Sartoria di Solofra produce d'iniziativa mascherine in tnt chirurgico

Il Comune le destina ai Carabinieri, alla GdF e ad alcuni Operatori Sanitari

Redazione Irno24 23/03/2020 0

"E' doveroso ringraziare il concittadino Donato Pirolo - scrive il Sindaco di Solofra, Michele Vignola, su Facebook - che da giorni si è attivato, con la sua sartoria qui a Solofra, nel produrre delle mascherine artiginali in tnt chirurgico.

Ne riceviamo di nuove ogni giorno anche grazie a Danilo Pecoraro e a Daniele Curcio e tutta la cittadinanza attiva che si è unita in questo bellissimo gesto di solidarietà, tanto utile in questo momento.

Le abbiamo distribuite, secondo necessità, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza, e ad alcuni Operatori Sanitari di Solofra che insieme alla Polizia Municipale e alle Associazioni di Protezione Civile sono impegnate in prima linea sul territorio. Questa è Solofra, mai stanca e sempre determinata a vincere ogni sfida si presenti".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/02/2021

Mezzi spargisale in azione a Solofra dalle prime ore del mattino

Questa mattina, uomini e mezzi in azione a Solofra per fronteggiare i pericoli causati dal ghiaccio. Dalle ore 7,15, spargimento sale sui marciapiedi da parte del personale del servizio spazzamento; dalle ore 7.45 per garantire la viabilità lungo le strade, in particolare delle zone alte della città, in attività due mezzi spargisale della ditta incaricata dal Comune. In campo anche le Associazioni di volontariato e Protezione Civile "Rita Gagliardi" e "Smile". Gli interventi sono coordinati dalla Polizia Municipale.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/09/2021

Panettone Day, il Gran Caffè Romano di Solofra prova a bissare l'exploit 2018

Si rinnova, per il nono anno consecutivo, a Milano, il concorso nazionale Panettone Day, ideato per celebrare gli artigiani italiani della pasticceria, pronti a sfidarsi nella miglior interpretazione del panettone. A giudicarli una giuria di esperti, capitanata dal maestro Iginio Massari, che quest’anno vede l’ingresso di due nomi eccellenti: lo chef stellato Carlo Cracco e Marco Pedron, pastry chef di Cracco Bistrot.

In gara le proposte di lievitati che spaziano all’interno di tre differenti categorie: tradizionale, creativa dolce e al cioccolato Ruby. Ed è proprio in quest'ultima categoria che proveranno la volata i pasticcieri solofrani Lello e Gianfranco Romano della pasticceria Gran Caffè Romano di Solofra, per bissare il successo del 2018. Dopo aver vinto la medaglia d'oro per il miglior panettone classico, i due artigiani ritentano la sfida nella categoria Ruby, quella che annovera tra gli ingredienti il prezioso cioccolato rosa naturale realizzato con delle particolari fave di cacao.

Il panettone in gara, Rosa di Bosco, vuole evocare una serie di piacevoli sensazioni gustative e dei messaggi profondi. Ha nelle fave di cacao, dal particolare colore rosa, il leitmotiv di una ispirazione che i pasticcieri Raffaele e Gianfranco Romano dedicano alle loro mogli, ma anche a tutte le donne che amano vedere la vita a colori. Una dolce suggestione che allo stesso tempo non dimentica l'anima selvaggia e un po' peperina, archetipo di quel sapere profondo e ancestrale che abita in ogni donna.

Da qui l'intuizione di sposare il cioccolato rosa con le sfumature dei frutti di bosco canditi e le note del pepe rosa. Ingredienti simbolici, ma anche ricercati che ben bilanciano le nuances del burro e delle uova. Il risultato è una cupola sofisticata dal colore vicace e dallimpasto soffice e leggero. Al palato vince un’esplosione di sentori esaltati dalla nota finale intensa e persistente data dalla presenza del pepe rosa.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/10/2021

Furto e minaccia, 30enne di Solofra arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Solofra hanno tratto in arresto un trentenne del posto, in esecuzione di un’ordinanza per l’espiazione di pena detentiva in regime di arresti domiciliari, emessa dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Avellino. I fatti risalgono a qualche anno fa, allorquando l’uomo si rendeva responsabile dei reati di furto e minaccia. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...