A Salerno e Valle dell'Irno due fasce orarie per l'ingresso a scuola

Lo stabilisce il documento operativo redatto in Prefettura

Redazione Irno24 22/12/2020 0

Nel pomeriggio di oggi è stato ufficialmente presentato il “documento operativo” redatto a seguito dei lavori del “tavolo di coordinamento” istituito presso la Prefettura di Salerno sulla base del DPCM 3 dicembre 2020 per garantire la ripresa in sicurezza delle attività didattiche prevista il 7 gennaio 2021.

Al tavolo, presieduto dal Prefetto Russo, hanno partecipato il Presidente della Provincia, il Sindaco del Comune Capoluogo, il Presidente della IV Commissione Regionale Trasporti, i Sindaci dei Comuni con più alta densità demografica del territorio, i rappresentanti dell’ANCI e dell’Ufficio Scolastico provinciale nonché le aziende di trasporto e le organizzazioni sindacali di categoria.

In particolare, il lavoro svolto in queste settimane è stato quello di creare un raccordo tra il comparto scolastico e il comparto trasporti per coniugare le differenti esigenze e coordinare gli orari di ingresso/uscita dalle scuole con gli orari dei servizi di trasporto per garantire la mobilità in sicurezza degli studenti. Il territorio della provincia di Salerno è stato, quindi, diviso in 7 macro-aree:

Agro Nocerino-Sarnese: Angri, Castel San Giorgio, Cava de' Tirreni, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, Sant'Egidio del Monte Albino, Sarno, Scafati, Siano, Vietri sul Mare

Cilento: Agropoli, Capaccio, Castel San Lorenzo, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Centola, Piaggine, Pisciotta, Roccadaspide, Vallo della Lucania

Costa d’Amalfi: Amalfi, Maiori

Picentini e Valle del Sele: Albanella, Altavilla Silentina, Battipaglia, Bellizzi, Buccino, Campagna, Contursi Terme, Eboli, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Pugliano, Montecorvino Rovella, Olevano sul Tusciano, Oliveto Citra, Pontecagnano Faiano, San Gregorio Magno

Golfo di Policastro: Santa Marina, Sapri, Torre Orsaia

Salerno e Valle dell’Irno: Baronissi, Fisciano, Mercato San Severino, Pellezzano, Salerno

Vallo di Diano: Montesano Sulla Marcellana, Padula, Polla, Sala Consilina, Sant'Arsenio, Teggiano

E’ stato censito il numero degli studenti in base all’area geografica e alla scuola frequentata, con l’obiettivo di individuare per ciascuna macro-area le linee percorse. Sono state effettuate due rilevazioni, l’una attingendo ai dati forniti dal Consorzio Unico Campania, l’altra a quelli dell’Ufficio Scolastico provinciale, sulla base delle quali sono state adottate soluzioni differenziate per aree;

nelle zone Salerno-Valle dell’Irno e Agro Nocerino-Sarnese, per l’alta consistenza demografica della popolazione, per le caratteristiche della circolazione stradale e per il tipo di infrastrutture, l’ingresso a scuola degli alunni sarà articolato in due fasce orarie: ingresso alle ore 8,00 per le classi prime, seconde e terze; 9,30/10,00 per le classi quarte e quinte e di conseguenza la differenziazione nelle uscite.

Nelle restanti zone, considerato il diverso livello di densità demografica, la differente tipologia di traffico e di strutture viarie, sarà mantenuto un orario unico di ingresso e uscita dalle scuole, in ragione dell’implementazione delle corse sopra descritte.

Il lavoro proseguirà nelle prossime settimane per consentire alle aziende di reperire, attraverso la Regione, le ulteriori risorse per l’implementazione delle corse e, nel contempo, per organizzare dei piani di viabilità, con il contributo delle Polizie Municipali, al fine di garantire una gestione dei nuovi flussi di traffico in sicurezza.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/04/2020

Caritas di Salerno aperta a Pasqua e Pasquetta per i senza fissa dimora

Non si ferma nemmeno a Pasqua l’opera dei volontari e degli operatori della Caritas di Salerno Campagna Acerno, che anche e soprattutto in questi giorni di festa sono stati impegnati a non lasciare da soli gli “ultimi”.

Circa 15 senza fissa dimora, Domenica di pasqua e Lunedì di Pasquetta, hanno trovato aperte le porte del centro diurno “San Francesco di Paola”, dove hanno trovato ristoro e accoglienza, sempre nel massimo rispetto delle attuali disposizioni anti-Covid. In serata, gli stessi, si sono poi spostati presso il dormitorio “Gesù Misericordioso”.

