Come e cosa mangiare durante l'isolamento, 6 regole dalla Società di Nutrizione

Fortemente consigliati il consumo di frutta e verdura e lo svolgimento di attività motoria

Redazione Irno24 19/03/2020 0

Non esistono diete miracolose contro le infezioni virali. Sicuramente però - si legge sul sito del Ministero della Salute - seguire uno stile di vita alimentare corretto aiuta a facilitare il processo di guarigione e in tempi come questi, di smart working e mobilità ridotta tra le mura di casa, a evitare di mettere su chili di troppo. Suggerimenti utili per una sana alimentazione durante l’isolamento sociale arrivano dalla SINU - Società Italiana di Nutrizione Umana. Eccoli.

  1. Per evitare un aumento di peso, porta in tavola solo quello che hai deciso di mangiare, serviti una porzione “giusta” di ogni portata e non aggiungere altro, riduci il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di zuccheri, evita l’abuso di sale e di condimenti ricchi di grassi.
  2. Soprattutto consuma almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine (particolarmente vit. C e vit. A) utili a rafforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.
  3. Sforzati di mantenere una regolare sia pur limitata attività motoria, ad es. cyclette, tapis roulant ma anche ginnastica a corpo libero 1 o 2 volte al giorno e cerca se possibile di esporre ogni giorno braccia e gambe al sole per 15-30 minuti per favorire la sintesi endogena di vitamina D.
  4. Rifletti che la necessità di restare a casa e in famiglia può essere un’opportunità per dedicare maggiore attenzione e un po' più di tempo alla preparazione di cibi più salutari e più gustosi, nel rispetto delle nostre tradizioni mediterranee: se ne gioveranno la salute ma anche l’umore.
  5. Non assaggiare durante la preparazione dei piatti e non mangiare mai in piedi e frettolosamente, ma apparecchia ogni volta la tavola: dedica tempo alla convivialità nei pasti perchè momento di aggregazione con la famiglia e di utilità per incoraggiare i ragazzi ad avere ogni giorno un’alimentazione varia, ricca di frutta, verdura e legumi fornendo loro il buon esempio.
  6. Fai in modo che i bambini ti aiutino nella preparazione del cibo: in questo modo eviterai la noia e i capricci ed è sempre più divertente e più facile mangiare ciò che si è scelto e si è aiutato a preparare.

IL DOCUMENTO COMPLETO DIFFUSO DALLA SINU

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 16/07/2021

De Luca: "Entro Ottobre 4.6 milioni di doppie dosi, obiettivo per immunità di gregge"

"Entro la prima decade di Ottobre - spiega il Governatore De Luca nell'intervento in streaming del Venerdì - arriviamo a 4,6 milioni di doppie dosi. È l'obiettivo che ci siamo dati per raggiungere l'immunità di gregge.

Mi auguro - prosegue - che non ci siano nuove zone gialle, che si ragioni sulla quantità di ricoveri e non sui numeri del contagio. Qualunque ministero della Salute o commissario al Covid responsabile avrebbe provveduto a fare un lavoro di prevenzione, non lo hanno fatto. La Campania ha ricevuto meno vaccini di tutti. Se dovessero immaginare zone gialle, la metà della responsabilità sarebbe di questi signori che se ne sono infischiati della Campania".

E sul fronte scuola: "L'obiettivo è la riapertura in presenza, ma in condizioni di sicurezza. Per farlo dobbiamo completare la vaccinazione rivolta alla popolazione studentesca. Faremo un programma per 16enni, 17enni e 18enni da vaccinare tra luglio, agosto e inizio settembre".

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/04/2021

Vaccinazioni, Asl Salerno da record in Campania

L'Asl di Salerno è la prima azienda sanitaria in Campania ad aver somministrato più vaccini. A dichiararlo il direttore generale Mario Iervolino nel corso di un incontro da remoto proprio sulle vaccinazioni, cui hanno preso parte, oltre a Iervolino, il prefetto Russo e i sindacati di categoria.

"In totale - ha detto Iervolino - finora abbiamo effettuato 154.000 vaccinazioni; delle 33.000 fatte al Ruggi, 28.000 sono sempre dell'Asl, per un totale di 182.000 vaccinazioni". Al centro della riunione la richiesta dei sindacati di vaccinare al più presto tutti i fragili e i non deambulanti. La richiesta è stata accolta dal prefetto Russo e dal direttore generale Iervolino.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/05/2021

Asl Salerno: "Vaccinazioni a pieno ritmo, impegno per alleviare disagi"

L’Asl Salerno informa che le attività di vaccinazione stanno proseguendo a pieno ritmo. Negli ultimi due giorni sono stati somministrati oltre 12mila vaccini al giorno, 10mila tre giorni fa. A tutt’oggi nell’intera provincia sono stati somministrati 350mila vaccini, e sono più di 120 gli hub vaccinali attivi.

Entro domani saranno somministrate tutte le dosi Pfizer che l’Asl Salerno aveva a disposizione (40mila erano arrivate a metà settimana). L’impulso impresso a tali attività, finalizzato alla somministrazione del maggior numero possibile di vaccini, e le occasioni di offerte aggiuntive, ha fatto registrare un enorme afflusso di popolazione, determinando in qualche caso problemi di attese e disagi nell’utenza, disagi che l’azienda è impegnata ad alleviare.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...