Rifiuti abbandonati in Via Roma, Salerno Pulita scriverà all'assessore Tringali

"Creato un disagio a tutti gli operatori commerciali ed anche ai tanti visitatori"

Redazione Irno24 14/05/2022 0

"Questa foto è stata scattata nella serata di ieri, venerdì 13 maggio, nella centralissima Via Roma, praticamente dinanzi alla sede del Comune. Questi rifiuti, che non sono certo frazione umida, sono stati abbandonati già alle 18:00 da qualcuno, creando un disagio a tutti gli operatori commerciali ed anche ai tanti visitatori della città.

Salerno Pulita, dinanzi a simili comportamenti, non può fare altro che chiedere l'immediato intervento della Polizia Municipale e, in modo particolare, dell'assessore alla sicurezza Claudio Tringali, al quale invieremo una lettera con la richiesta specifica di intensificare i controlli, soprattutto nelle zone centrali.

Dopo il fenomeno dei furti nell'indifferenziato del lunedì sera, che siamo riusciti a fermare, adesso assistiamo alla pessima abitudine dell'abbandono di ogni tipo di rifiuto nella notte tra il venerdì ed il sabato". E' quanto si legge sulla pagina social di Salerno Pulita.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 25/06/2021

Salerno, ordinanza del Sindaco a contrasto degli incendi boschivi

Nel periodo dal 15 giugno al 20 settembre 2021 è dichiarato, nell’intero territorio comunale di Salerno - si legge nell'ordinanza adottata dal Sindaco Napoli - lo stato di grave pericolosità per gli incendi in tutte le aree aree boscate, cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, ovvero sui terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree, nonché, orti, parchi e giardini pubblici e privati. Chiunque avvisti un incendio che interessi o minacci le aree suddette è tenuto a darne immediata comunicazione alle competenti Autorità locali riferendo ogni elemento territoriale utile per la corretta localizzazione dell’evento.

E’ tassativamente vietato: bruciare vegetali, loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole ovvero la combustione di residui vegetali forestali anche ai sensi del comma 6-bis, art. 182 del D. Lgs 152/2006 e s.m.i; accendere fuochi di ogni genere; far brillare mine o usare esplosivi; usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le PMFF e altre norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace;

fumare, gettare fiammiferi, sigari e sigarette e/o compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato o mediato di incendio; esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta, meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici; transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali, nel rispetto delle norme e regolamenti vigenti.

I proprietari ed i conduttori - a qualsiasi titolo - di aree boscate, hanno l’obbligo di provvedere al decespugliamento laterale delle stesse, realizzando fasce protettive - di larghezza almeno di 5 metri - lungo tutto il perimetro dell’area di proprietà, prive di residui di vegetazione, in modo da evitare che un eventuale incendio possa propagarsi, attraverso il fondo, alle aree circostanti e/o confinanti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/12/2021

Ricicloni 2021, non decolla la differenziata in Campania

Legambiente ha presentato il Dossier Comuni Ricicloni 2021, la fotografia della Campania che ricicla. Nella nostra regione continua a mancare una governance autorevole del ciclo integrato dei rifiuti e ancora non si procede alla realizzazione di impianti industriali di trattamento della frazione organica con compostaggio, digestione anaerobica e produzione di biometano.

La differenziata in Campania non decolla, entrata in un tunnel di stallo che si evidenzia nel lentissimo incremento che negli ultimi 5 anni ha visto una crescita di poco più di 2,5 punti percentuali e che nel 2020, anno della pandemia, arriva a toccare il 54% con un incremento di appena 1,4 punti rispetto lo scorso anno. In Campania, secondo i dati dell’Osservatorio regionale dei rifiuti, nel 2020 la produzione dei rifiuti urbani è pari a 2560 milioni di tonnellate con un decremento, rispetto al 2019, dell’1.3%.

Sono 105 (erano 107 lo scorso anno) i Comuni Free di Legambiente, quelli dove la differenziata funziona correttamente ma soprattutto dove ogni cittadino produce, al massimo, 75 Kg di secco residuo all’anno, ovvero di rifiuti indifferenziati avviati allo smaltimento.

La provincia più virtuosa per i Comuni Free è Benevento con 46% dei comuni sul totale (sono 36), segue la provincia di Salerno con il 29% pari al 46 comuni. Più distaccate Avellino con 12 comuni pari al 10% e Caserta con 9 comuni pari al 9%. Solo due comuni rifiuti free per la provincia di Napoli. Per i comuni oltre i 15mila abitanti, riconoscimenti per Ottaviano (Na) e Baronissi (Sa).

Sono invece 309 i Comuni Ricicloni che, nel 2020, hanno superato il limite di legge del 65% di differenziata, con un incremento del 9,6 % rispetto lo scorso anno. Il Sannio risulta nel 2020 essere il territorio più virtuoso, con una quota di differenziata che arriva quasi al 73,51%. Seguono la provincia di Salerno con il 65,71% e quella di Avellino con il 64.63%, mentre sotto la media regionale si trovano Caserta al 51,75% e Napoli al 34,45%.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/04/2022

Salerno, un nuovo percorso turistico in zona Giovi Montena

Giovedì 21 aprile, alle ore 10.30, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, sarà presentato un nuovo percorso sentieristico-turistico collocato nelle zone collinari di Salerno. Il percorso, individuato dal Club Alpino Italiano, lungo circa 3.6 km nel territorio di Giovi Montena, sarà inaugurato sabato 23 aprile, alle ore 10, con partenza da via Giosuè di Giacomo nella frazione Casa D'Amato.

Alla conferenza stampa di presentazione prenderanno parte il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, l'Assessore all'Ambiente, Massimiliano Natella, insieme a CAI e Lions Club Salerno 2000 che hanno curato, con l'autorizzazione dell'amministrazioe comunale, la realizzazione e l'installazione della cartellonistica esplicativa.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...