Controlli sui Green Pass in tutta Italia, NAS contesta 37 irregolarità

Complessivamente sono state irrogate sanzioni per 14800 euro

Redazione Irno24 20/08/2021 0

La recente introduzione delle disposizioni previste dal D.L. n. 105 del 23 luglio 2021 ha previsto il possesso obbligatorio della certificazione verde Covid-19 (c.d. “Green Pass”) per l’accesso a determinate categorie di attività e servizi.

In tale contesto il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute ha avviato una campagna di controllo a livello nazionale presso servizi di ristorazione, palestre e piscine coperte, centri ricreativi e sale gioco e scommesse, al fine di appurare la corretta applicazione delle procedure di ammissione degli utenti ai servizi erogati.

Ad oggi sono state 37 le sanzioni contestate, delle quali 19 ai gestori di ristoranti, bar, palestre, sale scommesse e sale giochi per non aver accertato in possesso della certificazione verde COVID-19, ammettendo avventori a consumare pietanze e bevande al tavolo all’interno dei locali o consentendone l’accesso senza verifica.

Ulteriori 18 violazioni sono state applicate nei confronti dei clienti e delle utenze per mancato possesso del green pass; 3/4 delle sanzioni rilevate nel corso dei controlli svolti dai Carabinieri NAS sono riconducibili a strutture di somministrazione di alimenti e bevande, quali ristoranti, pizzerie e bar. La restante parte è stata invece individuata in palestre (24%) e presso sale gioco e scommesse (11%). Complessivamente sono state irrogate sanzioni amministrative per 14.800 euro.

Oltre alla verifica della certificazione verde COVID-19, i controlli dei NAS hanno riguardato, nello stesso frangente, anche la corretta applicazione delle restanti misure di contenimento alla diffusione pandemica, contestando 102 violazioni nei confronti di bar, ristoranti, centri ricreativi e turistici per mancato uso delle mascherine, assenza di informazioni agli utenti, mancanza della distanza interpersonale e svolgimento di attività non consentite.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 22/07/2021

De Luca: "Chi dice no alle mascherine e alle vaccinazioni è contro la libertà"

"Chi dice no alle mascherine e alle vaccinazioni è contro la libertà ed è a favore della scuola a distanza. Chi dice no alle mascherine e alle vaccinazioni condanna a morte l'economia e ritarda il tempo per tornare a vivere da persone normali". Lo scrive sui social il Governatore della Campania, De Luca.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/07/2021

Salerno non dimentica Andrea Fortunato, oggi avrebbe compiuto 50 anni

La velocità supersonica degli eventi e dell'attualità rischia spesso di fagocitare i ricordi. Lo sport non fa eccezione. Tuttavia, la comunità sportiva salernitana non dimentica Andrea Fortunato, che oggi, 26 Luglio 2021, avrebbe compiuto 50 anni.

Originario di Salerno, terzino dal talento purissimo, sembrava destinato ad una carriera eccezionale (arrivò a vestire la maglia della Juventus e della nazionale) ma a soli 23 anni morì a causa di una leucemia. Un figlio di Salerno il cui ricordo resterà sempre indelebile.

La Fondazione Polito, con sede a Castellabate, scrive sui social: "Lo ricordiamo come il simbolo della missione della nostra Fondazione che è dedicata, attraverso la prevenzione del passaporto ematico, alla tutela della salute di tutti gli sportivi, affinché morti premature come quella del compianto Andrea non abbiano a ripetersi".

ONORE A TE, FRATELLO ANDREA FORTUNATO

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/08/2020

Speranza: "Obbligo di distanziamento e mascherina sui mezzi di trasporto"

"È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato un’ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, resta obbligatorio il distanziamento di almeno un metro e l’uso delle mascherine.

Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus". Lo scrive sui social il ministro della Salute, Roberto Speranza.

L'ORDINANZA INTEGRALE

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...