Donato Salvato riconfermato alla guida della Uil Fpl Salerno

"Abbiamo il dovere di ridisegnare una nuova idea dei pubblici servizi e del pubblico impiego"

Redazione Irno24 14/06/2022 0

Già comandante della polizia municipale di Montecorvino Pugliano, dal 1985 nella Uil e dal 2016 segretario generale del sindacato di categoria, Donato Salvato guiderà la Federazione Poteri Locali della provincia di Salerno per i prossimi quattro anni proiettando la sigla verso le sfide del futuro.

"Le sfide che ci aspettano, in particolare nel mondo della sanità, nella gestione e superamento del precariato, nell'applicazione pratica del Pnrr, presuppongono che vi sia una struttura regionale che non solo rappresenti appieno la realtà complessa di Napoli ma che conosca e condivida le problematiche dei territori così tanto diversi per distribuzione demografica, per sistema viario, per caratteristiche organizzative, per cultura e tradizioni". Queste le parole di Salvato in occasione del VI congresso territoriale tenutosi oggi, 14 giugno, nella sala conferenze del Saint Joseph Resort di Salerno.

"Come anima di comunità abbiamo il dovere di ridisegnare una nuova idea dei pubblici servizi e del pubblico impiego. Una nuova idea di futuro in cui donne e uomini siano veramente uguali, in cui la discriminazione non sia più tollerata, in cui il lavoro sia sicuro e le regole siano diritti e giusto compenso. Un futuro in cui i giovani, portatori di idee innovative, siano accompagnati da chi, con maggiore esperienza, sarà in grado di cedere il passo alle loro visioni, pur restando nelle retrovie attenti consiglieri, e abbiano la possibilità di trovare e non già di elemosinare lavoro.

Una comunità più solidale, più attenta alla vita delle persone e ai bisogni che valorizzino l’uomo, che non lasci nessuno indietro, che riparta dal lavoro, dai servizi pubblici, dalla sicurezza sul lavoro e dalla dignità delle lavoratrici e dei lavoratori, troppo spesso negata".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 30/03/2021

Pasqua, Coldiretti Campania consegna 35mila kg di alimenti ai bisognosi

Primo giorno di consegne a Napoli dei pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà. Tappa a Scampia, Calata Capodichino, Quartiere Stella e altri quartieri della città. Il direttore regionale di Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda, ha voluto incontrare per primo Gianni Maddaloni, che ha trasformato la sua palestra di judo a Scampia in un punto di riferimento per le famiglie in sofferenza economica e sociale.

Con l'esempio dei campioni olimpici che da qui sono partiti, lo sport diventa ambasciatore di legalità e solidarietà per tanti ragazzi. Coldiretti e Campagna Amica, insieme e grazie al supporto di altre grandi realtà, stanno consegnando in tutta Italia migliaia di pacchi pieni di prodotti alimentari.

In Campania è prevista la consegna nelle cinque province di 35.000 kg di alimenti made in Italy. L’iniziativa nasce per portare un po' di serenità a chi ha più bisogno in prossimità della Santa Pasqua. Intanto, nei mercati Campagna Amica prosegue la raccolta legata alla "Spesa Sospesa" per sostenere chi ha bisogno.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/03/2020

Ok dall'AIFA, il Tocilizumab verrà sperimentato su 330 pazienti

Una notizia molto importante e molto attesa: l’AIFA, l’Agenzia italiana per il farmaco, ha autorizzato la sperimentazione su 330 pazienti del Tocilizumab, il farmaco per l’artrite reumatoide che ha dato risultati preliminari molto incoraggianti nella cura dei pazienti affetti da Coronavirus.

Una strada aperta dalla collaborazione tra l’Ospedale dei Colli e l'Istituto Nazionale Tumori "Fondazione Pascale" di Napoli con la Cina. Una speranza e una luce in fondo al tunnel che arriva da Napoli e dalla Campania.

E' quanto si legge sulla pagina facebook della Regione Campania.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/05/2020

Ufficiale, dal 18 Maggio riprendono le Messe con i fedeli

È stato firmato giovedì 7 Maggio, a Palazzo Chigi - si legge sul sito ufficiale della CEI - il Protocollo che permetterà la ripresa delle celebrazioni con il popolo. Il testo giunge a conclusione di un percorso che ha visto la collaborazione tra la Conferenza Episcopale Italiana, il Presidente del Consiglio, il Ministro dell’Interno e il Comitato Tecnico-Scientifico.

Nel rispetto della normativa sanitaria disposta per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2, il Protocollo indica alcune misure da ottemperare con cura, concernenti l’accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche: l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti; le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti; la comunicazione da predisporre per i fedeli, nonché alcuni suggerimenti generali.

Nel predisporre il testo si è puntato a tenere unite le esigenze di tutela della salute pubblica con indicazioni accessibili e fruibili da ogni comunità ecclesiale. Il Protocollo – firmato dal Presidente della CEI, Cardinale Gualtiero Bassetti, dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese – entrerà in vigore da Lunedì 18 maggio 2020.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...