Borsa di Studio "100 Anni di Rari Nantes Nuoto Salerno"

Sarà possibile inviare la propria candidatura fino alle ore 12:00 del 30 luglio 2022

Redazione Irno24 11/07/2022 0

Nell’anno delle celebrazioni dei primi cento anni della Rari Nantes Salerno, le iniziative introdotte sono tantissime. La Rari ha puntato molto sulle giovani generazioni e sulla promozione dei valori dello sport tra i più giovani. È attiva, infatti, la leva del centenario, durante la quale - dal 15 giugno al 15 settembre 2022 - alla piscina Nicodemi è possibile iscrivere bambini e bambine dai 7 ai 12 anni ai corsi di nuoto e pallanuoto in modo totalmente gratuito.

Oltre alla leva del centenario, è stato promosso il Torneo del Centenario, al quale il 13 giugno 2022 presero parte alcune tra le migliori squadre under 13 della Campania. Una tra le iniziative più rilevanti è stata la pubblicazione della prima edizione del libro “100 anni di Rari Nantes Nuoto Salerno”, attualmente disponibile presso la piscina Nicodemi. Il libro, in cui vengono raccolte le testimonianze dirette dei protagonisti di una lunga storia, ha portato alla luce il fortissimo legame tra la Rari e l’evoluzione storica e sociale della città di Salerno, oltre che ad una mancanza di tracce storiche relative ai primi 30 anni della società.

La borsa di studio, promossa presso il dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno, è destinata agli iscritti al corso di laurea magistrale in “Corporate Communication e Media” o al corso di laurea magistrale in “Politiche Territoriali e Cooperazione Internazionale” (con media ponderata di 24/30 e almeno 40 CFU conseguiti), che abbiano conseguito la Laurea triennale (o titolo equipollente) con votazione minima di 90/110.

Costituiranno elementi di valutazione preferenziale possedere conoscenza nell’ambito della metodologia della ricerca storica e sociologica. Sarà possibile inviare la propria candidatura fino alle ore 12:00 del 30 luglio 2022, bando disponibile sul sito www.unisa.it nella sezione “Bandi” del dipartimento “DISPC”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/12/2020

Luongo trascina la Rari nell'esordio contro Quinto, ritorno il 16 Gennaio

Esordio casalingo per la Rari Nantes Salerno, che sabato 5 dicembre alla piscina Vitale ha affrontato e battuto per 11-7 l’Iren Quinto Genova. Nel mini girone, del quale fa parte anche l’inarrivabile Recco, è proprio la sfida tra salernitani e genovesi a contare per assicurarsi il secondo posto valido per l’accesso alla poule scudetto. Nella sfida infinita tra queste due formazioni, la vittoria della Rari assume una importanza chiave al fine di evitare di restare invischiati nei play-out per non retrocedere. Il tutto si deciderà il 16 gennaio a Genova, nella gara di ritorno.

La partita, a porte chiuse, ha visto subito in acqua due formazioni tese e consapevoli dell’importanza della posta in palio. Tensione costata cara a Fortunato, costretto a lasciare la vasca per un brutto fallo, non visto dai direttori di gara. La Rari, già priva del mancino Cuccovillo, ha perso così un’altra pedina importante. Le danze le apre Tomasic a pochi secondi dal fischio d’inizio, inaugurando così anche le marcature giallorosse per questo campionato. La prima frazione si conclude sul 2-1 per i liguri.