In questi giorni gli operatori della Caritas, inoltre, in collaborazione con le Misericordie, sono impegnati nella distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie più bisognose della città, oltre a fare da supporto per le realtà cittadine e della Diocesi che hanno bisogno e richiedono aiuto.

È attivo anche un servizio di supporto psicologico telefonico, al quale tutti possono rivolgersi per chiedere aiuto o solo per manifestare un particolare disagio. Resta inoltre operativo, seppur con modalità di accesso differenti, il Centro di Ascolto Diocesano, al quale è possibile rivolgersi nei casi di necessità.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/09/2020

Salerno, Polizia celebra il Patrono San Michele Arcangelo

Il 29 settembre 2020, gli uomini e le donne della Polizia di Stato della provincia di Salerno hanno onorato il loro Santo patrono, San Michele Arcangelo. La Santa Messa celebrativa è stata officiata, nella Cattedrale di Salerno, dall’Arcivescovo Metropolita di Salerno, Mons. Andrea Bellandi, coadiuvato dal Cappellano Provinciale della Polizia di Stato don Giuseppe Greco, alla presenza del Prefetto Francesco Russo, del Questore Maurizio Ficarra, e di altre autorità civili e militari.

Alla cerimonia hanno partecipato anche le rappresentanze del personale della Questura di Salerno, degli Uffici delle Specialità, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, dei familiari delle “Vittime del Dovere” e dei “Caduti in Servizio”, il tutto nel rispetto della normativa sanitaria anti Covid 19.

Mons. Bellandi, nella sua omelia, ha ricordato l’importanza di avere anche in questi tempi una visione trascendentale della vita, invitando a guardare alla figura dell’Arcangelo Michele come simbolo di speranza che meglio di ogni altro rappresenta il servizio che le donne e gli uomini della Polizia di Stato sono chiamati a compiere a favore di tutta la nostra comunità.

Alle parole di Mons. Bellandi è seguito l’intervento del Questore Ficarra, che ha ringraziato tutti i presenti, rinnovando i sentimenti di stima e di amicizia ai responsabili provinciali e agli appartenenti delle altre Forze di Polizia per lo sforzo congiunto messo in campo in questi mesi di emergenza sanitaria nella complessa attività di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché della salute pubblica. Un particolare plauso è stato rivolto agli operatori di Polizia che nelle diverse situazioni del vivere quotidiano si sono fatti apprezzare per professionalità, dedizione e sensibilità, dimostrando grande spirito di servizio e di vicinanza ai cittadini.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/03/2021

Furti notturni a Salerno, pattuglie in tutti i punti della città

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha presieduto nella mattinata odierna una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata su richiesta del Sindaco Napoli, per “fare il punto” sulla situazione di Salerno, alla luce dei recenti episodi di furto presso alcuni esercizi commerciali. In particolare, il primo cittadino di Salerno ha espresso preoccupazione per le azioni criminali che, durante l’orario notturno, sono state perpetrate ai danni di due pizzerie del centro, nonché ai danni di un istituto scolastico che ha subìto il furto di alcune apparecchiature informatiche.

Nel corso dell’incontro – al quale hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze di Polizia – è stata effettuata una panoramica di carattere generale sui fenomeni criminosi legati al protrarsi dell’emergenza epidemiologica. Dai dati statistici più recenti è emerso un decremento di circa il 30%, rispetto allo scorso anno, degli episodi di furto avvenuti nella città di Salerno, tale da far ritenere che non vi sia in atto una situazione di allarme generalizzato.

Le Forze di Polizia hanno ribadito il proprio impegno a presidiare il territorio, secondo le rispettive aree di competenza, garantendo la presenza notturna di pattuglie in tutti i punti della città, secondo il piano di controllo coordinato del territorio. Anche il Sindaco e il comandante della polizia municipale del comune capoluogo hanno fornito la propria disponibilità in ordine alle esigenze di presenza e controllo del territorio.

Nel contempo, è stata fatta rilevare la necessità di installare e/o implementare i dispositivi di difesa passiva, presso gli esercizi commerciali, quali impianti di videosorveglianza e sistemi di allarme che consentano l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine già dispiegate sul territorio, nonché di essere di ausilio nell’attività investigativa.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...