Covid-19, il report settimanale dell'Asl di Salerno

Casi in aumento negli ultimi 7 giorni

Redazione Irno24 02/02/2021 0

Come di consueto, l'Asl Salerno ha diffuso i dati relativi all'andamento dei contagi, fra capoluogo e provincia, negli ultimi 7 giorni. Confrontando la settimana dal 20 al 26 Gennaio con quella successiva, 27 Gennaio-2 Febbraio, si nota un cospicuo aumento dei casi Covid registrati: 849 contro 1287. Gli attualmente positivi, alla data di oggi, sono 22582, mentre i guariti ammontano a 9548. I decessi totali, dall'inizio della pandemia, sono 479.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 01/11/2020

Salerno, medico e operatore sanitario aggrediti al Ruggi: condanna del Prefetto

Nella giornata di ieri, 31 ottobre, presso l’Azienda Ospedaliera di Salerno, un medico ed un operatore sanitario sono stati oggetto di aggressione da parte di alcuni familiari di una persona che è deceduta al Pronto Soccorso, e poiché si sospettava fosse positiva al Covid-19, ne era stato vietato il trasporto presso la propria abitazione.

"Si condanna fermamente l’ennesima aggressione consumata ai danni di una categoria impegnata in prima linea a contrastare l’emergenza sanitaria che sta interessando anche il nostro Paese - scrive in una nota il prefetto Russo - Alla categoria dei medici e degli operatori sanitari voglio esprimere la mia piena solidarietà, nonché la vicinanza di tutte le Istituzioni a tutti gli uomini e donne del settore sanitario che con enorme sacrificio stanno operando sin dalle prime fasi dell’emergenza.

Un fenomeno già affrontato in diverse riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza oltre che delle Forze di Polizia anche dei vertici delle Aziende sanitarie e delle Organizzazioni sindacali di categoria. Di fronte a questi episodi è naturale un sentimento di indignazione che deve tuttavia portare ad un atteggiamento propositivo di tutte le Istituzioni a vario titolo coinvolte, che sarà impegno riunire nuovamente attorno al 'tavolo di lavoro' già attivato presso questa Prefettura.

Rivolgo il mio più vivo ringraziamento a tutte le Forze dell’Ordine e, in particolare all’Arma dei Carabinieri che anche in questa occasione è prontamente intervenuta per sedare gli animi, riportare la situazione alla calma e denunciare gli autori di questa grave aggressione. Ritengo comunque necessario, al di la delle azioni che verranno messe in campo, che tutti, a partire dalle giovani generazioni, comprendano appieno il valore della sanità pubblica, l’importanza del lavoro e della professionalità di tutti i medici ed operatori sanitari".

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/07/2021

Salerno, vandalizzato impianto di irrigazione del Trincerone Est

"Solo pochi mesi fa abbiamo inaugurato il parcheggio del Trincerone Est e l'annessa area attrezzata per lo sport e il tempo libero. È bastato poco tempo perché gli impianti di irrigazione delle aiuole e degli spazi verdi fossero vandalizzati.

Piante secche e aiuole arse dal sole: è questo lo spettacolo che ci troviamo davanti. Il Comune, prontamente, risolverà il problema, ripristinando il servizio. Invito, ancora una volta, i miei concittadini ad avere cura del proprio quartiere e della propria città". Lo scrive il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/12/2020

Premialità Covid ai lavoratori dell'Asl, Uil Fpl: "Delibera che va subito annullata"

Premialità Covid-19, la Uil Fpl Salerno chiede all'Asl Salerno di sospendere la delibera del 2 dicembre scorso. "In questo atto, ripetutamente contestato dal sindacato che rappresento, sono state individuate solo due fasce di dipendenti avente diritto alla premialità, dimenticando tutti gli altri lavoratori della sanità che con diverse funzioni e profili hanno determinato che fosse garantita la efficacia del servizio di risposta all’emergenza covid-19.

Nelle note di protesta dei mesi scorsi si evidenziava, inoltre, la necessità che comunque l’individuazione degli aventi diritto fosse materia di informativa alle organizzazioni sindacali per impedire che si determinassero disparità interpretative tra strutture diverse, cosa che dalla verifica effettuata appare chiaramente palese. Si precisa che una lettura attenta della delibera suscita molte perplessità, in quanto, a nostro parere, nel corpo della stessa, non si garantisce in alcun modo il percorso della premialità a tutti i lavoratori interessati", ha detto Donato Salvato, segretario generale della Uil Fpl Salerno. Per il sindacato, dunque, emergerebbero errori che appaiono solo refusi o errori di trascrizione.

"Infatti non risultano in elenco gli operatori del presidio di Eboli, così come si rilevano operatori che dal loro numero di matricola risultano inseriti nell’elenco di enti diversi da dove prestano servizio. Così come appare inaccettabile che l’amministrazione abbia deliberato indicando la premialità agli ospedali ed a due dipartimenti, escludendo i Distretti sanitari, Dipartimento di Salute mentale ed il Servizio di prevenzione e protezione, creando una palese disparità di trattamento.

Inoltre non risultano nell’allegato alla delibera anche lavoratori che hanno prestato servizio in reparti Covid o lavoratori dello stesso reparto in modo incompleto, come quelli del servizio 118". Secondo la Uil Fpl Salerno, affrontare così la corresponsione della premialità Covid di questi lavoratori che da mesi aspettavano tale compenso può determinare in loro una grave sfiducia.

"Come sindacato non possiamo condividere questa modalità, che discrimina i lavoratori tutti creando una palese disparità di trattamento tra i lavoratori. Ai vertici dell'Asl chiediamo di integrare, ad horas, i lavoratori impegnati nell’emergenza Covid-19 dei Distretti sanitari ed i lavoratori impegnati nel Servizio di prevenzione e protezione nonché di verificare tutti quelli esclusi sebbene in servizio in reparti Covid-19 o che si interfacciano con essi come gli operatori del 118.

Si ritiene inoltre indispensabile che si convochi con immediatezza un tavolo di confronto in cui si possa verificare quanto proposto per garantire che almeno tutti i lavoratori che rientrino nelle due contestate fasce ottengano quanto dovuto, con lo stesso metro di individuazione. Serve dunque provvedere alle opportune integrazioni e rettifiche. In tale ottica abbiamo chiesto un elenco analitico del personale a cui è stato attribuito la premialità per macrostruttura con le presenze effettive nel periodo interessato", ha concluso Salvato.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...