Nella seconda, i giallorossi riescono a giocare in maniera più fluida e si impongono per 4-2 con la tripletta di bomber Luongo e un gol spettacolare di Spatuzzo. Nella terza frazione la Rari prende il largo imponendosi per 4-1 con i gol di Luongo, Parrilli, Esposito e Sanges. Ultimo quarto in parità, 2-2 con i gol di Elez e ancora Luongo, ma la Rari, potendo contare sulla superiorità numerica dovuta all’espulsione del giapponese Inaba per brutalità, avrebbe dovuto fare di più e non incassare due gol evitabili. La differenza reti, infatti, potrebbe avere un peso notevole nella classifica finale.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/09/2020

Rari Nantes Salerno fuori dalla Coppa Italia a testa alta

La Rari Nantes Salerno fuori dalla Coppa Italia. Inserita nel gruppo con Ortigia e Posillipo, nel raggruppamento giocato alla Scandone di Napoli, fin dall’inizio si era capito che sarebbe stata un’impresa difficile riuscire a superare il turno. I giallorossi, infatti, sono stati costretti a giocare due gare in un giorno, al mattino contro la forte Ortigia Siracusa, che sabato aveva battuto il Posillipo per 10-7, e nel pomeriggio contro i napoletani, ovviamente molto più riposati.

Uno sfortunato sorteggio, che ha inciso sul rendimento dei ragazzi allenati da mister Citro, che proprio nella seconda gara, quella decisiva, hanno accusato la stanchezza, in particolar modo nella seconda parte della gara, lasciando campo ai rossoverdi. Adesso tutta l’attenzione sarà verso il campionato, in attesa di conoscere le linee guida sull’eventuale riapertura, seppur parziale, delle piscine. La Rari continuerà ad allenarsi in attesa del debutto del 3 ottobre a Roma contro la Lazio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 09/02/2020

Luongo trascina la Rari alla vittoria nel derby

Si sapeva che non sarebbe stata una gara facile per la Rari Nantes Salerno il derby contro la Canottieri Napoli. I partenopei, ultimi in classifica, vedevano certamente nell’arrivo dei salernitani l’occasione giusta per rilanciarsi e ce l’hanno messa tutta per vincere, approfittando anche di una Rari stranamente distratta e svagata in difesa.

Però, alla fine, non è andata così e i salernitani l’hanno spuntata, sbancando la piscina di Casoria e portando a casa tre punti d’oro per una classifica che al termine del girone di andata è veramente ottima. Uno straordinario Michele Luongo, autore di cinque reti, Cuccovillo e il solito Santini hanno contribuito ad avere ragione della Canottieri, che ha invece trovato in Borrelli l’uomo migliore, con Di Costanzo a supporto e il portiere Vassallo che ha più volte salvato i suoi.

La Canottieri parte forte, spingendo la gara su ritmi forsennati, forse poco adatti alla Rari, che infatti soffre, ma riesce ugualmente a portare a casa il primo parziale con il punteggio di 3-2 e i gol di Tomasic, Gandini e Cuccovillo. Nella seconda frazione ancora ritmi altissimi e la Rari paga qualche disattenzione difensiva di troppo e si chiude sul 2-2, con i gol di Cuccovillo e Tomasic.

Non sembra fermarsi la spinta dei partenopei nemmeno nel terzo quarto e la Rari pare accusare il colpo, andando sotto nel punteggio fino a meno 2, per poi recuperare. Il tempo si chiude con il vantaggio dei napoletani per 5-4. In gol Parrilli, Cuccovillo e doppietta di Luongo. L’ultima frazione, quella decisiva per il risultato, vede le squadre appaiate, ma la Canottieri sembra aver finito la benzina e così ne approfitta la Rari, che mette in acqua sicuramente un tasso tecnico superiore.

A rendere un po’ meno scontato il finale ci pensano gli arbitri, che dopo aver chiamato espulsioni in ogni occasione a sfavore della Rari, mettono fuori anche mister Citro, con una decisione molto affrettata. Gli uomini in acqua, comunque, hanno abbastanza esperienza da gestire gli infuocati ultimi minuti e chiudere i conti vincendo la frazione per 3-1, con una spaventosa tripletta di Michele Luongo. Gara chiusa e tutti a festeggiare in casa Rari Nantes, che con questa vittoria fa un passo deciso verso la salvezza.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...