Targhe al Vestuti per Fulvio De Maio e Bruno Somma, icone della Salernitana

Saranno apposte il 19 Giugno, in occasione del 103° anniversario del club

Redazione Irno24 10/06/2022 0

"Fulvio De Maio e Bruno Somma, indelebilmente legati alla storia della Salernitana, saranno ricordati alle ore 9:30 del 19 giugno – 103esimo anniversario della fondazione della società – attraverso l’apposizione delle due rispettive targhe al ‘Muro dei Ricordi’ del Vestuti, la parete destinata a diventare l’iconografia della storia granata". Lo rende noto il consigliere comunale Rino Avella, Presidente della IV Commissione Sport, Politiche Giovanili ed Innovazione.

De Maio, scomparso nel 2021, fu portiere granata tra il 1968 e il 1978, nonchè, in seguito, opinionista delle tv salernitane per un quarto di secolo. Somma fu vice segretario del club dal 1946 al 1950 e segretario generale dal 1950 al 1967. Contribuì in prima persona, anche economicamente, per fronteggiare le esigenze della sua Salernitana. È stato il dirigente più longevo del club. Nato il 17 aprile 1923, morì il 2 gennaio 1971.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 12/05/2021

L'imprenditore Snichelotto: "Pronto a dare una mano per acquisizione Salernitana"

Mentre si rincorrono le voci sul possibile assetto societario della Salernitana, in vista del prossimo campionato di serie A e alla luce della norma che vieta la multiproprietà, va registrato l'appello dell'imprenditore Luigi Snichelotto, presidente AssoMiMe (Mezzogiorno Italia Mediterraneo Europa):

"Una grande gioia rivedere la Salernitana tornare in serie A dopo più di 23 anni. Un’emozione, un orgoglio per tutti noi: cittadini, tifosi, sportivi, istituzioni, imprese. Una gioia fortissima che, per un attimo, ha trasportato la mente lontana dalle difficoltà che hanno attraversato tutti noi negli ultimi 15 mesi, fatti di restrizioni, chiusure e sacrifici indescrivibili. È un legame inscindibile con la città di Salerno.

Sono arrivato a Salerno molto giovane ed ho imparato ad amarla, a riconoscermi e ad identificarmi in una città che mi ha accolto, strettamente intrecciata con la storia familiare di mia moglie. La Salernitana in Serie A è un bene per tutti e di tutti, dei tifosi e dell’intero territorio. Un club calcistico in Serie A porta con sé significati e connotazioni differenti: può voler dire attrarre, ospitare, ristorare. L’intero territorio salernitano e regionale vedrebbe, così, una nuova possibilità di ripresa e sviluppo. Senza considerare il rafforzamento della nostra identità cittadina, provinciale e regionale in un Meridione che da troppi anni attende opportunità di riscatto.

Salerno è una città meravigliosa, sanguigna, fatta di gente coraggiosa ed operosa. Quindi, penso e propongo una riflessione, spero non troppo utopica, non conoscendo i termini economici e valutativi della cessione, che ritengo molto onerosi ed alla portata di soli pochi facoltosi, e lo faccio in punta di piedi e nel totale rispetto dell’attuale proprietà del club e di tutta la sua famiglia, a cui vanno riconosciuti i meriti di questo storico traguardo.

In sintesi, penso che si potrebbe considerare la possibilità di una partecipazione collettiva dal territorio, per creare tutti insieme un gruppo di persone che possano mettere le proprie disponibilità per raggiungere una cifra che possa consentire l’avviamento e il consolidamento di questa operazione, aiutati da ottime banche locali e presenti in tutto il territorio e, non ultime, le istituzioni che governano il territorio.

Una sorta di azionariato diffuso, con regole, meccanismi ed aspetti organizzativi e gestionali da definire, tutto ciò cercando di recuperare quello spirito di partecipazione sportiva che ci fu insegnato storicamente e che negli ultimi decenni si è andato sempre più sbiadendo, lasciando il posto al denaro e alla speculazione che oramai la fanno da padrone in troppi campi dell’intelletto umano. La Salernitana porterà in alto il nome di Salerno, della Campania e del Meridione favorendo lo sviluppo economico, spero per lungo tempo. Sono pronto e propongo un progetto di ampio respiro che cerchi di fare della Salernitana un team competitivo, con una formula 'solidale'.

Per questo lancio un appello a tutti gli altri imprenditori salernitani e campani a creare una cordata tesa all’acquisizione del club: tutti insieme, per rilevare la società. Creare una rete di imprenditori, senza scopi speculativi, ma spinti solo dal senso di responsabilità. Un network fondato sul concetto di solidarietà, di vicinanza alla città, per restituire ai territori parte del sostegno che ciascuno di noi riceve da essi. Un team coeso, per fare in modo che la vittoria non vada dispersa con possibili acquisizioni estere (come spesso accade nel mondo del calcio), ma rimanga ancorata alla città, al territorio, per preservare l’identità collettiva e la storia della Salernitana. Io ci credo. Chiedo agli imprenditori di crederci per dar vita a una cordata virtuosa che possa disegnare il futuro della Salernitana. Insieme possiamo farcela".

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/08/2021

Calcio d'Agosto, la Salernitana batte 2-1 il Palermo a San Gregorio Magno

La Salernitana supera 2-1 il Palermo nell'amichevole disputata a San Gregorio Magno, sede del ritiro della compagine rosanero. I granata, ancora in piena fase di costruzione dell'organico titolare, sbloccano la partita al 17° con Kristoffersen, che ribatte in gol una prima respinta di Massolo.

Al 66°, spezzando l'intraprendenza del Palermo, arriva il raddoppio di Coulibaly, che insacca a tu per tu con Pelagotti (subentrato a Massolo in avvio ripresa). Otto minuti dopo, Silipo trasforma il rigore del definitivo 2-1. Nelle ultime battute, Belec si supera su una conclusione ad effetto di Doda.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/01/2022

Negativizzati due giocatori granata, il derby Napoli-Salernitana si gioca

L’U.S. Salernitana 1919 comunica che, a seguito dei tamponi effettuati in data odierna, due calciatori si sono negativizzati. A questo punto, considerando che gli attualmente positivi scendono a 6, la gara del "Maradona" contro il Napoli si disputerà regolarmente. Un derby è già di per sè un incontro difficile, la Salernitana ci arriva sicuramente in condizioni molto precarie.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...