Salerno, dal 22 al 24 Ottobre festeggiamenti per San Demetrio

Si comincia con la Messa celebrata da don Flavio Manzo

Redazione Irno24 16/10/2021 0

Dal 22 al 24 Ottobre, a Salerno, festeggiamenti in onore di San Demetrio Martire, come ha ricordato nei giorni scorsi il nuovo parroco don Rosario Petrone. Venerdì 22 alle ore 19, Messa celebrata nella chiesa di San Demetrio da don Flavio Manzo, direttore della Caritas Diocesana di Salerno, con la partecipazione dei senza fissa dimora e dei volontari della mensa San Demetrio;

il 23 alle ore 19, messa celebrata da don Antonio Romano, Vicario Episcopale per la Carità, con la partecipazione dei bambini del Catechismo e delle famiglie; il 24, alle ore 10, benedizione dei luoghi di ristoro del Dopolavoro Ferroviario, struttura nei pressi alla chiesa di San Demetrio in Via Dalmazia; alle 11, messa celebrata da don Petrone; alle 19, messa celebrata dall'Arcivescovo Bellandi, con la partecipazione dei ferrovieri.

Per quanto riguarda il programma civile, il Dopolavoro ospiterà tornei di tennis, padel e calcetto; la sera del 23, dopo la messa delle ore 19, festa comunitaria nel cortile parrocchiale. Tutti gli eventi avranno luogo nel rispetto delle norme anti Covid.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/07/2020

Covid a Salerno, vertice in Prefettura: "stretta" su locali notturni, lidi e imbarchi

Prosegue l'attività di monitoraggio della Prefettura di Salerno sull'emergenza da Covid-19, in sinergia con l'A.S.L., gli Enti locali e le Forze di Polizia. L'argomento è stato oggetto di esame nell'ambito del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato Martedì 29 Luglio con la partecipazione del Sindaco Napoli, del Direttore Generale dell'A.S.L. Iervolino e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia.

In apertura dell'incontro è stata effettuata una ricognizione di carattere generale sui nuovi casi di positività: sono 36 i positivi nel comune di Salerno, di cui 19 ricoverati presso l'Ospedale di Scafati, tutti in fase di guarigione, e 21 i positivi nella frazione "Marina" del comune di Pisciotta, dove nella giornata di ieri sono stati effettuati 134 tamponi. La situazione descritta, secondo quanto riferito dal Direttore Generale dell'A.S.L., risulta sotto controllo perché riguarda casi riconducibili a cluster di tipo familiare, individuati e isolati.

Inoltre l'A.S.L. ha messo in campo un'azione capillare per effettuare screening di massa nelle aree costiere, particolarmente frequentate nel periodo estivo. Per quanto concerne la città di Salerno, è stata già avviata - e proseguirà nei prossimi giorni - l'attività di controllo degli stabilimenti balneari da parte delle Forze di Polizia statali e della Polizia municipale, che sarà intensificata soprattutto nei fine-settimana, quando si registra la massima affluenza alle spiagge.

Analoghe verifiche stanno interessando anche i locali destinati all'intrattenimento serale e notturno, sui quali la Prefettura avvierà un'apposita ricognizione. Su sollecitazione del Sindaco di Salerno è stata condivisa, inoltre, l'esigenza di richiamare l'attenzione dei gestori del servizio di trasporto marittimo per evitare assembramenti agli imbarchi e disciplinare, anche mediante l'impiego di steward, l'afflusso/deflusso dei passeggeri sulle navi.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/02/2020

"The Carnival Show", presentazione al Comune di Salerno

Giovedì 20 Febbraio, alle ore 11:00, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, alla presenza dell'Assessore al Commercio, Dario Loffredo, sarà illustrato il programma dell'evento "The Carnival Show 2020". Si tratta dello spettacolo previsto per il giorno di Carnevale, Martedì 25 Febbraio, alle ore 17:30 al Teatro Augusteo. L'evento è organizzato dal Comune di Salerno in collaborazione con Coldiretti Salerno e con la direzione artistica di Newage Animazione.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/08/2022

Rispoli: "Salerno senza vigili per garantire il servizio d'ordine all'Arechi"

