De Luca: "Vaccini per categorie fragili un atto doveroso e di sensibilità"

"Da oggi questa sarà la priorità assoluta"

Redazione Irno24 16/03/2021 0

"Abbiamo dato il via oggi nelle strutture sanitarie alle vaccinazioni per le categorie fragili. Un atto doveroso e di sensibilità nei confronti di tanti nostri concittadini e delle loro famiglie che vivono situazioni sanitarie particolarmente delicate. Da oggi questa sarà la priorità assoluta. A queste categorie è destinato il vaccino Pfizer ed è opportuno ricordare che il calendario e i tempi di vaccinazione sono inevitabilmente legati alle forniture di questo tipo di vaccino.

Abbiamo quindi cominciato proprio dai pazienti che hanno trattamenti di cura all'interno delle strutture delle Asl e ospedali, che sono impegnati al massimo. Il numero complessivo di questa platea di nostri concittadini è di circa un milione di persone, dunque si tratta di un impegno davvero enorme". Sono le parole del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 22/08/2021

Bollettino 22 Agosto, in Campania 470 positivi su 10mila test

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come ogni giorno da più di un anno, il bollettino relativo ai contagi da Covid in Campania. Il bollettino riguarda il 22 Agosto 2021, ma è sempre necessario specificare che il riferimento temporale non va oltre le ore 23:59 del giorno prima (21 Agosto).

- Positivi del giorno: 470
- Tamponi del giorno: 10318
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 22
- Posti letto di degenza occupati: 337

Leggi tutto

Redazione Irno24 05/01/2021

Ufficiale, saldi in Campania dall'11 Gennaio all'11 Marzo

Firmato il decreto dirigenziale che stabilisce, sentite le associazioni di categoria, le date dei saldi invernali. Lo comunica la Regione Campania in una nota. Avranno inizio a partire da Lunedì 11 Gennaio 2021 e si concluderanno entro il sessantesimo giorno dalla quella data, cioè Giovedì 11 marzo 2021.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/03/2020

Partono test rapidi su sanitari, notizie pericolose su terapie domiciliari "fai da te"

Nell’ambito della gestione dell’emergenza nazionale Covid-19, la Regione Campania si è prefissata i seguenti obiettivi: identificazione precoce dell’infezione nell’ambito del personale sanitario esposto al virus; identificazione ed instradamento precoce, in percorsi dedicati, dei soggetti sospetti di infezione che, in ambiente ospedaliero e/o territoriale, possano necessitare di isolamento e cure urgenti.

Per il raggiungimento di tali obiettivi si è dotata di sistemi di rilevazione rapidi che consentono l’individuazione degli anticorpi IgM e IgG anti Coronavirus e ha progressivamente attivato 10 laboratori per la ricerca del virus, implementando la capacità di effettuare tamponi. I test verranno utilizzati nella prima fase del protocollo per l’individuazione precoce degli infetti e per una valutazione epidemiologica di siero prevalenza nella popolazione, iniziando dai soggetti maggiormente esposti (operatori sanitari delle Aziende Sanitarie inseriti nei percorsi Covid-19 positivi e nelle reti tempo dipendenti) e dai pazienti sintomatici e/o esposti.

Per garantire una efficace validazione epidemiologica regionale, il percorso di identificazione dei positivi/negativi Covid-19 verrà tracciato attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica regionale. Pertanto tutti gli operatori, individuati dalle aziende sanitarie regionali per effettuare test rapido e/o tampone, sono obbligati, previa raccolta consenso informato dell’utente, ad accedere a tale piattaforma. Nelle aziende sanitarie regionali, per aumentare la capacità di identificare i soggetti positivi, il test rapido verrà utilizzato con il siero del paziente.

I test rapidi verranno utilizzati inizialmente per tutti i pazienti che afferiscono alle seguenti aree: Area Ospedaliera di Pronto Soccorso in pre-triage e triage; Area emergenza/urgenza; Area per le attività ambulatoriali indifferibili come Dialisi, Oncologia e Radioterapia. I test rapidi verranno utilizzati inizialmente in via preliminare per tutti gli operatori sanitari esposti alle aree: Area Covid-19; 118. La fase territoriale di ampliamento dell’obiettivo prevede anche l’esecuzione del test rapido agli operatori esposti nei servizi sanitari di base e i pazienti sintomatici domiciliari attraverso le Unità Speciale Continuità Assistenziali (USCA) Covid-19.

In merito ad alcune dichiarazioni che circolano su piattaforme di social network, l'Unità di Crisi Regionale diffida dal diffondere notizie inesatte, allarmistiche e pericolose. C'è addirittura chi sollecita di instaurare quanto prima terapie a base di idrossiclorochina ed anche Tocilizumab in ambiente domiciliare.

Taluni farmaci, per loro caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche, non possono essere somministrati a domicilio ma hanno necessità di somministrazione in ambiente ospedaliero, anche per i possibili effetti collaterali, richiedendo attento monitoraggio di parametri vitali. L’Unità di Crisi si dissocia da tali dichiarazioni, non solo per l’inesattezza dell’informazione scientifica, ma per il procurato allarme che esse, diramate in tal forma, generano nella comunità con il rischio di problematiche di tipo sanitario. Tali dichiarazioni vanno ritirate dalla rete per le gravi conseguenze che ne possono derivare.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...