Salerno, la biblioteca provinciale riapre alla consultazione

Accesso consentito a un massimo di 18 persone e solo su prenotazione

Redazione Irno24 07/12/2020 0

In attuazione del DPCM del 3 dicembre 2020, contenente le nuove misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, in vigore fino al 15 gennaio 2020, la Provincia di Salerno dispone che rimangono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica.

Quindi da oggi, lunedì 7 dicembre 2020, la Biblioteca Provinciale e la Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte riprendono ad erogare i servizi al pubblico di prestito, consultazione, informazioni bibliografiche, riproduzioni. L’accesso sarà consentito a un massimo di 18 persone e solo su prenotazione, inviando la richiesta ai seguenti indirizzi mail: biblioteca@provincia.salerno.it (Biblioteca Provinciale) e museibiblioteche@provincia.salerno.it (Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte).

Bisognerà indossare la mascherina, osservare il distanziamento interpersonale di almeno 2 metri e utilizzare le soluzioni igienizzanti presenti all’ingresso della struttura, alla quale si potrà accedere solo dopo la rilevazione della temperatura corporea, che non dovrà essere superiore a 37,5 °C. I volumi dati in prestito, alla restituzione, vengono posti in isolamento preventivo per almeno 15 giorni, quindi non sono subito disponibili per altri prestiti. Non potendo sanificare fondi documentari e collezioni librarie, vengono messi in quarantena i libri.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 31/03/2020

Covid-19, lavoro incessante della Caritas a favore del bisognosi

La Caritas Diocesana di Salerno Campagna Acerno, in questo momento di grande emergenza sanitaria e sociale, mantiene attivi i suoi servizi, rimodulandoli alle nuove esigenze e tenendo conto delle normative in vigore, finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19.

"I nostri volontari lavorano ogni giorno - spiega il direttore, don Marco Russo - al fine di mantenere attivi i nostri servizi e fare da coordinamento per le attività di solidarietà che sono collegate alla Caritas, come ad esempio i Centri di Ascolto parrocchiali, che coprono gran parte del territorio diocesano. A tutti loro, e a quanti ci sostengono, va il mio ringraziamento e quello di quanti potranno usufruire di questa generosità. In questo momento, così difficile, bisogna avanzare uniti mirando alla fine dell’emergenza e a tenere assieme il delicato tessuto sociale del nostro territorio.

Attualmente, la Caritas diocesana è impegnata nella mappatura dei nuovi bisogni che cominciano a emergere, che vanno a sommarsi a quelli già noti. Il monitoraggio attraverso i Centro di Ascolto diventa strumento indispensabile per approntare interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione. Già in questi giorni, i volontari sono impegnati a consegnare a domicilio beni di prima necessità e farmaci. È attivo un servizio di supporto psicologico telefonico, al quale tutti possono rivolgersi per chiedere aiuto o solo per manifestare un particolare disagio.

Sempre nel rispetto delle vigenti norme, è stata potenziata l’assistenza ai senza fissa dimora. Attraverso il dormitorio 'Gesù Misericordioso', la mensa 'San Francesco' e il Centro diurno 'San Francesco di Paola', è stato attivato un percorso completo che, prevede anche supporto medico, con lo scopo di impedire a queste persone di incorrere nei pericoli del contagio. La Caritas, come in ogni emergenza, è al fianco dei cittadini e di tutte le associazioni impegnate sul territorio".

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/12/2020

Salerno, gli auguri del Presidente della Provincia e l'invito alla cautela

"Siamo ormai arrivati alle festività natalizie, questo Natale 2020 sarà ricordato per la sua eccezionalità, come del resto tutto l’anno che sta per terminare. È il terzo Natale che mi vede Presidente della Provincia di Salerno e, contrariamente agli anni precedenti, non abbiamo potuto organizzare il tradizionale scambio di auguri con il quale mi piaceva incontrare un po’ tutti, per salutarci con una stretta di mano e fare il punto su tutte le attività svolte durante l’anno.

Questo 2020 nello specifico è stato particolarmente denso di lavoro effettuato al servizio del territorio per arginare i problemi e sostenere le famiglie, gli anziani, i giovani, le donne e gli uomini delle nostre comunità colpite dalla pandemia. Abbiamo operato per prevenire il diffondersi dei contagi in attuazione della normativa nazionale e regionale nelle scuole, nei musei e biblioteche provinciali.

Abbiamo aperto cantieri per migliorare la sicurezza della nostra rete viaria e delle nostre comunità scolastiche, ma anche per promuovere sviluppo economico e occupazione. Abbiamo lavorato per il risanamento dei corpi idrici superficiali per depurare le acque. Sconfiggere realmente il Covid-19 passa anche dalla fondamentale tutela dell’ambiente. Tutti noi abbiamo fatto grandi sacrifici, molti hanno perso familiari e amici. Altri hanno perso il lavoro o sono comunque in difficoltà economica. Molti si sono ammalati e per fortuna sono guariti grazie alla professionalità e alla dedizione di medici, infermieri, operatori sanitari che non si sono mai fermati, e spesso hanno perso la vita per salvare vite umane.

Ora durante le festività prevediamo ulteriori spostamenti, forse per acquistare regali natalizi, alimenti o per organizzare pranzi e riunioni familiari, tutte azioni regolamentate dal Decreto Natale 2020 in vigore dal 19 Dicembre, adottato proprio per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus nel periodo festivo. Per questo con i nostri agenti provinciali stiamo monitorando il territorio in sinergia con le forze dell’ordine.

Faccio quindi un appello accorato a tutti i cittadini della nostra bellissima provincia: rimaniamo a casa. Non è il momento di spostarsi, di uscire, andando a vanificare tutti gli sforzi fatti fino ad oggi dalla maggioranza della popolazione che ha rispettato con grande senso di responsabilità le restrizioni necessarie, dolorose ma inevitabili. Atteniamoci con rigore alle ultime disposizioni nazionali e regionali e se dobbiamo uscire facciamolo con cautela.

Questo Natale ci porti a riflettere, ora è il momento di non perdere terreno conquistato, la lotta alla diffusione del Covid-19 sta dando risultati positivi. I dati del contagio sul nostro territorio provinciale sono in discesa, quindi non dobbiamo abbassare la guardia proprio in questi giorni. Possiamo fermare questo virus tutti insieme, prendendoci cura gli uni degli altri, evitando azioni irresponsabili.

Il Natale è unione e serenità. Un momento in cui ci si stringe nei valori religiosi della natività, ma anche semplicemente all'insegna della pace e del rispetto reciproco, per chi non crede. Anche se distanziati, sentiamoci vicini e fiduciosi, uniti ai nostri 'fratelli tutti' come ci ricorda l’enciclica papale dello scorso ottobre. Auguro a tutti, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale, un sereno Natale e un anno nuovo di rinascita, nel quale noi come Provincia saremo presenti, con la nostra attività, con il nostro impegno a servizio del territorio e di tutti voi".

Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/12/2020

Parchi, ville e giardini comunali chiusi a Salerno fino al 20 Dicembre

Il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha disposto, fino al 20 dicembre, la chiusura di tutti i parchi, ville e giardini comunali recintati, lasciando libero accesso agli esercizi commerciali, delimitando i percorsi con apposite attrezzature e quant'altro per inibire l'ingresso e l'uso delle predette strutture.

L'ORDINANZA INTEGRALE

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...