Maltempo, protezione civile di Pellezzano in soccorso di Castellabate

Un lavoro che, nel giro di poco tempo, ha permesso il rispristino dello stato dei luoghi

Redazione Irno24 20/11/2022 0

Sempre operativi, anche fuori dal territorio di propria competenza. I volontari della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie” di Pellezzano, nella giornata di ieri, sono intervenuti a Santa Maria di Castellabate per soccorrere i residenti a seguito del maltempo che ha colpito l’intero territorio.

Una bomba d’acqua ha messo letteralmente in ginocchio gran parte del paese, con le strade completamente sommerse da acqua e fango, che hanno reso impraticabile la circolazione pedonale e veicolare. I volontari sono intervenuti con appositi mezzi in propria dotazione per liberare le principali arterie di collegamento viario. Un lavoro che, nel giro di poco tempo, ha permesso il rispristino quasi totale dello stato dei luoghi.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 03/05/2020

Morra: "Seppur gradualmente e con cautela, è tempo di ripresa"

"Ben consapevoli di quanto abbiamo vissuto - scrive il Sindaco di Pellezzano, Morra - e delle difficoltà che abbiamo e stiamo affrontando; ben consapevoli che la fase emergenziale non è affatto superata e che non bisogna "abbassare la soglia d'attenzione", saluto con piacere il ritorno, seppur parziale, di tanti nostri concittadini alle loro attività lavorative.

Da lunedì, alcuni lasceranno telecomandi e divani per riprendere il proprio lavoro. Dal 4 Maggio, inoltre, sarà presumibile, che anche altri potranno ritornare a lavorare e a riappropriarsi del quotidiano. È un primo passo verso la normalità. Mi piace pensare che la ripresa economica non sia solo un insieme di numeri, percentuali o combinazioni statistiche. Dietro un numero, c'è un volto, una storia, un sacrificio.

Riprendiamo, quindi, ma non dimentichiamoci nessuno. Non lasciamo nessuno indietro. Non è il tempo dei contrasti e delle contrapposizioni. Non è possibile ancora abbracciarci "fisicamente", ma è possibile aiutarci concretamente e abbracciarci in tanti altri modi. Personalmente, lunedì, ordinerò una colazione o una pizza. Lo farò sia per buon augurio, per salutare con affetto la ripresa di alcune attività del nostro Comune, sia per riassaporare il profumo di una ritrovata normalità.

Al peso dell'emergenza e della crisi, bilanciamo il contrappeso della solidarietà. Emergenza sanitaria ed economica viaggiano spesso sullo stesso binario. Alcuni aiuti ci sono stati; alcuni sono timidi, altri più incisivi. Ci sono stati aiuti e interventi, a mio parere, necessari; altri superflui. Non è il tempo, però, per bilanci e giudizi. Ora è il tempo della ripresa. Riprendiamo, quindi, e ritroviamoci Comunità!"

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/06/2021

Innovazione digitale, il Comune di Pellezzano approda sull'app IO

Il Comune di Pellezzano approda sull’app IO, l’applicazione della Pubblica Amministrazione. Digitando “Pellezzano” nella sezione “Servizi” > “Locali” sarà a breve possibile usufruire dei servizi anagrafici e demografici, tra cui: essere informato sulla scadenza della propria carta d'identità; ricevere avvisi in merito all'avanzamento delle proprie pratiche anagrafiche (apertura, chiusura, preavviso di rigetto); essere avvisato dell'avvenuto rilascio della tessera elettorale; essere avvisato dell'avvenuto sorteggio e della convocazione ai seggi.

L’approdo sull’app IO rientra nell’adesione del Comune di Pellezzano al finanziamento di 10.000 € stanziato dal Ministero dell’Innovazione Digitale, per il quale l’Ente ha già ampiamente centrato gli obiettivi previsti dallo step 1, quali: Attivazione di almeno due servizi su app IO (anagrafico ed elettorale); Attivazione di almeno un servizio con SPID (l’Ente si è già dotato di piattaforma per la gestione digitale delle certificazione anagrafiche e delle pratiche edilizie); Attivazione di due servizi PagoPA (varie e carte d’identità). Per quest’ultimo punto, a breve verrà attivata l’apposita piattaforma per il pagamento digitale di tutti i servizi e le utenze comunali.

