Intimidazioni a familiari Grassadonia, la condanna della Salernitana

La moglie sui social: "Nostra figlia aggredita con spintoni e calci"

Redazione Irno24 09/05/2021 0

"L’U.S. Salernitana 1919 - si legge sul sito ufficiale della società - stigmatizza e condanna i comportamenti intimidatori ed offensivi messi in atto in queste ore da qualcuno nei confronti dei familiari dell’allenatore del Pescara Calcio, il signor Gianluca Grassadonia. Una partita di calcio, pur se importante e decisiva, resta tale e non può scatenare simili manifestazioni di violenza verbale. Tutto deve restare nell’ambito della vicenda sportiva e sul rettangolo di gioco.

Purtroppo, questa è anche la conseguenza di un clima costruito ad arte per generare odio da personaggi di basso calibro che puntualmente pubblicano sul web false notizie. Ci risulta, infatti, da fonti certe che il signor Grassadonia nella sua conferenza stampa non abbia mai fatto alcun riferimento alla Salernitana né parlato della gara in programma lunedì.

Purtroppo, mentre l’U.S. Salernitana 1919 compie il suo massimo sforzo per provare a raggiungere uno storico obiettivo e regalare un’immensa gioia ai suoi tifosi c’è ancora chi infanga il nome del club e della città con manovre subdole ispirate da interessi meramente personali".

Sui social, la moglie dell'allenatore ha scritto: "Dopo cinque giorni di minacce e insulti dirette alla nostra famiglia, la follia consumatasi questa sera è intollerabile. Nostra figlia, appena diciottenne, è stata minacciata e aggredita con spintoni e calci affinché il papà 'capisca'. Tutto questo per una partita di calcio.

Ci auguriamo che questi criminali, ben lontani dall'essere tifosi, vengano identificati al più presto, anche perché questa è la prima volta in cui il bersaglio della violenza è stato un componente della nostra famiglia. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno mostrato solidarietà in queste ore così tristi e concitate, ma ci sembra chiaro, ora più che mai, che la nostra vita continuerà lontano da Salerno. Ci auguriamo che civiltà e rispetto possano divenire prerogativa di tutti".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 19/07/2021

L'esterno destro Zortea vestirà la maglia della Salernitana

L’U.S. Salernitana 1919 comunica - attraverso il proprio sito ufficiale - di aver raggiunto l’accordo con l’Atalanta Bergamasca Calcio per il trasferimento a titolo temporaneo, con diritto di opzione e contro-opzione, dell’esterno destro classe ’99 Nadir Zortea.

Negli ultimi due campionati, il giocatore originario di Feltre ha militato nella Cremonese: il suo unico gol fra i professionisti, finora, proprio nel 3-3 contro la Salernitana nel match del torneo 19/20 (cui si riferisce la foto).

Leggi tutto

Redazione Irno24 24/10/2020

Il lampo nella pioggia è di Andrè Anderson, la Salernitana piega l'Ascoli

La Salernitana torna a riassaporare i 3 punti dopo il pari di Vicenza, superando all'Arechi 1-0 l'Ascoli. Nonostante il campo molto pesante a causa della pioggia, i granata partono bene e al 10° Leali sventa la punizione di Schiavone. Gli ospiti replicano con Tupta e Cavion: il primo tentativo lambisce il palo, sul secondo è bravo Belec. Al 25° la Salernitana sbatte sul palo e Di Tacchio non riesce a correggere in rete la respinta del legno.

In avvio ripresa, altra grande occasione per i granata, con la stoccata di Schiavone che "bacia" l'incrocio e Aya si vede ribattere il tiro a colpo sicuro da Leali. Un'altra sortita di Tupta è seguita da un tentativo ben più pericoloso di Djuric, che spreca da posizione favorevole. Il gol è nell'aria ed arriva al minuto 87, quando il neo entrato Andrè Anderson calcia di precisione da fuori ed insacca. La squadra di Castori si conferma ai vertici del campionato cadetto.

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/09/2021

Diecimila euro di multa al Verona, squalificato preparatore della Salernitana

Il Giudice Sportivo ha inflitto un'ammenda di 10mila euro alla società Hellas Verona "per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo della partita con la Salernitana, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria".

Squalificato per un turno, invece, il preparatore atletico granata Marco Celia, "per avere, al termine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, contestato in maniera irrispettosa una decisione arbitrale".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...