Mobilità sostenibile a Salerno, il 13 Giugno ciclopasseggiata e firma del protocollo

Coinvolte Ancestor, Confesercenti e Fiab

Redazione Irno24 12/06/2020 0

La sezione Salerno di Ancestor (Associazione Nazionale Centri Storici), Confesercenti Salerno e la sezione Salerno di FIAB (Federazione Italiana Ambiente e bicicletta) comunicano la stipula, domani 13 giugno, di un Protocollo di Intesa avente ad oggetto iniziative congiunte per favorire il rilancio del commercio di prossimità e la mobilità sostenibile.

Il Protocollo, alla cui stipula si è lavorato durante l'emergenza Covid, nasce da una riflessione comune sull'opportunità di implementare ed incentivare nuovi modelli di sviluppo sostenibile e favorire la ripresa e il rilancio degli scambi commerciali in città e nel centro storico.

Le parti si impegnano reciprocamente ad organizzare e a promuovere alcune iniziative congiunte: bike to shop, al fine di incentivare l’uso della bicicletta per fare shopping e acquisti di prossimità; bike to work, per incentivare la scelta di recarsi al lavoro in bicicletta; bike to school, per incentivare l’uso della bici per andare a scuola; bike to visit, per favorire escursioni guidate sul territorio urbano e extraurbano.

Il programma di iniziative prenderà inizio alle ore 9 con una ciclo-passeggiata cittadina alla quale prenderanno parte, tra gli altri, il Presidente di Confesercenti Salerno, Umberto Flauto, la componente di Giunta della Camera di Commercio di Salerno, Antonia Autuori, ed il Presidente di Fiab Salerno, Paolo Longo, e che si svolgerà lungo il percorso ciclabile n° 1 (lungo quel Circuito del Mare cui Fiab propone di realizzare una bikelane di emergenza) dalla zona orientale - con partenza da Vanacore "La Bottega di Gragnano"- fino al centro, lungo un percorso con soste presso alcuni esercizi commerciali che già hanno adottato interessanti iniziative per favorire l'uso della bicicletta. La ciclo-passeggiata terminerà in Piazza Portanova alle 10:30 con la firma del Protocollo ed un incontro con i media per la presentazione del programma di iniziative.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/05/2021

"Voglio un mondo pulito", raccolti 3 kg di mozziconi sul Corso di Salerno

"La situazione delle cicche di sigarette sul corso di Salerno, è agghiacciante. Le cicche in foto sono state raccolte dalla stazione fino a piazza Portanova; 3,1 Kg sembra poco, ma non lo è per dei rifiuti che pesano si e no 0,03 grammi. Chiediamo urgentemente all’amministrazione di non far finta di nulla e installare posacenere e più cestini per la città.

Noi invece cosa possiamo fare? Possiamo acquistare un posacenere portatile (costa davvero poco) e svuotarlo a casa senza inquinare. È ora di cambiare e dobbiamo farlo adesso". Lo scrivono i volontari di "Voglio un mondo pulito" sui social, dopo la raccolta di mozziconi effettuata lungo Corso Vittorio Emanuele.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/05/2021

Apertura di una piattaforma ecologica a Giovi Montena

Domani mattina, giovedì 20 maggio, alle ore 10.00, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore all’Ambiente Angelo Caramanno, con il Consigliere Comunale Massimiliano Natella, procederanno all’inaugurazione di una piattaforma ecologica al servizio della frazione Giovi Montena nella zona collinare del capoluogo.

Si tratta di una piazzola in cemento armato, parzialmente recintata, dove i residenti potranno depositare, nei giorni e negli orari stabiliti da calendario, i rifiuti solidi urbani. Questa piattaforma risolve una criticità dovuta alla conformazione del territorio ed alla presenza di casolari rurali collegati con strade poderali non percorribili dai mezzi di Salerno Pulita.

La piattaforma è attrezzata con carrellati per le diverse tipologie di rifiuti. Il servizio di raccolta differenziata potrà dunque esser svolto in maniera comoda per i residenti, agevole per il personale impegnato nelle operazioni di prelievo ed in un contesto igienico sanitario decoroso.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/05/2020

Legambiente: "Multe per chi getta a terra mascherine e guanti"

Sono sempre di più le immagini nelle nostre città “decorate” di mascherine e guanti gettati a terra o lasciati nelle aree verdi da cittadini “incivili”, poco rispettosi degli spazi e degli ambienti comuni. Legambiente scende in campo e scrive all’ANCI e ai sindaci campani per chiedere l'attuazione di campagne di informazione mirate al corretto conferimento di tali dispositivi di protezione e una più capillare diffusione di contenitori per la raccolta di tali rifiuti, agendo soprattutto in quei luoghi in cui si riscontra maggiormente il loro abbandono, quali le aree d’ingresso e d’uscita dei supermercati e degli ospedali e chiede di emanare ordinanze che prevedano multe a chi getta a terra mascherine e guanti.

I numeri non sono confortanti: in Campania sono 11.097.699 le mascherine e guanti distribuiti dalla Protezione civile dai primi di marzo ad oggi, oltre 110 mila al giorno. Se si prendono in considerazione le sole mascherine distribuite fino ad oggi, considerando un peso medio di circa 11 grammi per mascherine, sono stati distribuiti oltre 106 tonnellate di materiali con una media giornaliera di 1,1 tonnellate, destinati però, dopo il loro utilizzo a diventare rifiuti.

"E’ importante - commenta Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania - imparare a convivere con i nuovi dispositivi di protezione individuale ma è necessario anche imparare a non gettarli dove capita, come spesso succede nelle nostre città. E’ fondamentale che il cittadino diventi altruista nel portare la mascherina, meglio se riutilizzabile, ma anche responsabile nel gettarle nell’indifferenziato in sacchetti resistenti. Ma un ruolo fondamentale spetta agli amministratori che devono predisporre campagne di sensibilizzazione sulle corrette modalità di conferimento dei materiali sanitari e al tempo stesso emanare ordinanze che prevedono multe per chi getta a terra mascherine e guanti".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...