Salta la manifestazione "Ogliara in Fiore", appuntamento slitta al 2021

Lo comunicano gli organizzatori sui social

Redazione Irno24 29/04/2020 0

"Cari amici, con molto rammarico comunichiamo di aver annullato la nostra sfavillante Infiorata a causa dell’emergenza sanitaria". E' quanto scrivono gli organizzatori di "Ogliara in Fiore - L'Infiorata di Salerno", manifestazione floreale che si svolge dal 2010 ad Ogliara, borgo collinare di Salerno, in occasione della solennità del Corpus Domini.

"L’appuntamento - precisano ancora - slitta a sabato 5 e domenica 6 giugno 2021. L’augurio, ovviamente, è che per quella data, anzi speriamo anche prima, l’emergenza sanitaria sia ormai alle spalle. Il nostro evento include e non distanzia, unisce e non divide, per cui preferiamo fare un passo indietro oggi per ripartire più forti domani, insieme a tutto il Paese".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 04/08/2020

Peppe Barra in concerto con "Tiempo" al Barbuti Festival

Venerdì 7 agosto 2020, alle ore 21.15, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXV del “Barbuti Festival”, salirà sul palco Peppe Barra con il concerto “Tiempo”. Con lui Paolo Del Vecchio (chitarre, mandolino), Luca Urciuolo (pianoforte e fisarmonica), Ivan Lacagnina (percussioni) e Sasà Pelosi (basso acustico). Ingresso 20 euro, ticket su postoriservato.it.

Prende così il via il progetto internazionale "Salerno animo del Mediterraneo", che ha lo scopo di proporre insieme sonorità, musiche e voci del Mare Nostrum, in un raccordo-sinergia che potrà farsi polifonia di un vasto orizzonte culturale. Protagonista è la versatilità interpretativa di Barra, espressione di una napoletanità dal sapore passato e dalle sonorità contemporanee. Un concerto in cui Peppe apre lo scrigno dell'esperienza per restituire il tempo, il suo tempo trascorso sul palcoscenico a raccontare l'amore, il dolore, la resistenza di un artista che con il tempo si confronta a viso aperto.

Entra nella sua Napoli di ieri e di oggi, ne canta l'amore, il sogno ma anche la deturpazione data dallo scempio ambientale che ha subìto. Incita il pubblico ad alimentare il sogno, a mettere in armonia quello che è perduto e quello che verrà e lo fa in maniera particolarmente accorata e realista, ma al tempo stesso così scanzonata e poetica, da riuscire a toccare in tutti modi il cuore degli spettatori.

Leggi tutto

Redazione Irno24 14/02/2020

Cinema, teatri ed eventi Salerno e Valle dell'Irno, 15-16 Febbraio

In occasione di ogni fine settimana, in questo caso 15/16 Febbraio 2020, vi proponiamo gli spettacoli in programmazione nei principali cinema e teatri di Salerno e della Valle dell'Irno. Vi segnaleremo anche mostre e rassegne.

SALERNO

  • Cinema Apollo (Via M. Vernieri 26): "18 regali" di F. Amato, "Il diritto di opporsi" di D. D. Cretton
  • Cinema delle Arti (Via G. Grimaldi 7): "Gli anni più belli" di G. Muccino, "Il mistero Henri Pick" di R. Bezançon
  • Cinema Fatima (Via Madonna di Fatima 3): "Joker" di T. Phillips, "Me contro te - Il film" di G. Leuzzi
  • Cinema San Demetrio (Via Dalmazia 4): "Parasite" di B. Joon-ho
  • Teatro delle Arti (Via G. Grimaldi 7): "Figlie di Eva" con V. Belvedere, M. G. Cucinotta, M. Andreozzi
  • Teatro Il Giullare (Via Incagliati 2): "Otello" di W. Shakespeare con regia di Francesco Petti
  • Teatro Nuovo (Via Laspro 10): "Un giorno al commissariato" con Gino Cogliandro

Per la multisala The Space (Viale A. Bandiera) si rimanda al link https://www.thespacecinema.it/al-cinema/salerno

MERCATO SAN SEVERINO

  • Cinema Teatro Comunale (Via Trieste 48): "Sonic - Il film" di J. Fowler, "Parasite" di B. Joon-ho, "1917" di S. Mendes
Leggi tutto

Redazione Irno24 17/07/2020

Il programma completo del Barbuti Festival 2020

Tutto pronto per la XXXV edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”. Il cartellone di spettacoli, che da sette lustri va in scena nel palcoscenico sotto le stelle della piazza longobarda di S. Maria dei Barbuti, è organizzato dalla Bottega San Lazzaro con il patrocinio del Comune di Salerno. “L’estate si fa spettacolo”, questo lo slogan dell’edizione 2020, si svolgerà dal 1° agosto al 9 settembre in largo Santa Maria dei Barbuti.

Il Teatro dei Barbuti è stato ideato dal compianto Peppe Natella, al quale ora è intitolato l’omonimo premio e lo stesso slargo del teatro reca ora una targa in ceramica a ricordo. La rassegna continua con la direzione organizzativa di Chiara Natella, la figlia: “Abbiamo dovuto ridurre i posti di un terzo, per garantire il giusto distanziamento, per questo è consigliabile acquistare il biglietto on line su postoriservato.it o in seconda istanza direttamente al botteghino.

Per noi si tratta di uno sforzo organizzativo ancora maggiore, ma era importante ricominciare, dare un segnale di ripresa e non fermare questa rassegna che fa parte veramente della storia di Salerno e della Campania e che non ha mai cambiato location”.

Con la Bottega San Lazzaro nasce il progetto internazionale “Salerno animo del Mediterraneo”, che ha lo scopo di proporre insieme sonorità, musiche e voci del Mare Nostrum, in un raccordo-sinergia che potrà farsi polifonia di un vasto orizzonte culturale. Per ora si tratta di due appuntamenti, ma di grande qualità: il 7 agosto con il mattatore Peppe Barra e il suo “Tiempo”; Sabato 8 agosto ci sarà il duo Barbara Buonaiuto e Marina Mulopulos in “Li ffigliole”.

Con questa edizione nasce anche “Foglie di teatro”, una novità che caratterizza ulteriormente il cartellone: per ben tre appuntamenti - il 13 agosto “Amore, il 20 agosto “Sotto accusa” e il 27 agosto “Vendetta” - andrà in scena uno spettacolo teatrale di Andrea Carraro della durata di un’ora, replicato per due volte nella stessa serata. Lo spettacolo sarà accompagnato ogni volta, con lo stesso biglietto, dalla passeggiata culturale nel centro storico “Salerno tra storia e leggenda”, a cura dell’associazione culturale Erchemperto.

La quinta edizione del Premio “Peppe Natella” quest’anno andrà ad un protagonista del teatro, della televisione e del cinema, attore e regista al tempo stesso, uno dei più grandi mattatori del teatro italiano: Michele Placido. L’attore e regista riceverà il premio al teatro dei Barbuti il 22 agosto e nella stessa serata porterà in scena “Serata d’onore”, dove sarà affiancato da Gianluigi Esposito. Placido interpreterà poesie e monologhi di grandi personaggi come Dante, Neruda, Montale, D’Annunzio e non mancheranno i versi dei più importanti poeti e scrittori napoletani come salvatore Di Giacomo, Raffaele Viviani, Eduardo De Filippo.

IL PROGRAMMA

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...