Asl Salerno, pazienti in dialisi potranno vaccinarsi presso il proprio centro

Si tratta dell'iniziativa "Un vaccino per la rinascita"

Redazione Irno24 02/04/2021 0

L’Asl Salerno promuove “Un vaccino per la rinascita”, un’iniziativa a favore dei pazienti in trattamento di dialisi: nel weekend di Pasqua (3 e 4 aprile), potranno fare la vaccinazione anti Covid recandosi presso i reparti di Nefrologia dell’Asl Salerno e presso i seguenti Centri, che hanno fornito la loro adesione: NephroCare, Cimasa, Trades srl, NefroCenter, Isama.

In tal modo l’Asl intende facilitare l’accesso alla vaccinazione di tali pazienti, particolarmente fragili, facendo in modo che essi possano fruirne nei punti stessi di accesso alle cure, secondo tempistiche e percorsi già attuati e consolidati, evitando il disagio di attese e trasferimenti.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/10/2021

Screening oncologici gratuiti dell'Asl, prima tappa il 5 Ottobre a Salerno

Martedì 5 ottobre prende il via "Mi voglio bene 2021", la campagna di screening oncologici gratuiti dell'Asl Salerno. Medici in piazza e controlli gratuiti per la prevenzione dei tumori: Pap-test, Mammografia, Melanoma, Colon-Retto.

Il tour, che attraverserà l’intera provincia, è articolato in sedici tappe, la prima della quali sarà Salerno, appunto, il giorno 5, in Piazza della Concordia, dove dalle 9:00 alle 18:00 sosterà il truck dell’Asl con i suoi operatori, dove sarà possibile prenotarsi e ricevere informazioni.

Per fissare un appuntamento di Screening Oncologico gratuito della Mammella (donne dai 50 ai 69 anni) e della Cervice Uterina (donne dai 25 ai 64 anni), è possibile anche registrarsi on line al link screening.aslsalerno.it per essere contattati dagli operatori.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/10/2020

Salerno, gravidanza gemellare a rischio portata a termine con successo al Ruggi

Gravidanza a rischio, una donna riesce a dare alla luce due gemelle grazie agli sforzi dell’equipe del dottor Mario Polichetti all’ospedale Ruggi. Si tratta di un nuovo caso di “parto eccezionale”, concretizzatosi in quella ormai riconosciuta come una vera eccellenza in ambito sanitario. Una gravidanza bigemina monocoriale biamniotica, per una neo mamma che si presentava con utero fibromatoso e colestasi gravidica. E’ stata portata a termine in 36 settimane, con la nascita di due bambine in perfetta salute, rispettivamente del peso di 2,080 chili e 2,600 chili.

"Non un parto facile – ha dichiarato il dottor Mario Polichetti – La monocoriale può sfociare nella sindrome trasfusione feto fetale, caratterizzata da un feto donatore e uno ricevente. Tra le complicazioni possibili, ritardo di crescita intra-uterino, eccesso o riduzione di liquido amniotico, anemia-polictemia, idrope fetale. Nonostante la paziente avesse un iniziale difetto di crescita e liquido amniotico, è riuscita, grazie al nostro impegno, a mantenere le flussimetrie di Acm, Ao e dotto venoso nella norma. E’ stata trattata con Clexane 4000 per favorire il mantenimento dell’anastomosi vascolare utero placentare, evitando l’utilizzo del laser".

La neo mamma è stata seguita in tutto il suo percorso dalla equipe del dottor Polichetti, con la collaborazione del dottor Massimo D’Aniello e della dottoressa Sara Mari. Una situazione potenzialmente a rischio, risolta nel migliore dei modi grazie alla competenza dei medici del Ruggi, con la nascita delle gemelline.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/03/2021

Campania, adesione vaccini "diretta" per disabilità

L'unità di crisi regionale comunica che è aperta la piattaforma dedicata alle adesioni, in via telematica, alle vaccinazioni riservate ai pazienti fragili inseriti dal Ministero nella Tabella 2 della Categoria 1, relativa alla disabilità fisica, sensoriale, intellettiva, psichica, ai sensi della legge 104/1992, art.3 comma 3.

L'adesione potrà essere registrata in forma diretta, senza rivolgersi ai medici di medicina generale (cosa invece necessaria per le forme di fragilità grave). È prevista anche l'adesione di chi fornisce (convivente/caregiver) assistenza continuativa al paziente.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...