"Domenica scorsa, dalle 15 in poi, Salerno è rimasta senza polizia municipale in città. Le pattuglie sono state tutte concentrate allo stadio. È finita l'emergenza: il concetto è questo. Se dobbiamo penalizzare l'intera città per un evento prevedibile, come quello di una gara di serie A, non si capisce che ruolo abbia la polizia municipale. Per intenderci parliamo della legge 121, che regola le competenze tra le varie forze di polizia. Questa legge assegna alle forze di polizia statale le competenze dell'ordine pubblico e della pubblica sicurezza. In questo contesto la polizia municipale che ruolo ha? Così, la città viene sguarnita.

Questo perché la polizia municipale ha una competenza specifica in termini di difesa del territorio per quanto riguarda l'edilizia abusiva, difesa del territorio per quanto riguarda il rilascio dei rifiuti, difesa del territorio per le attività relative all'infortunistica stradale. Ora che noi veniamo utilizzati tutti allo stadio, la città sguarnita è una cosa gravissima". Così Angelo Rispoli, segretario della Csa provinciale, denuncia quanto accaduto in merito al servizio d'ordine della polizia municipale in occasione di Salernitana-Roma, prima gara del campionato di serie A, disputata allo stadio Arechi domenica scorsa.

"È la prima volta da 22 anni, che esiste il servizio che termina fino a mezzanotte, che oggi non c'è questo tipo di servizio. Inoltre, per quanto riguarda i punti di crisi, noi abbiamo il lungomare, Largo Campo, piazza Flavio Gioia, che sono fondamentalmente, almeno dai fatti di cronaca, postazioni di spaccio. Mettere pattuglie della polizia municipale non ha senso. Sarebbe giusto che, nel rispetto della legge 121, su questi tre punti sarebbe impiegata l'unità cinofila, le forze di polizia statali, mentre noi ci potremmo concentrare sulla viabilità, sulla difesa del territorio e sull'infortunistica stradale.

La carenza dell'organico è ormai atavica; perché non prendere, visti gli attuali buchi nell'organico, lavoratori a tempo indeterminato part-time con un maxi concorso, magari 100 unità al 30%? Nel frattempo questi giovani verrebbero armati, addestrati e, man mano che noi andremo in pensione, potrebbero aumentare le ore pro-capite fino a raggiungere il tempo pieno. Si parla tanto di disponibilità, ma il dato reale è drammatico ed è che, ad oggi, dopo un anno di assunzioni, i nuovi assunti non hanno ancora i telefoni di servizio.

La situazione della nostra caserma è pietosa. Perché non pensare di utilizzare anche i fondi del Pnrr o altro per una nuova sede? Per intenderci, potremmo tranquillamente riadattare - era una vecchia ipotesi dell'ex sindaco Giordano, ripresa dal successivo, Vincenzo De Luca - l'ex stabile di Soccorso Amico e prendere là dentro un nuovo comando. Se, a questo punto, bisognerà fare un accordo interforze, si potrebbero dividere le tre zone soggette al controllo (lungomare, Largo Campo, piazza Flavio Gioia) fra Polizia, Carabinieri e Finanza; dall'altro lato prevedere, invece, la nostra competenza fino a mezzanotte sulle altre attività, tipo anche infortunistica stradale.

Oggi, un cittadino che paga le tasse ed ha il passo carrabile occupato non avrà il servizio della polizia municipale. Questa appena passata è stata una domenica da incubo. Noi abbiamo offerto anche una prova di dialogo e di confronto con l'amministrazione, tanto è vero che ci siamo dichiarati disponibili a fare lo straordinario elettorale, ma evidentemente questa nostra disponibilità è stata scambiata per arrendevolezza, quindi a questo punto permane il blocco dello straordinario.

Noi onoriamo le firme, anche se il Comune non le onora, tanto è vero che sono stati variati i servizi domenica scorsa, facendoli terminare alle 22; se andrà avanti così dovremo arrivare solo allo scontro. Infine, ringrazio gli agenti perché hanno rinunciato allo straordinario dopo le 22 e hanno onorato il patto sul blocco previsto con i sindacati. Pertanto, hanno lavorato gratis per la collettività".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...