Zero contagi in Campania dopo 3 mesi, De Luca: "Passo significativo ma guardia alta"

Il bollettino del 4 Giugno dice che non ci sono nuovi positivi nel territorio regionale

Redazione Irno24 04/06/2020 0

"Per la prima volta dopo 3 mesi si registrano zero contagi in Campania. E' una tappa importante di un lungo cammino di prevenzione e controllo territoriale sviluppato in questi mesi". Così il Governatore De Luca sul dato diffuso - in tarda serata, come di consueto - dall'Unità di Crisi regionale.

"E' un passo significativo ma occorre tenere come sempre la guardia alta. Partiremo nei prossimi giorni con uno screening sui docenti delle Commissioni degli esami di maturità per dare serenità alle famiglie. E' una prima iniziativa che sarà completata nell'ambito del programma 'Campania Sicura' nei mesi di agosto e settembre con lo screening che riguarderà tutto il personale scolastico, docente e non docente.

Ringraziamo per questo primo importante momento di grande soddisfazione tutti i nostri concittadini, per la collaborazione e il grande senso di responsabilità dimostrato. E con loro tutto il personale medico e sanitario della nostra regione. Facciamo in modo che questo risultato non venga messo in discussione da comportamenti non responsabili".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 01/12/2020

Covid in Campania, 1113 positivi su 9241 tamponi. Oltre 2700 guariti

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene quotidianamente da diversi mesi, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda il 1° Dicembre ma il riscontro temporale, è sempre opportuno ricordarlo, si riferisce alle ore 23:59 del giorno prima (30 Novembre).

Positivi del giorno: 1113, ieri 1626

Tamponi del giorno: 9241, ieri 14286

Deceduti del giorno: 48

Guariti del giorno: 2713

Posti letto di terapia intensiva occupati: 179

Posti letto di degenza occupati: 2099

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/03/2020

Isolamento fiduciario e divieto di spostamenti per chi fa ingresso in Campania

Con ordinanza n. 20 del 22 Marzo 2020, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha disposto ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

"Con decorrenza dalla data odierna e fino al 3 Aprile, a tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso in Campania o vi abbiano fatto ingresso negli ultimi 14 giorni per rientrare nel territorio regionale, è fatto obbligo: di comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;

di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali; di osservare il divieto di spostamenti e viaggi; di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.

A tutti i viaggiatori in arrivo, anche per motivi consentiti dalle vigenti disposizioni nazionali e regionali, alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli Afragola, Salerno, Caserta, Benevento nonché Battipaglia, Aversa, Sapri, Eboli, Vallo della Lucania, con treni che effettuano collegamenti interregionali, è fatto obbligo di: sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea, secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni, in conformità a quanto previsto con il presente provvedimento; compilare l’autocertificazione, secondo il format diramato dal Ministero dell’interno e diffusamente in uso su tutto il territorio nazionale".

"Esprimo il mio vivo apprezzamento - ha dichiarato De Luca - per la tempestività e l'importanza della decisione assunta dal Governo, ed esplicitata dal decreto congiunto del Ministero della Salute e del Ministero dell'Interno, per il blocco di tutte le partenze da Nord a Sud. Questo ci aiuterà a combattere meglio la diffusione del contagio.

Ricordo tuttavia che rimane aperto un problema che a mio parere va affrontato con altrettanta tempestività e determinazione: il controllo del territorio, per il quale le forze in campo sono insufficienti. Da questo punto di vista ritengo assolutamente necessario impegnarsi in un grande sforzo collettivo, rivolto all'obiettivo essenziale e prioritario di contenere il contagio. Occorre un piano di mobilitazione mirato delle forze di polizia ma anche di tutte le Forze Armate, coerente con l'obiettivo, al netto delle attività di prevenzione antiterrorismo".

Leggi tutto

Redazione Irno24 03/05/2021

Via alle vaccinazioni per il comparto del trasporto pubblico campano

"Sono partite oggi al centro vaccinale Eav di Porta Nolana - fa sapere il Governatore della Campania, De Luca - le vaccinazioni degli addetti al settore del trasporto pubblico. Si è partiti dai dipendenti di Eav ultra cinquantenni, per poi aprire, seguendo le fasce di età, ai dipendenti di tutto il comparto.

L’obiettivo è vaccinare tutti gli addetti, compresi tassisti, Ncc e aziende di cabotaggio marittimo. E’ una decisione indispensabile per garantire maggiore sicurezza, soprattutto dopo il ritorno in presenza nelle scuole". L’Eav è la prima azienda pubblica di trasporto in Italia che attiva un centro vaccinale autonomo.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...