Cecè e La Patente, al "Nuovo" in scena Pirandello

Due atti unici con regia di Ugo Piastrella

Redazione Irno24 24/01/2020 0

Sabato 25 Gennaio alle ore 21:00 e Domenica 26 alle 18:30 al Teatro Nuovo di Salerno va in scena "Insolito Pirandello". Due atti unici del grande drammaturgo siciliano: "Cecè" e la "Patente". Soprattutto "Cecè" è stato poco rappresentato, ragion per cui si è deciso di dare alla serata il titolo "Insolito Pirandello".

"Cecè" è una commedia in atto unico scritta da Pirandello nel 1913 ed ha per protagonista un uomo che è la rappresentazione di un'intera epoca: Cecè è infatti un "gaudente" borghese abituato ai "favori", che chiede e concede a destra e a manca e che lo fanno sentire importante. Riesce a mantenere il suo tenore di vita grazie alla società clientelare e corrotta di cui fa parte.

"La Patente", scritta nel 1917, è ben più nota. E' la storia di Rosario Chiarchiaro, da sempre ritenuto da tutti uno "jettatore" per una sciocca superstizione di una società molto ignorante. Chiarchiaro, dopo tante molestie e oltraggi subiti, decide di chiedere una "patente" ufficiale di jettatore, per farne un lavoro vero e proprio.

Interpretati dalla Compagnia stabile del Teatro Nuovo. Con Ugo Piastrella, Ciro Girardi, Antonello Cianciulli, Antonietta Pappalardo, Lucia Ronca. Regia di Ugo Piastrella.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/07/2021

Notte speciale al FRaC di Baronissi con "Gipsy Quintet" e buon vino

Domenica 4 luglio, alle ore 21, Special Night al Museo FRaC di Baronissi. Dal vivo, dalla Terrazza degli Aranci il quintetto d'archi "Gipsy Quintet", formazione tutta al femminile che con il suo sound trasporterà tra atmosfere pop, rock, contaminando il repertorio classico.

Ad accompagnare il concerto anche una degustazione di vini. Organizzazione a cura dell'Associazione Culturale Tutti Suonati. E' vivamente consigliata la prenotazione a questo link.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/04/2020

La XIII edizione del "Cantagiovani" mette in rete 55 direttori di coro da 10 regioni italiane

Sarà un Cantagiovani diverso quello che da venerdì 1 maggio 2020, alle ore 17, metterà in rete 55 direttori di coro di 10 regioni italiane (Trentino Alto Adige, Liguria, Umbria, Veneto, Lazio, Campania, Sardegna, Emilia Romagna, Sicilia e Puglia) per “sperimentare l’unisono”.

È partita da questa intuizione la decisione di Silvana Noschese, direttore artistico della rassegna, condivisa e supportata da tutto lo staff dell’Associazione Estro Armonico e Laes di continuare a lavorare nel segno della continuità da una parte e dall’altra di rispettare le necessarie regole di restrizione per il contenimento del contagio dal Codiv-19.

E così l’edizione numero 13 si terrà sul web, per due week-end consecutivi, con tanto di spazi virtuali da condividere per creare un unico percorso formativo all’insegna della coralità. “La manifestazione, per i ben noti motivi, non potrà svolgersi secondo programma, ma il progetto Cantagiovani è attivo e presente. In questi giorni stiamo sentendo l’energia ed il legame di un coro, forse ancora più di prima. Potremmo dire che siamo riusciti a piegare la tecnologia alle esigenze di un coro: ognuno canta nella sua stanza e tutto viene concertato. Anche in virtuale le singole voci unite alle altre rafforzano e generano armonia” è quanto ha scritto Noschese nella lettera inviata ai direttori di coro per invitarli a partecipare. E la risposta è stata immediata.

“Il progetto di quest’anno si muove sulle gambe dei tanti giovani che fanno parte dello staff – dice Noschese – A loro va il nostro grazie per aver raccolto questa sfida e reso possibile le connessioni necessarie per costruire i ponti virtuali che per due giorni collegheranno i vari cori da tutta Italia”.

Venerdì 1 maggio, alle ore 17, ci sarà l’apertura ufficiale della tredicesima edizione e si potrà accedere alle diverse stanze virtuali, create per l’occasione, per un training utile a rafforzare le skills comunicative e gestionali del direttore di coro. Il primo webinar, in programma dalle 17.30 alle 19.30, sarà tenuto da Maria Vittoria Lanzara, il tema è “La leadership risuonante”.

Sabato 2 maggio, alle ore 17, ci sarà quello che è stato definito un incontro aperto con i Maestri della Commissione d’ascolto per un confronto sui temi della coralità giovanile. Tra i temi trattati ci sarà la vocalità, la composizione, l’analisi, concertazione e direzione. In questo caso “doc” a distanza saranno Luca Scaccabarozzi da Concorezzo (provincia Monza-Brianza), Luigi Leo da Corato (Puglia), Giuseppe Di Bianco da Maiori (Salerno), Martina Burger da Lubiana (Slovenia) e Petra Grassi da Slivia (Friuli-Venezia Giulia).

Venerdì 8 maggio, dalle ore 17, Maria Teresa Rega condurrà la sessione dedicata allo “Yoga del suono” approfondendo i temi del corpo e dello strumento della voce; mentre sabato 9 maggio, sempre dalle ore 17, ultimo webinar di questa edizione con Simona Totaro su “Il corpo canta”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/08/2021

"Verdi sotto le stelle", Cavalleria e Pagliacci all'Anfiteatro Ghirelli

Torna la stagione lirica sotto le stelle del Teatro Verdi di Salerno. Dopo il successo di Tosca, tre altre grandi serate di musica ed emozioni con l’amatissimo dittico Cavalleria Rusticana e Pagliacci affidati alla bacchetta di Daniel Oren ed alla regia di Riccardo Canessa.

Tre le serate in programma il 25, 28 e 29 agosto con spettacoli a partire dalle ore 20:00 nella suggestiva location dell’Anfiteatro Ghirelli nel Parco Urbano dell’Irno. La stagione lirica del Teatro Verdi di Salerno è sostenuta dalla Regione Campania.

“Cavalleria e Pagliacci – dichiara il direttore artistico Oren – sono due capolavori che mettono in scena passioni intense. Lo sviluppo della vicenda descrive un affresco della condizione umana coinvolgente, mettendo in scena enormi pulsioni interiori”.

“Siamo particolarmente orgogliosi – afferma il Sindaco Napoli – della nostra programmazione estiva. Nel pieno rispetto delle prescrizioni anti Covid stiamo offrendo ogni sera spettacoli ed eventi per tutti i gusti, aumentando anche le location. Dopo l’Arena del Mare e l’Anfiteatro Ghirelli ci aspettiamo grande successo anche per la nuova Arena del Mercatello”.

In seguito all'entrata in vigore del Decreto Legge 24 luglio 2021 n. 105, l'accesso agli spettacoli sarà consentito esclusivamente agli spettatori muniti di mascherina e green pass o di altro certificato previsto dalla legge. Si consiglia di anticiparsi (rispetto all'orario di inizio) per permettere al personale addetto di effettuare i controlli con calma e precisione.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...