TAR Campania sospende esecutività ordinanza scuole, si torna in aula

Fissata per la trattazione collegiale la Camera di Consiglio dell'8 Febbraio

Redazione Irno24 10/01/2022 0

La Presidente della 5a Sezione del Tar Campania - fa sapere la Regione in una nota - ha disposto la sospensione dell'esecutività dell'Ordinanza regionale n.1 del 7 gennaio 2022 e ha fissato per la trattazione collegiale la Camera di Consiglio dell'8 Febbraio 2022. Il che significa che, da domani, asili, elementari e medie tornano regolarmente in aula.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 27/12/2021

Fp Cgil Salerno: "Potenziare il personale per garantire vaccinazioni h24"

"La recrudescenza del contagio da Covid di questi giorni - scrive in una nota Antonio Capezzuto, Segretario Generale Fp Cgil Salerno - sta accelerando la volontà di molti cittadini di completare il ciclo vaccinale con la terza dose booster o di procedere per la prima volta alla vaccinazione. Molti però sono ancora i problemi presso i diversi centri vaccinali aperti sul territorio.

È necessario trovare una soluzione alle code enormi, alle attese sotto la pioggia e al nervosismo imperante che sfocia in alcuni casi anche in rissa. Bisogna aprire i centri vaccinali h24 su tutto il territorio. Bisogna correre e presto. Si recluti urgentemente il personale necessario e si proceda a vaccinare durante tutta la giornata.

Chiediamo un maggiore presidio, allo stesso tempo, delle forze dell'ordine affinché gli operatori sanitari impegnati in questa dura e impegnativa campagna vaccinale possano lavorare in tranquillità al servizio della comunità, evitando una pericolosa escalation di episodi di violenza tra cittadini".

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/11/2021

Fp Cgil su terza dose booster e screening periodico per il personale sanitario

La scrivente Segreteria Provinciale Funzione Pubblica CGIL Salerno - si legge in una nota a firma del segretario generale Antonio Capezzuto - considerato quanto indicato nella nota prot. UC/2021/0001337 del 17/11/2021 dell’Unità di Crisi Regionale (allegato 1), circa le priorità delle dosi booster del vaccino anti Covid per il personale sanitario “purché siano trascorsi almeno sei mesi dalla seconda inoculazione”;

tenuto conto dell’incremento del numero di contagi tra gli operatori sanitari, +192,3% dal 14 settembre al 14 novembre, vedi nota prot. 3670 del 16/11/2021 del Responsabile dell’UOSD Servizio di Medicina Preventiva del Lavoro di codesta A.O.U. (allegato 2);

chiede: di promuovere un’azione capillare di sensibilizzazione per favorire l’adesione di tutto il personale sanitario alla somministrazione della terza dose; di velocizzare tale somministrazione consentendo l’accesso a punto vaccinale aziendale dal lunedì al venerdì in orario anti e post meridiano, in modo da ridurre i tempi di attesa per gli operatori;

di prevedere uno screening periodico, tramite tampone molecolare, al fine di isolare precocemente eventuali cluster che potrebbero verificarsi nei reparti, stante la concreta possibilità che si determini nelle prossime settimane un significativo aumento de contagi e anche di ricoveri ospedalieri di cittadini (in particolare di non vaccinati); di esercitare una maggiore vigilanza sui comportamenti di quanti accedono presso le strutture ospedaliere, per sottoporsi a prestazioni sanitarie, per visitare i pazienti presso i reparti, invitando al rispetto delle misure di protezione e distanziamento.

Allo stesso tempo di vigilare affinché non si si verifichino assembramenti spontanei di persone prive di mascherina in alcune aree, come ad esempio nella zona antistante al C.R.A.L. del plesso Ruggi. In un’ottica di collaborazione e a tutela della salute degli operatori e dei pazienti, questa Organizzazione Sindacale, consapevole dell’importanza del vaccino e del rispetto delle regole di distanizamento e utilizzo delle protezioni, invita tutti gli operatori sanitari a proseguire la campagna vaccinale con la somministrazione della terza dose.

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/09/2021

Unità di crisi, chiarimento su accesso a scuola con Green Pass

L'unità di crisi regionale trasmette il "chiarimento n. 3 del 3 Settembre 2021" sull'impiego delle certificazioni verdi Covid-19. "Al fine dell’accesso ai luoghi di espletamento delle attività scolastiche, nonché dei servizi a supporto (mense e convitti), risulta richiesto il possesso della certificazione da parte del personale, docente e non docente (amministrativo, tecnico e ausiliario), che presti servizio a qualsiasi titolo presso gli istituti e/o i plessi, compresi i collaboratori, gli operatori, i professionisti ed esperti esterni che prestino attività lavorativa a prescindere dalla sussistenza di un rapporto organico o di servizio diretto con la singola Amministrazione scolastica;

il possesso della certificazione non risulta richiesto per l’accesso dei genitori degli studenti agli istituti e ai plessi scolastici, fatta salva l’osservanza della riduzione dell’accesso ai visitatori e di tutte le altre misure, condizioni e prescrizioni previste dal Protocollo d’Intesa del 14 Agosto 2021 tra il Ministero dell’Istruzione e le OO.SS. della scuola 'per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19, nonché, eventualmente, dal Regolamento di istituto e/o dall’apposito disciplinare tecnico adottato dal Dirigente'.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...