Le regole fino al 3 Aprile e il modulo di autocertificazione

Come cambia la nostra quotidianità

foto da Pixabay - attribuzione non richiesta

Redazione Irno24 10/03/2020 0

Con l’ultimo DPCM sottoscritto la sera del 9 Marzo dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, le misure restrittive già applicate per la Lombardia e le 14 province del Nord più colpite dal contagio di Coronavirus vengono estese a tutto il territorio nazionale. I nuovi provvedimenti entrano in vigore a partire dal 10 Marzo e avranno efficacia fino al 3 Aprile. E' quanto si legge sul portale ufficiale del Ministero della Salute.

Muoversi solo se necessario

Evitare gli spostamenti in entrata e in uscita dal proprio territorio salvo che per ragioni di lavoro o di salute o per situazioni di necessità. Per potersi muovere si deve avere il modulo di autocertificazione (il link rimanda a quello pubblicato sul sito del Comune di Salerno). Una falsa dichiarazione è un reato

Divieto di assembramento

Sull'intero territorio nazionale é vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico

Ristoranti e bar chiusi alle 18

Sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6 alle 18, con obbligo da parte del gestore di garantire il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro

Centri commerciali chiusi nei fine settimana (eccetto farmacie, parafarmacie e alimentari)

Chiusi centri commerciali e mercati nei giorni festivi e prefestivi. Nei giorni feriali il gestore dell’esercizio commerciale deve garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. La chiusura non é disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari (che comunque devono garantire distanza di un metro tra le persone)

Sospesi eventi e competizioni sportive

Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Restano consentite solo quelle organizzate da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti a porte chiuse o all’aperto senza la presenza di pubblico

Allenamenti per gli atleti a porte chiuse

Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali e internazionali

Stop a palestre, piscine, spa e centri ricreativi

Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 18/03/2020

Follia a Caserta, sputa sulla frutta al market: individuato e denunciato

E' stato immediatamente individuato e denunciato il giovane casertano che si era filmato, "postando" poi il tutto su Instagram, mentre sputava su della frutta in un supermercato della sua città, accompagnando il deplorevole e folle gesto con la sovraimpressione "Infettiamo".

La Squadra Mobile di Caserta lo ha rintracciato presso la sua abitazione, lo ha accompagnato in Questura e denunciato per procurato allarme e inosservanza ai provvedimenti dell'Autorità. Sequestrato anche lo smartphone.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/12/2020

Speranza: "Giorno che aspettavamo da tempo, strada lunga ma abbiamo il vaccino"

I primi vaccinati d'Italia sono la direttrice del laboratorio di virologia dell'Istituto nazionale malattie infettive Spallanzani di Roma, Maria Rosaria Capobianchi, l'infermiera Claudia Alivernini e l'operatore sociosanitario Omar Altobelli. Sono stati vaccinati la mattina del Vaccine-day, il 27 dicembre, all'Istituto Spallanzani, insieme ad altro personale sanitario dell'Istituto e contestualmente con l'avvio della vaccinazione in tutta Italia e in Europa. E' quanto si legge sul portale del Ministero della Salute.

"È il giorno che aspettavamo da tempo - ha detto il ministro Speranza - La strada è ancora lunga, ma finalmente abbiamo il vaccino". Dal 28 verranno distribuite in Italia circa 470mila dosi ogni settimana del vaccino Pfizer-Biontech.

Nella prima fase, la vaccinazione sarà riservata ai professionisti sanitari, al personale sanitario e sociosanitario di ospedali e servizi territoriali e agli ospiti e al personale dei presidi residenziali per anziani. Tali categorie saranno contattate con chiamata diretta.

Leggi tutto

Redazione Irno24 07/04/2020

Covid-19, fondo di sostegno dedicato ai familiari dei sanitari deceduti

Una nuova ordinanza della Protezione civile istituisce un fondo di sostegno economico dedicato ai familiari dei sanitari deceduti per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Lo ha annunciato il capo del Dipartimento, Angelo Borrelli. L’iniziativa è stata promossa dalla famiglia Della Valle, che ha già fatto una prima donazione.

“Sul conto sono già arrivati oltre 107milioni di euro che verranno spesi per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, ventilatori e per potenziare le strutture sanitarie” ha dichiarato Borrelli. Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall'Italia sia dall'estero usando le seguenti coordinate bancarie:

  • Banca Intesa Sanpaolo Spa Filiale di Via del Corso, 226 - Roma
  • Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
  • IBAN: IT84Z0306905020100000066387
  • BIC: BCITITMM

fonte Ministero della Salute

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...