uno sottoposto alla chiusura provvisoria di 3 giorni perché al suo interno venivano trovati numerosi avventori oltre le 18).

Il permanere in Zona Gialla costituisce un elemento confortante per l’attività delle Forze dell’Ordine, che continueranno nelle prossime settimane, anche con maggiore incisività, ad assicurare il proprio impegno per il rispetto delle misure di contenimento della pandemia.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/09/2021

Bazar dell'illegalità a Mercatello: droga, denaro ed esplosivi in casa di 2 fratelli

Proseguono le attività di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Salerno, unitamente all’attività informativa seguente alla recentissima operazione “Porta a Porta” che ha inflitto un duro colpo allo spaccio di stupefacenti nel capoluogo e non solo.

Diversi elementi info operativi sul terreno hanno condotto i militari della Stazione di Salerno Mercatello verso un’abitazione situata a soli 500 metri dal Comando Provinciale, un’abitazione come tante all’interno di un contesto di condomini densamente popolati.

Nella mattina di ieri è stato pertanto organizzato apposito servizio dalla Stazione Salerno Mercatello, assieme alla Sezione Radiomobile di Compagnia, facendo giungere per l’occasione anche due unità cinofile del Nucleo di Tito (PZ): il cane antidroga “Neri” è quello antiesplosivi “Warrior”. Il dispositivo ha effettuato l’accesso alle ore 9 circa, trovando in casa i fratelli salernitani P.M., di 39 anni, e P.S., di 36.

Le unità cinofile hanno da subito segnalato che nell’abitazione era presente materiale illecito, indicando numerosi punti di ricerca; i militari si sono pertanto divisi in varie zone dell’appartamento rinvenendo: nella stanza di P.M., 7 panetti di hashish per oltre mezzo chilo, vari pezzetti del medesimo stupefacente per altri 30 grammi, bilancino e 82 ordigni pirico-esplosivi artigianali per oltre 3,5 kg di peso; in una cassapanca, altri 20 grammi di hashish;

una cassaforte all’interno della cucina di cui i fratelli avevano tentato di disfarsi lanciandola dal balcone (venendo però prontamente bloccati dai militari), al cui interno si celavano 53 panetti di hashish per circa 5,2 kg, oltre a 325 grammi di cocaina all’interno di involucri termosaldati; un’ulteriore cassaforte occultata in una busta della spesa collocata all’interno della lavatrice del bagno di servizio;

tale cassaforte, aperta dai fratelli come la precedente, ha rivelato un contenuto di circa 120000 (centoventimila/00) euro in contanti; all’interno del bagno padronale, nel contenitore “panni da lavare”, materiale per taglio e confezionamento dello stupefacente, fra cui un centinaio di bustine con chiusura a pressione. Un sequestro record per complessivi quasi 6 kg di hashish, oltre 300 di cocaina, 3,5 kg di materiale esplodente e circa 120mila euro in contanti.

È stato subito richiesto l’intervento degli Artificieri Antisabotaggio del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno per la messa in sicurezza dell’esplosivo, che sarà successivamente campionato e analizzato. Per i due fratelli, prima di oggi solo relativamente noti alle Forze Dell’ordine, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Fuorni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...