Solofra, fino al 20 Settembre divieto assoluto di bruciature di vegetali

Lo dispone il Sindaco Vignola con apposito avviso

Redazione Irno24 08/07/2021 0

Il Sindaco di Solofra, Michele Vignola, rende noto alla cittadinanza lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi sull'intero territorio campano fino al 20 Settembre 2021, salvo proroghe, per tutte le aree di cui all'art.2 n° 353/2000 - aree boscate, cespugliate, arborate e su terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree.

Fino al 20 Settembre, su tutto il territorio comunale è fatto divieto assoluto di bruciature di vegetali, loro residui o altri materiali connessi all'esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, degli orti, parchi e giardini pubblici e privati, nonché la combustione di residui vegetali forestali.

L'AVVISO INTEGRALE

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 24/01/2021

Scarico abusivo nel torrente Solofrana, denunciato titolare di industria conciaria

I Carabinieri della Stazione Forestale di Monteforte Irpino (AV) hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il responsabile legale di un'industria conciaria di Solofra, ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti pericolosi e scarico abusivo.

A seguito di segnalazione al 112 per acque di colore scuro che si immettevano nel torrente “San Vito” (affluente del “Solofrana”), i militari hanno accertato che le stesse erano provenienti da una sovrastante industria conciaria. Nello specifico, dall’ispezione visiva delle aree esterne all’opificio e di pertinenza dello stesso, i Carabinieri costatavano che una delle vasche a cielo aperto, adibite ad una prima raccolta delle acque reflue del ciclo industriale, risultava piena di liquido di colore nero;

esso, attraverso due fori presenti nel muro perimetrale di confine dell’insediamento produttivo, veniva scaricato nel sottostante vallone in forza dell’immissione nella stessa vasca di acque verosimilmente chiare, atte a provocare la tracimazione e la fuoriuscita delle acque reflue in essa presenti, ossia la miscelazione/diluizione ed il consequenziale sversamento nell’alveo del vallone.

Pertanto i Carabinieri hanno proceduto al sequestro del sistema di scarichi abusivi nonché al campionamento istantaneo con il prelievo delle acque reflue presenti nella vasca per i successivi accertamenti analitici a cura dell’ARPAC competente.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/05/2021

Solofra, convenzione per valorizzare la rete sentieristica storica

Il Comune di Solofra, insieme all’Ente Parco Regionale dei Monti Picentini, alla Comunità Montana Irno-Solofrana, al CAI Avellino (Club Alpino Italiano), all’Associazione Salvaguardia Beni Culturali Solofra, al Circolo Legambiente "Valle Solofrana" Solofra-Montoro, all’A.S.D Frate Vento e all’Associazione Turistica Pro loco Solofra, hanno dato luogo ad un’iniziativa finalizzata al ripristino, alla tutela e alla valorizzazione della rete sentieristica storica della Città di Solofra.

Venerdì 14 maggio alle ore 12.00, nella sede comunale di Palazzo Orsini, verrà stipulata apposita «Convenzione per la realizzazione di iniziative congiunte sul territorio di Solofra per la promozione del turismo sostenibile e della tutela ambientale».

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/04/2020

Riceve da Solofra le pelli ordinate ma non paga, denunciata 33enne toscana per truffa

I Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino hanno denunciato una 33enne fiorentina per truffa. Vittima della disavventura la titolare di un’impresa conciaria di Solofra. Qualche mese fa la ditta irpina riceveva un ordine di acquisto da un’azienda toscana.

Tutto sembrava in regola ma, ricevuta la merce, il cliente non provvedeva a saldare il conto di 4mila euro, precedentemente concordato. Solo a questo punto la vittima sporgeva denuncia.

Attraverso una serie di accertamenti, i Carabinieri sono riusciti ad identificare la presunta responsabile: un’imprenditrice della provincia di Firenze per la quale è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...