L'Europeo è nostro, battuta ai rigori l'Inghilterra a Wembley!

I tempi regolamentari si chiudono 1-1, Donnarumma para 2 penalty

Roberto Mancini (fotogramma Rai tv)

Redazione Irno24 11/07/2021 0

Incredibile impresa dell'Italia di Mancini, che a Wembley batte l'Inghilterra ai rigori e si aggiudica il Campionato Europeo 2020, disputato quest'anno per la grave pandemia che ne impose la cancellazione l'anno scorso.

Come contro la Spagna in semifinale, i tempi regolamentari si concludono 1-1 (Shaw segna subito, Bonucci pareggia al 67°) e risultano decisivi i tiri dal dischetto: i padroni di casa inglesi ne falliscono 3 su 5 (palo di Rashford, Donnarumma para i tiri di Sancho e Saka) e la squadra azzurra (che pure sbaglia con Belotti e Jorginho) può impazzire di gioia, come una nazione intera.

La nostra nazionale aveva conquistato un altro Europeo, il primo della sua storia, nel 1968, proprio in Italia contro l'allora Jugoslavia, sconfitta 2-0 nella ripetizione della prima finale conclusa in parità.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 20/09/2021

Controlli Green Pass sui bus di linea, contestate 21 irregolarità

La recente introduzione delle disposizioni previste dal D.L. n. 111 del 6 agosto 2021 ha previsto l’estensione del possesso obbligatorio della certificazione verde Covid-19 (c.d. “Green Pass”) per l’accesso anche ai servizi di trasporto riconducibili ad autolinee a lunga percorrenza.

In tale contesto, il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, di concerto con il Ministero della Salute, ha svolto una intensa e coordinata strategia di controllo a livello nazionale sugli automezzi impiegati per tali finalità, al fine di accertare la corretta fruizione ed accesso degli utenti/passeggeri nonché l’obbligo da parte dei vettori di verificare il possesso del green pass.

A partire dalle prime ore odierne sono stati effettuati controlli a tappetto presso 92 stazioni e aree di partenza/arrivo, sottoponendo alla verifica 371 bus di linea e automezzi di aziende di trasporto dedicati ai collegamenti interregionali e nazionali. Gli accertamenti hanno determinato l’individuazione, tra i circa 8 mila fruitori controllati, di 21 violazioni all’obbligo del green pass, contestate rispettivamente a 8 responsabili e delegati delle aziende di trasporto per la mancata verifica e nei confronti di 13 utenti risultati privi di regolare certificazione verde.

Complessivamente i controlli dei Carabinieri NAS, supportati dai reparti territoriali dell’Arma, hanno determinato l’irrogazione di sanzioni per complessivi 8.400 euro. Nell’occasione, gli interventi dei NAS sono stati estesi anche alla corretta applicazione delle restanti misure di contenimento alla diffusione del Covid, contestando ulteriori 22 violazioni per la mancata attuazione delle operazioni di sanificazione dei mezzi, la mancanza di dispenser e di prodotti disinfettanti per le mani, l’omesso controllo della temperatura dei passeggeri ed il mancato uso delle mascherine.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/04/2021

Operai senza casco a Matierno, l'affondo Filp Cisal: "Si continua a trascurare sicurezza"

"Non sono bastate cinque vittime sui luoghi di lavoro in questi primi mesi del 2021 in provincia di Salerno. Mentre in prefettura si 'gioca' a fare i simposi sul nulla, le istituzioni non fanno rispettare le più elementari norme di sicurezza sui luoghi di lavoro alle aziende a cui affidano le proprie attività di manutenzione. Succede ancora una volta a Salerno, dove il Comune autorizza altri lavori alla pubblica illuminazione in totale insicurezza.

In piena emergenza sanitaria, con il lavoro che andrebbe salvaguardato, si tratta di uno schiaffo ai tanti operai messi a rischio da una politica scellerata. Spero che i dirigenti della Prefettura si sveglino da questa fase di perenne stand-by, iniziata con la pandemia, e facciano qualcosa di concreto. Bene le misure sulle vaccinazioni Covid e le attività per frenare i contagi in provincia. Ma esiste anche chi va avanti con difficoltà, chi ha ancora un lavoro ed è costretto a operare in condizioni davvero indegne".

Così Gigi Vicinanza, sindacalista della Cisal provinciale, denuncia il caso di un operaio sprovvisto di caschetto di protezione mentre è intento a lavorare a diversi metri di altezza per la manutenzione alla rete di pubblica illuminazione a Salerno, in via degli Etruschi, nella frazione Matierno.

“Sarò ripetitivo, ma spero che il sindaco e l’intera classe politica che amministra il Comune di Salerno possano prendere le distanze da un’immagine che nel 2021 fa davvero rabbrividire - ha detto - Celebriamo le vittime di incidenti sul lavoro e poi non evitiamo che si operi senza le più elementari norme di sicurezza. So già che sentiremo usare il solito politichese che il Comune non ha responsabilità e che è colpa della ditta.

Per questo mi auguro che il sindaco Napoli possa chiedere la revoca dell’appalto per quella che deve ritenersi una grave inadempienza. Per l’emergenza sanitaria non si possono tralasciare il resto dei problemi. Infine, mi chiedo anche cosa stia facendo l'opposizione in consiglio comunale. Al netto delle tribune politiche a pagamento, dove pontificano cercando di giocare al 'Monopoli' per le prossime elezioni, la loro presenza è impalpabile. E questo i salernitani lo hanno capito".

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/01/2021

Asso-Consum Campania: "Vaccini e ritardi, un duo pericoloso"

Il dibattito generato dall’annuncio della multinazionale americana Pfizer e la tedesca BioNTech ha suscitato preoccupazioni a livello italiano ed europeo. Il presidente di Asso-Consum Campania, Ciro Monaco, in relazione all’accaduto dichiara: "Le preoccupazioni legate al Covid-19 sono molte e le Istituzioni sono alle prese con problemi a livello nazionale.

Il vaccino è un elemento importante per la società civile, non si possono accettare ulteriori ritardi altrimenti il piano non potrà seguire i ritmi decisi dal Governo. Con la vita dei cittadini non si scherza, i ritardi possono avere forti ripercussioni. Asso-Consum Campania vigilerà sulla questione mantenendo sempre al centro del proprio impegno i cittadini".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...