Nuova ordinanza di De Luca: pizze a domicilio fino alle 23, torna l'attività motoria

Si punta sul senso di responsabilità, in caso di assembramenti ordinanza revocata

Redazione Irno24 25/04/2020 0

L’Unità di Crisi della Regione Campania ha diffuso l'Ordinanza 39 del 25 Aprile 2020, firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, con ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza da Covid-19. L’ordinanza contiene una serie di disposizioni da ritenersi sperimentali e conta sul senso di responsabilità di tutti i cittadini. Se si dovessero verificare situazioni di assembramento tali da produrre diffusione del contagio, la stessa ordinanza sarà immediatamente revocata.

Con decorrenza dal 27 Aprile 2020 e fino al 3 Maggio 2020 - dispone in sintesi la parte ordinativa - su tutto il territorio regionale sono consentite:

  1. previa comunicazione al Prefetto competente, le attività conservative e di manutenzione, di pulizia e sanificazione nei locali ed aree adibiti allo svolgimento di attività commerciali e produttive, ancorché sospese per effetto della vigente disciplina statale e/o regionale, ivi comprese le attività alberghiere e ricettive in genere nonché quelle balneari e quelle relative alla manutenzione, conservazione e lavorazione delle pelli
  2. l’attività edilizia nei limiti delle attività con codici ATECO ammessi dalla vigente disciplina nazionale (DPCM 10 Aprile 2020).
  3. A parziale modifica dell’Ordinanza 37 del 22 Aprile 2020, sono consentite le attività e i servizi di ristorazione - fra cui pub, bar, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie - con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto e consegna dei cibi, con i seguenti orari: quanto ai bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie, gastronomie, tavole calde e similari, dalle ore 7 e con possibilità di effettuare l’ultima corsa di consegna alle ore 14; quanto ai ristoranti e pizzerie, dalle ore 16 e con possibilità di effettuare l’ultima corsa di consegna alle ore 23.
  4. Resta vietata la vendita al banco di prodotti di rosticceria e gastronomia da parte di salumerie, panifici e altri negozi di generi alimentari. Resta consentita la vendita con consegna a domicilio dei prodotti opportunamente confezionati e con obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.
  5. Fermo restando il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto, è consentito svolgere individualmente attività motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina, in prossimità della propria abitazione, e comunque con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona - salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente - nelle seguenti fasce orarie: ore 6,30-8,30; ore 19-22.
Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 25/01/2021

Bollettino 25 Gennaio, in Campania 754 positivi su più di 8mila test

L'unità di crisi regionale ha diffuso, come avviene quotidianamente da quasi un anno, il bollettino relativo ai contagi da Coronavirus in Campania. Il bollettino riguarda il 25 Gennaio 2021 ma il riscontro temporale, conviene sempre precisarlo, si riferisce alle ore 23:59 del giorno precedente (24 Gennaio 2021).

- Positivi del giorno: 754
- Tamponi del giorno: 8384
- Deceduti del giorno: 20
- Guariti del giorno: 646
- Posti letto di terapia intensiva occupati: 105
- Posti letto di degenza occupati: 1455

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/07/2020

Altri 16 positivi in Campania, il Coronavirus è tutt'altro che sparito

Mentre a Salerno, e nel salernitano in generale, l'allerta è molto alta per l'impennata di contagi da Coronavirus degli ultimi giorni, vanno registrati ulteriori 16 nuovi positivi in Campania secondo il bollettino diffuso oggi, 23 Luglio, dall'unità di crisi regionale. Il riferimento, è bene precisarlo sempre, è alle 23:59 del giorno prima, 22 Luglio.

I tamponi effettuati sono stati 2112, per un totale di 318303. Il totale positivi è 4874. Due guariti dal rilevamento odierno, nessun decesso. Il Governatore De Luca si è dichiarato molto preoccupato per questa situazione, soprattutto in vista della riapertura delle scuole a Settembre.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/04/2020

Piano Economico Campania, sostegno all'affitto delle abitazioni principali

La Direzione Generale dell'assessorato al Governo del Territorio della Regione Campania ha pubblicato l’Avviso per il sostegno all'affitto delle abitazioni principali, per un importo complessivo di € 6.450.674. Potranno accedere al contributo, secondo i criteri stabiliti nell'Avviso, i nuclei familiari titolari di un contratto di locazione, che hanno subito una diminuzione della capacità reddituale a seguito delle misure restrittive per l’epidemia da COVID-19.

​L’ammontare del contributo concesso è pari al 50% del canone mensile, per tre mensilità, per un importo massimo complessivo pari a € 750,00. La domanda per la concessione del contributo va presentata al Comune dove è situato l’immobile condotto in locazione, mediante autocertificazione (ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000) del possesso di tutti i requisiti di accesso al contributo , compreso la diminuzione del volume d’affari per i titolari di reddito di impresa, arte o professione e/o la riduzione del reddito da lavoro dipendente/assimilato.

La domanda per la concessione del contributo potrà essere presentata da un componente maggiorenne incluso nel nucleo familiare, anche non intestatario del contratto di locazione, purché residente nel medesimo alloggio oggetto del contratto di locazione. I Comuni potranno acquisire le domande anche per il tramite o col supporto dei Centri di assistenza Fiscale e/o delle Organizzazioni sindacali.

Le amministrazioni comunali, raccolte le domande dei nuclei familiari in possesso dei requisiti, faranno un controllo sulla regolarità formale delle autocertificazioni e predisporranno un elenco dei beneficiari con indicazione del contributo spettante a ciascuno di essi. La Regione provvederà all'accredito del totale dei contributi spettanti a ciascuna Amministrazione Comunale, in proporzione al numero di domande complessivamente pervenute.

I Comuni trasmetteranno l’elenco, redatto sul modello allegato al bando e firmato digitalmente, entro e non oltre le ore 18.00 del 12 maggio, alla pec fittiemergenzacovid@pec.regione.campania.it. I Comuni, ricevuto l’accredito da parte della Regione, provvederanno alla erogazione dei contributi a favore dei beneficiari nell'ordine di graduatoria stabilita dal Comune stesso, per l’importo ad ognuno di essi spettante, fino ad esaurimento fondi.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...