Inoltre, tutti gli uffici sono stati dotati degli innovativi POS collegati al sistema PagoPA per pagare comodamente con carta in completa sicurezza ed avendo la certezza dell’operazione.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/06/2021

Pellezzano, ordinanza del Sindaco per contrastare l'incuria dei proprietari di cani

Stop danneggiamento del suolo pubblico a causa dell’incuria dei proprietari dei cani. Il Sindaco di Pellezzano, dott. Francesco Morra, per porre un freno ai continui e spiacevoli danni al suolo pubblico (parchi, piazze, strade comunali), che sovente viene insudiciato dagli escrementi degli animali recando disturbo e disagio alla cittadinanza, ha emesso un’apposita ordinanza per regolamentare l’accesso nei luoghi pubblici o aperti al pubblico. Sanzioni fino a 500 euro.

“Penso sia corretto – ha spiegato il Primo Cittadino – fornire delle indicazioni circa i comportamenti che sono tenuti ad osservare i proprietari dei cani nel rispetto della collettività e del decoro urbano, che comunque rappresenta una sorta di biglietto da visita del nostro territorio, e come tale va tutelato e mantenuto in buone condizioni anche dal punto di vista dell’igiene ambientale della tutela della salute pubblica”.

Di seguito si riportano le principali disposizioni indicate nell’ordinanza

1. Accesso nei luoghi pubblici o aperti al pubblico: Ai cani accompagnati dal proprietario o dal detentore è consentito l’accesso alle aree pubbliche o aperte al pubblico, compresi i parchi ed i giardini, a condizione che siano trattenuti al guinzaglio e che siano dotati di museruola qualora previsto dalle norme statali. Il responsabile del cane deve disporre di idonei strumenti per la rimozione delle deiezioni solide ed è tenuto alla loro raccolta, dove per idonei strumenti è da intendersi apposite pinze, palette, sacchetti di plastica, sacchetti monouso adeguati alla raccolta, in modo da garantire la completa pulizia dell’area e la immediata asportazione degli escrementi di animali.

Possono essere tenuti senza guinzaglio e senza museruola i cani da guardia, soltanto entro i limiti dei luoghi da sorvegliare purché non aperti al pubblico; i cani da pastore e quelli da caccia, quando vengono rispettivamente utilizzati per la guardia delle greggi e per la caccia, nonché i cani delle forze armate e delle forze di polizia quando sono utilizzati per servizio. E’ vietato l’accesso dei cani nelle aree destinate al gioco dei bambini quando queste sono chiaramente delimitate e segnalate con appositi cartelli di divieto.

2. Accesso negli esercizi pubblici e commerciali, nei locali ed uffici aperti al pubblico: I cani accompagnati dal proprietario o dal detentore possono accedere a tutti gli esercizi pubblici e commerciali, ai locali ed uffici aperti al pubblico, a condizione che ogni proprietario o detentore conduca un solo cane, trattenuto al guinzaglio e dotato di museruola se previsto dalle norme statali, avendo cura che non sporchi e non crei disturbo o danno alcuno.

Il responsabile del cane deve disporre di idonei strumenti per la rimozione delle deiezioni ed ha l’obbligo di pulire e di risarcire gli eventuali danni, dove per idonei strumenti è da intendersi apposite pinze, palette, sacchetti di plastica, sacchetti monouso adeguati alla raccolta, in modo da garantire la completa pulizia dell’area e la immediata asportazione degli escrementi di animali.

Il responsabile dell’esercizio pubblico o commerciale, ovvero dei locali o uffici aperti al pubblico, può adottare misure limitative all’accesso, previa comunicazione al sindaco ed esposizione di specifico avviso visibile dall’esterno dei locali o uffici. E’ vietato l’accesso dei cani nei luoghi sensibili quali ambulatori medici, asili e scuole; ne è consentito l’accesso nelle case di riposo in caso di ricovero del proprietario o detentore.

3. Accesso sui veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico: E’ consentito l’accesso degli animali su tutti i mezzi di trasporto pubblico operanti nel territorio comunale. I proprietari o detentori che conducono i cani sui mezzi di trasporto pubblico devono avere cura che gli stessi non sporchino o non creino disturbo o danno alcuno agli altri passeggeri o alla vettura e devono utilizzare il guinzaglio e la museruola se previsto dalle norme statali. Il responsabile del cane deve disporre di idonei strumenti per la rimozione delle deiezioni ed ha l’obbligo di pulire e di risarcire gli eventuali danni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...