Limite 20 persone per i ricevimenti, no alcol d'asporto dopo le 22: lo dispone De Luca

Nuovi provvedimenti del Governatore per arginare i contagi

Redazione Irno24 29/09/2020 0

E' in pubblicazione l'ordinanza regionale n. 75 firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, che contiene ulteriori misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19. Con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata:

1.1. l’esercizio e la fruizione delle attività connesse a Cinema, Teatri e Spettacoli dal vivo, Ristorazione e Bar, Wedding e Cerimonie sono subordinati alla stretta osservanza dei protocolli; 1.2. lo svolgimento di feste e di ricevimenti è consentito esclusivamente nel rispetto del limite massimo di 20 partecipanti per ciascun evento e nell’osservanza delle ulteriori misure previste dai protocolli;

1.3. a tutti gli esercizi commerciali (compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati), dalle ore 22 è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nonché di tenere in funzione distributori automatici. Resta consentita la somministrazione al banco, nel rispetto del distanziamento obbligatorio, nonché ai tavoli, purché nel rispetto dei protocolli vigenti. Agli esercizi che non possano garantire dette misure è fatto obbligo di chiusura alle ore 22;

1.4. dalle ore 22 alle ore 6 è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, comprese le ville e i parchi comunali, nonché nelle aree prospicienti bar ed altri locali pubblici; 1.5. resta sospesa l’attività di sagre e fiere e, in generale, ogni attività o evento il cui svolgimento o fruizione non si svolga in forma statica e con postazioni fisse;

1.6. è fatto divieto di salire a bordo dei mezzi di trasporto ai passeggeri che non indossino la mascherina. Eventuali passeggeri sprovvisti di mascherina devono, in ogni caso, essere sanzionati in conformità a quanto previsto ed essere invitati a scendere immediatamente e comunque appena possibile dal mezzo, al fine di evitare ogni ulteriore rischio connesso alla permanenza a bordo in assenza di dispositivi di protezione. In caso di rifiuto, deve essere disposto il blocco del bus o del treno e richiesto l’intervento delle Forze dell’ordine.

Restano confermate le disposizioni di cui alle Ordinanze n. 73 del 25 settembre 2020 e n. 74 del 27 settembre 2020, pubblicate sul BURC nella data di adozione. Si rammenta che, ai sensi delle ordinanze, è fatto obbligo, tra l’altro: di rilevare la temperatura corporea dei dipendenti ed utenti degli uffici pubblici ed aperti al pubblico e di impedire l’ingresso, contattando il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 °C;

per i gestori di ristoranti ed altri esercizi analoghi, di identificare almeno un soggetto per tavolo o per gruppo di avventori, conservando i dati di idoneo documento di identità al fine di metterli a disposizione dell’Autorità Sanitaria, ove richiesto; di indossare la mascherina nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale (l’obbligo rimane escluso per i bambini al di sotto dei 6 anni, per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva);

ai titolari di esercizi commerciali, pubblici o aperti al pubblico, di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali di esercizio, e di assicurare la presenza di dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso ai locali al chiuso alla previa igienizzazione delle mani e al riscontro di temperatura inferiore a 37,5 °C.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/11/2020

Covid, Conferenza Stato-Regioni: le cinque richieste di De Luca al Governo

Nel corso della Conferenza Stato-Regioni di oggi, 2 novembre, il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, nell'esporre il quadro attuale della situazione sanitaria, ha avanzato ufficialmente le seguenti richieste al Governo.

1) Con uno specifico emendamento acquisito dalla Conferenza, è stata chiesta l'estensione dei congedi parentali, con modifica che porti al cento per cento dello stipendio, a vantaggio dei genitori con figli di età compresa tra zero e 16 anni; 2) Nel caso di lavoratori autonomi, è stata chiesta la concessione di un corrispettivo bonus famiglia; 3) Al Governo è stata chiesta l'adozione di misure di prevenzione e contenimento del contagio che siano semplici e di carattere nazionale, tendenti all'obiettivo - cosa più utile e necessaria - di frenare la mobilità e gli assembramenti, cosa che continua a verificarsi nelle città, nelle piazze e sui lungomare. Si tratta di una tendenza assolutamente incompatibile con il contrasto all'espansione del contagio;

4) Occorre un piano straordinario di controllo da parte delle forze dell'ordine per il rispetto delle ordinanze, che rischiano di diventare perfettamente inutili senza tale piano. 5) Assoluta contemporaneità delle misure del Governo di contenimento dell'epidemia, con quelle previste e annunciate a sostegno alle categorie colpite già dalla crisi, che subiranno ulteriori ricadute sul piano economico.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/04/2020

A Pasqua e Pasquetta esercizi chiusi in Campania: aperti farmacie, edicole e benzinai

Nei giorni 12 e 13 Aprile 2020 (Pasqua e Lunedì in Albis), sul territorio regionale, è fatto obbligo di osservanza della chiusura festiva di tutte le attività commerciali, incluse le rivendite di generi alimentari, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, fatta eccezione per farmacie, parafarmacie, edicole e distributori di carburante. Lo dispone l'Ordinanza n. 30 del 9 Aprile 2020, firmata dal Presidente della Regione, Vincenzo De Luca.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/09/2020

Bollettino Covid 22 Settembre, in Campania 156 positivi e 98 guariti

Come ogni giorno, da diversi mesi a questa parte, l'unità di crisi regionale ha diffuso il bollettino ordinario relativo ai contagi da Covid-19 sul territorio campano. Il bollettino riguarda il 22 Settembre ma il riferimento temporale, giova sempre ricordarlo, è alle 23:59 del giorno prima (in tal caso 21 Settembre).

Positivi del giorno: 156
Totale positivi: 10659

Tamponi del giorno: 4310
Totale tamponi: 548330

Deceduti del giorno: 0
Totale deceduti: 457

Guariti del giorno: 98
Totale guariti: 5247

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...