Capi contraffatti e giocattoli non sicuri, nei guai esercenti di Bracigliano e San Severino

La scoperta della Gdf nel corso di un piano mirato di interventi

Redazione Irno24 26/05/2021 0

Nel corso di un mirato piano di interventi, fra Battipaglia, Montecorvino Pugliano, Bracigliano, San Severino e Sarno, la Guardia di Finanza di Salerno ha controllato una serie di depositi e locali commerciali della provincia e sottoposto a sequestro un totale di oltre 3.000 capi di abbigliamento contraffatti, unitamente a circa 75.000 prodotti (bigiotteria, cosmetici, giocattoli ed accessori per acquari) non sicuri, denunciando i responsabili.

Una delle operazioni ha riguardato una cartoleria di Bracigliano: i militari della Compagnia di Scafati hanno appurato che il proprietario 36enne nascondeva, nel suo deposito, oltre un centinaio di articoli non conformi, tra capi di abbigliamento e giochi per bambini. Altre irregolarità sono state poi riscontrate in un negozio di Mercato San Severino, gestito da soggetti di etnia cinese. I trasgressori sono ora chiamati al pagamento di una sanzione che può arrivare a circa 26mila euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/08/2020

Covid a Bracigliano, negativi i contatti dei due recenti contagiati

Sono risultate negative e stanno bene tutte le persone che a Bracigliano erano stati raggiunte dal provvedimento di quarantena obbligatoria. A comunicarlo è stata l’Asl di Salerno a seguito dei tamponi eseguiti nei confronti di coloro che nei giorni scorsi erano stati in contatto con le due persone risultate positive al Covid-19 la scorsa settimana.

“È una splendida notizia - ha detto il Sindaco Rescigno - per queste persone risultate negative al tampone verrà revocato il provvedimento di quarantena obbligatoria. Nel frattempo le due persone risultate positive la scorsa settimana stanno bene e stanno continuando il loro percorso riabilitativo. A loro auguro una pronta guarigione”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 21/10/2021

Musica sinfonica e la comicità di Caiazzo nel sabato sera di Bracigliano

Serata all’insegna della cultura, della musica e dello spettacolo, quella di sabato 23 Ottobre, quando, presso l’Auditorium di Palazzo De Simone a Bracigliano, alle ore 20.30, si terrà la presentazione del Concorso Musicale 2022 con lo spettacolo musicale de “I Filarmonici di Bracigliano”, che si esibiranno nella composizione di musiche sinfoniche. L’evento è stato organizzato dal Comune di Bracigliano.

A seguire, alle ore 21.30, si terrà l’esilarante spettacolo a cura di Paolo Caiazzo, noto cabarettista napoletano, che si è distinto e fatto conoscere sul piccolo schermo per le sue performances comiche nel programma “Made in Sud” in onda sui canali Rai, dove è stato molto apprezzato dall’opinione pubblica. L’ingresso all’Auditorium è gratuito previa esclusiva esibizione del green pass e fino ad esaurimento posti nel rispetto delle normative per il contrasto all’emergenza sanitaria.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/03/2021

Iniziata campagna vaccinale per over 80 Bracigliano, si punta a sedi in loco

E’ iniziata anche a Bracigliano la campagna vaccinale per gli over 80, che a partire da questa settimana sono chiamati ad effettuare le somministrazioni delle dosi di siero anti-covid rispettando l’ordine prestabilito. Questa prima categoria, secondo le indicazioni fornite dalla competente Asl territoriale, dovrà recarsi presso il Palairno di Baronissi, dove l’Ente locale ha allestito (a seguito del nulla osta da parte dell’azienda sanitaria locale) un’apposita area per eseguire le inoculazioni delle dosi di vaccino ai soggetti beneficiari.

Intanto, il Sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno, da circa 20 giorni ha presentato un’istanza alla competente Asl territoriale, indicando come possibili punti vaccinali sul proprio territorio di competenza l’ex sede Municipale in piazza delle Libertà o, in alternativa, la sede dello storico Palazzo De Simone, al fine di agevolare i propri concittadini nella somministrazione delle dosi, evitando spostamenti in altri territori.

“Purtroppo – dichiara il Primo Cittadino – siamo molto indietro con le somministrazioni del vaccino rispetto ad altri territori e rispetto alla media Nazionale. In particolare, la Valle dell’Irno si trova con un numero di soggetti vaccinati molto basso e questo non favorisce il raggiungimento, in tempi rapidi, della tanto attesa immunità di gregge con il conseguente innalzamento dei livelli di sicurezza.

Tra l’altro, sto sollecitando l’Asl locale affinchè conceda l’autorizzazione per l’allestimento di un punto vaccinale sul nostro territorio, per evitare che soprattutto i nostri anziani debbano sobbarcarsi degli scomodi spostamenti verso altri territori”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...