Salta trattativa fra sindacati e Ruggi, Fp Cgil pronta alla mobilitazione

Era ad un passo l'accordo sull'erogazione della progressione economica orizzontale

Antonio Capezzuto

Redazione Irno24 12/08/2022 0

Ieri, 11 agosto, si è tenuta all'Azienda Ruggi una trattativa tra Direzione strategica e sindacati su diversi temi, tra cui l’erogazione della progressione economica orizzontale (fascia) agli aventi diritto. Ad un passo dall’accordo che avrebbe consentito l’erogazione, sia pure in due annualità, 2022 e 2023, così come previsto dalle disposizioni vigenti in materia, la direzione aziendale ha proposto una formulazione che di fatto avrebbe escluso una quota consistente dei lavoratori nel 2023. Su questo punto la trattativa si è arenata.

Forte la presa di posizione dei delegati Rsu Fp Cgil Maiorino, Ardia, Naddeo, Finamore, Nocerino, Sessa, Sicignano e Lanzara. "A 4 anni dall’erogazione dell’ultima fascia, con una inflazione galoppante che erode le nostre retribuzioni, e dopo una fase pandemica in cui il personale sanitario è stato messo a dura prova, occorre dare a tutti gli aventi diritto un riconoscimento economico più che meritato. La Cgil è fortemente impegnata per il raggiungimento in tempi brevi di questo obiettivo e metterà in campo tutte le iniziative necessarie.

Sulla questione delle stabilizzazioni del personale che ha maturato, al 30 giugno 2022, i requisiti dei 18 mesi, la Fp Cgil ha chiesto alla direzione che la procedura di stabilizzazione venga bandita entro e non oltre novembre 2022, per dare certezze ai lavoratori a tempo determinato e consentire anche una migliore programmazione dell’attività sanitaria.

Il Direttore Generale ha accolto tale richiesta. Sulla questione degli incarichi di funzione (ex coordinamenti e posizioni organizzative) rimangono ancora irrisolte diverse questioni, tra cui l’insufficiente finanziamento messo a disposizione e la mancata risposta da parte della direzione alle richieste, di parte sindacale, di modifiche dell’organigramma e della caratura dei diversi incarichi".

"Nostro obiettivo - dichiara Antonio Capezzuto, Segretario Generale Fp Cgil Salerno, è la valorizzazione del personale, sia dal punto di vista economico che professionale. Siamo pronti alla mobilitazione, per coinvolgere ogni singolo dipendente in un percorso di rivendicazione che non può arenarsi davanti a percorsi burocratici lenti, che non hanno come obiettivo principale la vera tutela dei dipendenti e dei loro percorsi di carriera".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 06/08/2021

De Luca: "Rendere obbligatoria la vaccinazione, a fine Agosto misure importanti"

"Prendiamoci queste due settimane, dopo di che dovremo prendere misure importanti; credo sia sbagliato, come fa il Governo, prendere mezze misure che hanno come unico risultato prolungare all'infinito la stazione del Covid. Io non avrei dubbi su una decisione a livello nazionale: rendere obbligatoria la vaccinazione". Lo ha detto il Governatore De Luca durante la diretta streaming del Venerdì.

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/03/2022

Regione attiva hub vaccinale per profughi ucraini

E' stato installato presso il Residence dell'Ospedale del Mare, a Napoli, l'hub vaccinale dedicato ai cittadini provenienti dall'Ucraina. La tensostruttura, allestita dalla Protezione Civile della Regione all'esterno del Centro che sta ospitando i profughi, sarà da domani mattina pienamente operativa con il coordinamento sanitario dell'Asl Napoli 1 Centro. L'hub completa il piano di prima accoglienza e profilassi sanitaria attivato dalla Regione nell'ambito del sistema nazionale.

Su indirizzo del Presidente De Luca, si attua l'intera filiera che prevede: registrazione da parte della Polizia anche presso il residence dell'Ospedale del Mare, rilascio del codice Stp necessario ai cittadini stranieri privi di permesso di soggiorno per poter ricevere le prestazioni sanitarie essenziali, effettuazione del tampone da parte del personale sanitario, somministrazione del vaccino secondo le normative vigenti, accoglienza presso il Residence e procedure per l'ottenimento della residenza.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/06/2022

Campania, parte gara per acquisto di 202 bus: svolta "green" da 64 milioni

Un nuovo importante tassello si aggiunge alle iniziative della Regione per il rinnovo del parco autobus circolante, con l'obiettivo di garantire ai cittadini campani mezzi adeguati ed ecosostenibili. E' imminente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea la gara per l’acquisto di ulteriori 202 bus per il Trasporto Pubblico Locale in Regione Campania.

Un’attenzione particolare è stata data all’acquisto di autobus ad alimentazione innovativa ed ecosostenibile (metano/ibrido/elettrico). La gara indetta da ACaMIR prevede 4 lotti per l’acquisto di 30 bus metano di 7 metri, 63 bus metano di 10 metri, ulteriori 63 bus metano da 12 metri, oltre a 46 bus elettrici da 6-7 metri, per un investimento complessivo di 64 milioni di euro. I termini per la presentazione delle offerte scadono il 10 luglio, prima seduta pubblica l'11 luglio.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...