Cinedù School Festival, miglior sceneggiatura per il "Galiani" di Montoro

Il corto "Sogni in gabbia" è stato girato poco prima del lockdown

Redazione Irno24 23/07/2021 0

Grandi soddisfazioni per gli alunni della III C della secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Abate F. Galiani” di Montoro, i quali hanno vinto il premio come migliore sceneggiatura per il cortometraggio “Sogni in gabbia”, nell’ambito della rassegna cinematografica per Istituti Scolastici “School Movie Cinedù”.

Gli alunni sono stati coinvolti in tutte le fasi riguardanti la realizzazione del corto: scelta del tema da trattare, stesura del soggetto e della sceneggiatura, interpretazione. Il cortometraggio è stato girato prima del lockdown, esattamente il 4 marzo 2020, all’indomani della sospensione delle attività didattiche in tutta Italia, con una tematica oggi più che mai lungimirante: il coraggio.

I ragazzi hanno dato voce ai propri bisogni portando in scena il coraggio di affrontare la paura di crescere, di confrontarsi con le difficoltà della loro delicata età; il coraggio di vivere la “diversità” come un grande dono. "Sogni in gabbia" è la storia di un gruppo di adolescenti che si racconta tra una prova e l'altra che porterà a scoprire la tragedia di Giada, l’isolamento di Nemo, l’esperienza di Veronica ma anche il mondo di Francesca, una ragazza con un dono speciale che sarà la chiave di volta di questa storia.

PREMI ANCHE PER SCUOLE DI FISCIANO E SOLOFRA

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 11/06/2021

Montoro Democratica: "Riaprite subito il PS del Landolfi di Solofra"

"Il Gruppo Consiliare Montoro Democratica rimane impegnato - si legge in una nota stampa - a sostenere tutte le azioni che possono essere poste in essere per la riapertura del pronto soccorso all'Ospedale Landolfi di Solofra e per la riattivazione dei reparti collegati al primo intervento.

Un centro ospedaliero che è posto al servizio di una realtà a forte densità demografica e che avverte la domanda di servizio sanitario di una vasta area di popolazione, che va dalla Valle del Sabato, al Serinese, all'Alta Valle dell'Irno, al Montorese Solofrano e che ha sempre risposto alle tante esigenze di una parte notevole dell'Agro Sarnese Nocerino non può essere privato dei servizi essenziali. Immaginare che si potenzi un doppione è sbagliato e fuorviante. I doppioni esistono per le cose dei collezionisti a tavolino.

Nei servizi pubblici bisogna guardare alle esigenze dei cittadini, della gente comune, ai bisogni dei tanti che nell'immediato necessitano di cure ed assistenza sanitaria. Da tempo nel nostro Paese i tagli ai servizi pubblici vengono effettuati per paventati motivi economici e gestionali e tanti presidi istituzionali, che avevano una storicità ed un'importanza notevole per le comunità più periferiche e per tante realtà territoriali, sono stati soppressi creando solamente impoverimento sociale e diseguaglianze maggiori tra centro e periferia.

Noi riteniamo che l'Ospedale Landolfi vada potenziato, ma dando un senso agli investimenti che si andranno a fare. Non sono utili alle Comunità interessate, servizi dai termini roboanti che non rispondono ad alcuna domanda sanitaria che muova dal territorio. Fare centri di eccellenza avulsi dalle risposte che la Sanità deve dare alle nostre popolazioni vuol dire semplicemente non tener conto delle esigenze reali. Noi chiediamo una Sanità vicina al cittadino, in grado di rispondere ad esigenze di tutela immediata della salute di tutti, nel più breve tempo possibile.

Tanto vale anche per il Distretto Sanitario di Montoro, perchè possa svolgere la sua funzione originale di medicina sul territorio. Stiamo con quanti, istituzioni e cittadini, sono impegnati in questa azione di difesa di un presidio primario per le nostre Comunità, come sempre abbiamo fatto. Auspichiamo che queste azioni vengano condivise da tutti i rappresentanti istituzionali in ogni sede, come noi abbiamo fatto e risulta provato, anche in altri momenti, a difesa del Landolfi e delle nostre Comunità".

Leggi tutto

Redazione Irno24 08/09/2021

Montoro, un documentario per omaggiare il borgo di Aterrana

Giovedì 9 Settembre, a partire dalle 19:30, sarà presentato ad Aterrana, frazione di Montoro, il documentario "Aterrana - pietre vive", realizzato dall'associazione culturale "Contemporaneamente". Un omaggio al borgo storico di Aterrana, al fine di valorizzarne la conoscenza e sostenerne la salvaguardia.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/12/2019

Si celebra l'anniversario della riunificazione di Montoro

In occasione dell'anniversario dell'Istituzione del Comune di Montoro, riunificato il 3 Dicembre 2013, l'Amministrazione Comunale ha organizzato un incontro, cui è invitata tutta la cittadinanza, che si terrà Mercoledì 11 Dicembre 2019 alle ore 17.00 presso il Complesso Monumentale del Corpo di Cristo della frazione Borgo.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...