Una Rari Nantes sotto tono perde a Palermo contro la Telimar

I ragazzi di Citro sprecano molto e regalano spazi ai siciliani

Redazione Irno24 24/11/2021 0

Si è tenuta alla Piscina olimpica comunale di Palermo la gara tra il Telimar e la Rari Nantes Salerno per l’ottava giornata di campionato di serie A1 di pallanuoto. La gara è terminata con il risultato di 13-8 per i padroni di casa. La squadra palermitana si trovava appena una posizione in avanti in classifica generale, a 13 punti complessivi rispetto ai 12 della Rari.

I ragazzi di Citro hanno giocato sotto tono tutta la partita con pochi momenti individuali significativi, sprecando tanto, affrettando conclusioni in occasioni in cui si poteva costruire e regalando spazi all’attacco del Telimar.

Terzo tempo fatale per la Rari Nantes Salerno, che dopo aver perso un paio di occasioni per rientrare in partita sul 6-4 subisce un parziale di 6-0 che praticamente chiude l’incontro. Prossimo appuntamento sabato 27 novembre alle ore 14:30 alla Simone Vitale contro i campioni nazionali in carica del Brescia.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 26/05/2020

La Rari batte il colpo Esposito, difensore goleador

La Rari Nantes Salerno comunica di aver ingaggiato per la prossima stagione il difensore Umberto Esposito, proveniente dalla Canottieri Napoli. Un difensore di spessore alla corte di mister Citro: Esposito, capitano della Canottieri Napoli e della Nazionale che ha conquistato l’oro alle Universiadi nel 2019, è un difensore che non disdegna la via del gol (23 le sue marcature nello scorso campionato).

A soli 25 anni vanta un curriculum di tutto rispetto. Cresciuto nella nidiata di Enzo Palmentieri a Ponticelli, insieme ai vari Velotto, Esposito e Borrelli, per anni ha contribuito alle fortune della Canottieri.

Le parole di mister Citro: “Umberto, per doti tecniche e caratteriali, è il giocatore che cercavamo. È un ottimo difensore e può giocare anche come esterno, e sa fare bene entrambe le fasi di gioco”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/09/2020

Rari Nantes Salerno fuori dalla Coppa Italia a testa alta

La Rari Nantes Salerno fuori dalla Coppa Italia. Inserita nel gruppo con Ortigia e Posillipo, nel raggruppamento giocato alla Scandone di Napoli, fin dall’inizio si era capito che sarebbe stata un’impresa difficile riuscire a superare il turno. I giallorossi, infatti, sono stati costretti a giocare due gare in un giorno, al mattino contro la forte Ortigia Siracusa, che sabato aveva battuto il Posillipo per 10-7, e nel pomeriggio contro i napoletani, ovviamente molto più riposati.

Uno sfortunato sorteggio, che ha inciso sul rendimento dei ragazzi allenati da mister Citro, che proprio nella seconda gara, quella decisiva, hanno accusato la stanchezza, in particolar modo nella seconda parte della gara, lasciando campo ai rossoverdi. Adesso tutta l’attenzione sarà verso il campionato, in attesa di conoscere le linee guida sull’eventuale riapertura, seppur parziale, delle piscine. La Rari continuerà ad allenarsi in attesa del debutto del 3 ottobre a Roma contro la Lazio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/03/2020

Rari Nantes distratta, Posillipo corsara 7-9

Nel silenzio della Piscina Vitale, la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno cede al Posillipo. Prima dell’incontro, ad un giocatore del Posillipo è stata riscontrata una alterazione della temperatura corporea.

La circostanza ha portato allo slittamento della gara di quasi un’ora, ma poi il giudice di campo, d’accordo con la Federazione e sentito il medico sociale della squadra ospite, ha deciso di far disputare ugualmente l’incontro.

In un clima già surreale, per l'assenza del pubblico, la gara si è conclusa sul 7-9 per i rossoverdi, con una Rari distratta e lontana da quella che ha portato i tifosi a sognare qualcosa in più della salvezza. Poca grinta, poca lucidità nei momenti salienti dell’incontro e un po’ di sfortuna hanno dato campo libero al Posillipo.

"Partita surreale – commenta mister Citro decisa da giocate individuali nel finale. Il Posillipo ha avuto più fame, noi non siamo stati bravi a gestire mentalmente tutte le problematiche del pre-gara e non siamo entrati mai veramente in partita".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...