Al riposo Salernitana avanti, poi scompare: lo Spezia ne approfitta e vince

Netta involuzione degli uomini di Castori fra primo e secondo tempo

Kovalenko in gol - foto da twitter acspezia

Redazione Irno24 16/10/2021 0

Amara sconfitta della Salernitana alla ripartenza del torneo di A, sul campo dello Spezia, nel delicato match fra pericolanti. Finisce 2-1 per i bianchi allenati da Thiago Motta, che nel 2° tempo cambiano marcia - complice l'inopinata arrendevolezza degli avversari - e ribaltano un incontro che all'intervallo sorrideva decisamente agli uomini di Castori, per la gioia dei tanti sostenitori approdati in terra ligure.

Nel giro di un minuto, fra il 28° e il 29°, botta e risposta fra le contendenti: traversa clamorosa di Salcedo a pochi passi dal gol, risponde il neoentrato Kechrida (fuori Gyomber per infortunio) con un destro dal limite a fil di palo. Al 38° chance limpida per Simy nel cuore dell'area ma la conclusione è troppo centrale e Provedel sventa con prontezza. E' il preludio al gol, che giunge pochi attimi più tardi: cross dai 25 metri, Obi fa da sponda in caduta e Simy insacca dopo aver dribblato con freddezza il portiere.

Lo Spezia perviene al pareggio al 50°, sfruttando un errore d'impostazione della Salernitana, che si scopre e permette ai liguri di avanzare in campo aperto: palla rasoterra in area e Strelec scaraventa di sinistro nell'angolo alto della porta di Belec. I granata, di fatto, scompaiono dal prato verde del "Picco", lo Spezia gioca con l'inerzia psicologica a favore e al 57° sfiora il bis: Nzola trova la respinta approssimativa di Belec, che si riscatta prodigiosamente sul successivo tiro di Salcedo quasi a botta sicura.

Al 70° Maggiore spaventa nuovamente Belec, che si oppone sul palo di sua competenza, poi al 77° Kovalenko indovina il "tiro a giro" dal vertice sinistro d'attacco e ribalta il risultato. Dai granata nessun segnale, sul taccuino del 2° tempo non ci sono azioni offensive degne di nota.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 31/01/2020

Capezzi alla Salernitana, Firenze al Venezia, Cicerelli alla Lazio

Innesto a sorpresa nella mediana granata. "L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver raggiunto l’accordo con l’Albacete per il trasferimento a titolo temporaneo del centrocampista classe ’95 Leonardo Capezzi".

Giocatore che abbina la forza fisica ad un buon bagaglio tecnico, Capezzi (nella foto tratta dal suo profilo facebook) è un prodotto del vivaio della Fiorentina. Nelle ultime 6 stagioni, ha indossato le maglie di Varese, Crotone, Sampdoria ed Empoli, prima della fugace esperienza in Spagna. Vanta anche diverse presenze nelle nazionali giovanili.

In uscita, da registrare il prestito di Marco Firenze, finito gradualmente ai margini del progetto tecnico di Ventura, al Venezia. Sul suo profilo Instagram, il calciatore ha salutato i tifosi: "Grazie soprattutto a voi perché mi avete dimostrato sempre tanto affetto, ho ricevuto in questi giorni un sacco di messaggi e mi scuso se non sono riuscito a rispondere a tutti!

Ho solo un grande rimpianto, non essere riuscito a segnare sotto quella meravigliosa curva; ogni volta che ho indossato questa maglia ho cercato sempre di dare il massimo. Ho fatto parte di un gruppo di ragazzi meraviglioso ai quali auguro le migliori fortune per raggiungere un grande traguardo perché lo meritano e lo meritate soprattutto voi. Il resto un sacco di chiacchiere".

Anche Pierluigi Pinto si trasferisce in prestito e si unisce al Bari. Nelle ultime battute del mercato, è stato siglato il passaggio di Emmanuele Cicerelli alla Lazio, ma da Giugno; l'esterno rimarrà in granata fino alla fine di questo campionato. Nella Capitale approdano, da subito, anche i giovani Mattia Novella e Biagio Morrone. Saluta anche Sedrick Kalombo, in prestito al Rieti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 18/12/2020

Frosinone-Salernitana finisce a reti bianche, buon punto per i granata

Buon pari conquistato dalla Salernitana sull'ostico campo di Frosinone, in occasione del 13° turno di serie B. Allo "Stirpe" finisce 0-0, ma sul taccuino vanno annotate diverse azioni di rilievo. Il primo a provarci è il ciociaro Rohden, dopo una decina di minuti, ma di testa non centra il bersaglio.

Intorno al 20°, Giannetti risponde per i granata, ma la conclusione di tacco non è particolarmente minacciosa per Bardi. Da segnalare ancora i tentativi di Lopez, nuovamente Rohden e Di Tacchio, ma la sfera non inquadra lo specchio.

Nella ripresa, il vero momento clou è la traversa dello scatenato Rohden al 55°. Sul fronte granata, ci prova Gondo di testa e di piede senza successo: l'ivoriano era subentrato a Djuric, fatto fuori da un contrasto avversario sulla caviglia. Lunedì sera all'Arechi c'è subito il match con l'Entella e bisognerà valutare il possibile recupero della "torre" bosniaca.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/02/2021

Tutino trascina la Salernitana ad Ascoli, paura per un malore a Dziczek

Dopo quasi un mese, la Salernitana riassapora la vittoria, cogliendo 3 punti pesanti in trasferta ad Ascoli. Mattatore dell'incontro, e del tabellino, il ritrovato Tutino, che segna entrambi i gol che valgono lo 0-2 finale. La prima gioia dopo appena 2 minuti, con l'attaccante partenopeo lesto ad insaccare da pochi passi il suggerimento di Capezzi, a sua volta bravo ad intercettare un disimpegno impreciso della retroguardia locale.

Fra il 7° e il 10° la Salernitana potrebbe raddoppiare ma Casasola e Gondo trovano attento Leali. Appuntamento rinviato al 24°, quando una nuova indecisione ascolana innesca Tutino che infila di classe con l'esterno destro. La traversa al 52° nega la tripletta alla punta granata, in giornata di grazia.

Nel finale, grande paura per Dziczek, che si è accascia al suolo, annaspando. Ambulanza in campo, apnea generale per lunghi minuti ma il mediano della Salernitana si riprende ed è trasportato in ospedale per accertamenti.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...