Accese le Luci d'Artista a Salerno, suggestione e speranza con grande cautela

Una cerimonia puramente simbolica, presente anche il Governatore De Luca

foto Massimo Pica

Redazione Irno24 03/12/2021 0

Nel pomeriggio di oggi, 3 Dicembre, sono state accese ufficialmente le Luci d'Artista a Salerno. Alla simbolica cerimonia di accensione, che ha "coinvolto" pure il tradizionale maxi albero di Piazza Portanova, presente anche il Governatore della Campania, De Luca.

"Tornano a Salerno le Luci d’Artista. Abbiamo ritenuto, anche ascoltando le sollecitazioni degli operatori turistici e del commercio, di voler tenere viva una consuetudine che si è consolidata negli anni e che ha fatto di Salerno una delle destinazioni più attrattive nel periodo natalizio. Dopo lo stop obbligato dello scorso anno, questa fiammella doveva restare accesa.

Non sarà un’edizione in tono minore. Luci d'Artista 2021 sarà, come ogni anno, un evento di grande suggestione, fiducia e speranza, ma dovrà necessariamente svolgersi con un occhio attento alle esigenze del periodo e alla valutazione dei rischi. Per questa ragione abbiamo redatto, di concerto con la Prefettura, un piano di sicurezza serio e rigoroso che ci consentirà di vivere l’evento in piena serenità". Questo il commento del Sindaco Napoli.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 15/09/2022

Solenni festeggiamenti di San Matteo a Salerno, il programma degli eventi

Nei giorni che precedono il 21 settembre, festa di San Matteo, Patrono di Salerno, si susseguono numerose iniziative, come la Visita del Braccio di San Matteo dell’Arcivescovo, con la sua parola e benedizione, per arrivare al triduo del 18, 19 e 20 che preparerà i fedeli a celebrare con fede e devozione il Santo Patrono.

Il 21 settembre sono previste messe dalle ore 6.30 fino alle 9.30, ogni ora. Alle 11.00, dunque, il Solenne Pontificale presieduto da S.E. Mons. Tommaso Caputo. A seguire, dalle 18.00, al via la solenne processione dei venerati simulacri di San Matteo, San Giuseppe, San Gregorio VII, San Gaio, Sant’Ante e San Fortunato.

PROGRAMMA SAN MATTEO 2022

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/04/2021

Mascherine e termoscanner non a norma, sequestri a Salerno e Fisciano

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha sequestrato, nel corso di due distinte operazioni di servizio, circa 40.000 mascherine e 200 termoscanner non a norma. Un primo intervento è stato eseguito dalle Fiamme Gialle della 1a Compagnia di Salerno che, a seguito di una segnalazione al numero “117”, si sono recate presso la sede di un noto grossista, nella zona industriale della città, rinvenendo quasi 1.700 mascherine “FFP2” che non rispecchiavano i requisiti essenziali di qualità stabiliti dalla normativa vigente.

In particolare, oltre alla falsa marcatura CE ‒ apposta peraltro solo sulle confezioni, non anche sui singoli dispositivi, privi di ogni informazione di dettaglio ‒ è stato riscontrato che il “certificate of compliance” (il documento a garanzia della conformità alle specifiche caratteristiche tecniche) era stato rilasciato da un ente non abilitato alla valutazione di quella tipologia di presidi. I successivi approfondimenti hanno inoltre consentito di ricostruire la filiera di distribuzione, rintracciando così un punto vendita di Giffoni Valle Piana (SA), presso il quale le mascherine erano già state messe in commercio.

Sempre qualche giorno fa, i Finanzieri della Compagnia di Cava de’ Tirreni (SA) hanno a loro volta scoperto un negozio di elettronica del centro metelliano in cui i dispositivi commercializzati erano del tutto sprovvisti del marchio comunitario. Si tratta di circa 30mila tra mascherine e termoscanner, senza neanche la descrizione in lingua italiana, forniti da un consorzio farmaceutico di Fisciano, dove i militari, durante un successivo sopralluogo, hanno trovato ulteriori 8.000 pezzi non a norma.

Al termine delle due attività di servizio, sono stati così sottoposti a sequestro un totale di circa 40.000 prodotti irregolari, del valore commerciale complessivo di oltre 220mila euro, potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori, dal momento che non risultano correttamente testati. Il rivenditore salernitano e l’esercente di Giffoni sono stati denunciati alla Procura per “Frode nell’esercizio del commercio”, reato punito con la reclusione fino a due anni. Tuttora al vaglio, invece, la posizione dei due commercianti di Cava e Fisciano, i quali rischiano una sanzione amministrativa fino a 7mila euro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/10/2021

Napoli: "Venuto il momento di concentrarsi sul lavoro concreto"

Conclusa la tornata elettorale, è venuto il momento di concentrarsi sul lavoro concreto, al servizio dei cittadini. Questo il calendario di attività nelle quali sono impegnati, per le prossime settimane, la Giunta comunale e gli uffici: Piazza della Libertà, Luci d'artista - piano sicurezza, Parco del Mercatello (nuova illuminazione e riqualificazione), Boulevard zona orientale, Nuovo Ospedale, riqualificazione Sala Pasolini, lavori Palazzo di Città, parcheggio Piazza Cavour, disciplina comunale circolazione monopattini.

Ogni aggiornamento sulle singole questioni, come sempre e in un contesto di assoluta trasparenza, sarà prontamente comunicato. Il Comune è aperto a tutti. E, come accade in tutte le istituzioni e in tutti i Comuni, è sempre possibile chiedere e ottenere informazioni e appuntamenti con gli amministratori, in maniera civile, senza bagarre e nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria.

Nota stampa del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...