Salerno, ai Barbuti "L'odore della luna" e "La parabola di Antigone"

Appuntamenti il 10 e l'11 Agosto, prima di Antigone visita guidata al centro storico

Redazione Irno24 10/08/2022 0

Mercoledì 10 agosto, alle ore 21:30, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVII edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”, è in programma “L’odore della luna” di Marco De Simone, per la regia di Marcello Andria. Con: Elena Starace, Marco De Simone e Roberta Greco, coreografie di Antonella Iannone. Ingresso 10 euro.

Maria proviene da un mondo arcaico, governato da leggi ferree, che relegano le donne a una ineluttabile marginalità, entro confini angusti dove sono fragili prede del desiderio maschile e dei pregiudizi sociali. La sua purezza innata le offre riparo nel contatto con la natura incontaminata che la circonda e in quel frammento di nucleo affettivo – una nonna brusca ma protettiva – che la sorte le ha rimediato.

Per ragioni che non le è dato di comprendere, Maria dovrà abbandonare quel suo piccolo nido e affrontare le asperità di un percorso di emancipazione, che le riserverà la sorpresa di un amore intenso, vissuto nella pienezza fiduciosa dettata dall’innocenza, ma anche delusioni brucianti. Una crescita, la sua, che esige un riscatto esoso da pagare e comporta un’ardua prova finale: il salto nel cerchio di fuoco di una scelta estrema, un passaggio che potrà segnare la conquista di una consapevolezza matura e moralmente solida.

Giovedì 11 agosto, invece, alle ore 22.00, va in scena “La parabola di Antigone” di Anna Rotunno, con Paola Senatore, per la regia di Andrea Carraro. Con lo stesso biglietto, alle ore 21, prima dello spettacolo, con partenza dinanzi alle scale del Duomo, si potrà partecipare ad una visita guidata nel centro storico della città (10 euro visita + spettacolo teatrale).

Sotto le mura di Tebe si sono dati vicendevole morte in duello Eteocle e Polinice, nati dal matrimonio incestuoso di Edipo con sua madre. Nella città il potere è detenuto con mano ferrea dallo zio dei due, il re Creonte, che ha proibito di dare sepoltura a Polinice perché lo considera un traditore. Antigone, anche lei figlia di Edipo e Giocasta, disobbedisce al decreto di Creonte, ritenendolo iniquo e contrario alle leggi eterne degli dèi, e per due volte stende un velo di terra sul corpo del fratello Polinice.

Arrestata e condotta davanti al re, la giovane sostiene con fierezza le ragioni della sua ribellione. Di fronte all’ostinazione della nipote, Creonte s’infuria e la fa rinchiudere in una caverna, dove intende lasciarla morire di inedia, nonostante l’accorata protesta del figlio Emone, che è legato ad Antigone da una promessa di nozze. Solo quando l’indovino Tiresia gli presagisce che la sua tracotanza ed empietà gli attireranno immani sciagure, il re vacilla e vuol correre ai ripari.

Ma è già tardi: un messaggero annuncia che sia Antigone che Emone si sono tolti la vita. A tale notizia, anche Euridice, madre di Emone, si uccide. Ma che cosa sarebbe successo se Creonte avesse fatto in tempo a comunicare ad Antigone il suo ravvedimento? Da tale interrogativo, secondo una prospettiva, per così dire, “controfattuale”, si sviluppa la vicenda.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 14/06/2022

Salerno, il 25 Giugno a Santa Teresa lo spettacolo "Water Fools"

Mercoledì 15 giugno, alle ore 11.30, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, sarà presentato "Water Fools - An Aquatic Phantasmagoria", lo spettacolo acquatico, pirotecnico e musicale in programma a Salerno sabato 25 giugno, alle ore 21.30, nello specchio d'acqua della spiaggia di Santa Teresa, creato dalla compagnia Ilotopie e promosso da Comune di Salerno e Campania Teatro Festival.

Protagonista dell’allestimento sarà l’energia esuberante di un elemento primordiale: l’acqua. Immerso nella scrittura musicale di Phil Spectrum, Water Fools (durata prevista 50 minuti) traghetta la mente in una nuova epopea barocca sorta dalle acque, quando il mondo razionale evapora a favore di un altro mondo, irrazionale e fantastico.

Leggi tutto

Redazione Irno24 30/12/2020

Il Concerto di Capodanno della Filarmonica chiude "Feste al Massimo"

Il Concerto di Capodanno dell'Orchestra Filarmonica Salernitana "Giuseppe Verdi" di Salerno, diretta da Daniel Oren, conclude "Feste al Massimo". Una chiusura spettacolare per il ciclo di spettacoli online organizzati dal Comune di Salerno/Teatro Verdi con il sostegno della Regione ed il supporto della Scabec.

L'intento di "riaprire" il Massimo Cittadino, di proporre un cartellone di alta qualità e di offrire un momento di bellezza e svago, è perfettamente riuscito come dimostrano le centinaia di migliaia di visualizzazioni. L'appuntamento finale è fissato per le ore 21:30 di Giovedì 31 Dicembre.

Non sarà possibile, come negli anni passati, ritrovarsi fisicamente in piazza e/o in teatro, ma si riuscirà comunque a condividere queste meravigliose emozioni musicali nel segno della speranza per il 2021. Il Concerto, che sarà introdotto dall'esecuzione dell'inno nazionale, proporrà i brani più famosi dell'Austria Felix, due grandi classici come Boléro e Un Americano a Parigi ed un gran finale dove non mancherà qualche scoppiettante sorpresa.

Questi i canali streaming dove seguire gli spettacoli

FACEBOOK REGIONE CAMPANIA  
https://www.facebook.com/RegCampania

PAGINA UFFICIALE SCABEC
https://m.facebook.com/scabecspa

FACEBOOK TEATRO VERDI
https://www.facebook.com/TeatroVerdiSalerno

YOUTUBE TEATRO VERDI
https://www.youtube.com/user/TeatroVerdiSalerno

FACEBOOK COMUNE DI SALERNO
https://www.facebook.com/ComuneSalerno

FACEBOOK SINDACO DI SALERNO
https://www.facebook.com/vincenzo.napoli.7359

PORTALE CULTURA COMUNE DI SALERNO
https://cultura.comune.salerno.it/

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/01/2020

Quinta edizione della "Fiera del Disco" al Grand Hotel

Dopo il successo delle passate edizioni, torna la "Fiera del Disco" a Salerno. Domenica 5 e Lunedi 6 Gennaio 2020, nei saloni del Grand Hotel sul Lungomare Tafuri, gli appassionati, i collezionisti e tutti coloro che amano la buona musica avranno l’occasione di trascorrere due giornate gratuite e ricche di eventi per riassaporare e riscoprire la magia del vinile a 33 e 45 giri, in aggiunta a CD, DVD, gadget e memorabilia musicali di ogni tipo.

Oltre 50 espositori da tutta Italia, selezionati dagli organizzatori genovesi di Ernyaldisko, per una full immersion musicale dal sapore retrò. In vetrina tutti i generi musicali: metal, punk, psichedelica, folk, rock, soul, disco, progressive, hip-hop, jazz e classic.

Nei giorni di fiera sarà possibile acquistare e vendere dischi, anche rari e preziosi, avvalendosi del supporto e della professionalità degli espositori. La 5a Fiera del Disco sarà aperta dalle ore 10:00 alle ore 22:00, l’ingresso è gratuito. Ulteriori informazioni alla pagina evento su facebook.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...