Pellezzano, chiusi 2 plessi scolastici per Covid

Lezioni riprenderanno in presenza il 26 Febbraio per classi non coinvolte

Redazione Irno24 24/02/2021 0

Preso atto della comunicazione in data odierna della positività al Covid di due alunni frequentanti plessi scolastici del territorio, il sindaco di Pellezzano dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza nel plesso della sola Scuola Primaria di Coperchia e della Scuola Secondaria di I grado di Capezzano Via Fravita, per il giorno 25/02/2021, al fine di garantire una opportuna mappatura e tracciamento dei contatti stretti e di effettuare le necessarie operazioni di sanificazione.

Per la sola giornata di domani quindi, e per i soli plessi indicati, la scuola attiverà la Didattica a Distanza. Salvo imprevisti, nel rispetto del protocollo adottato dall’Unità di crisi della Regione, le lezioni riprenderanno regolarmente dal 26/02/2021 per le classi dei plessi menzionati non coinvolte; per quanto riguarda le due classi coinvolte, vi saranno le opportune comunicazioni di quarantena al termine del tracciamento.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 09/12/2020

Pellezzano, domanda buoni spesa fino al 18 Dicembre

Si rende noto alla Cittadinanza - fa sapere il Comune di Pellezzano - che può essere presentata istanza per beneficiare dell’assegnazione di buoni spesa destinati ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19. Gli interessati devono inoltrare istanza al Comune, pena l’esclusione, dalle ore 17:00 del 09/12/2020 fino alle ore 23:59 del giorno 18/12/2020, esclusivamente attraverso la compilazione del modulo di domanda online.

Si evidenzia che è obbligatorio compilare la domanda in ogni sua parte, sono di estrema importanza anche l’indicazione dei campi “mail” e “numero di cellulare (abilitato all’uso di WhatsApp)” perché rappresentano le due modalità di invio all’utente del voucher contenente il bonus spesa. I suddetti recapiti possono anche non essere intestati al dichiarante, ma ad un familiare, purché il buono spesa venga poi utilizzato esclusivamente dal legittimo proprietario.

Eventuali dichiarazioni mendaci saranno oggetto di deferimento presso le autorità preposte. I buoni spesa sono utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, esclusivamente presso gli esercizi commerciali del territorio comunale che aderiscono all’iniziativa, che nei prossimi giorni saranno resi noti. I buoni potranno essere utilizzati a partire dal giorno di ricezione e fino al giorno 28/02/2021.

INFORMAZIONI E ISTRUZIONI

Leggi tutto

Redazione Irno24 23/10/2020

Pellezzano, una conferenza per ricostruire la vicenda "Studio SPES"

Domani mattina, sabato 24 ottobre, alle ore 11.00, presso l’Aula Consiliare “Aldo Moro” del Comune di Pellezzano, si terrà la conferenza stampa per ricostruire l’intera vicenda dello “STUDIO SPES” riguardante l’indice di contaminazione dell’area in cui risiedono le Fonderie Pisano, ricordando che presso gli uffici della Regione, martedì scorso, nonostante fossero disponibili, non sono stati concessi ai soggetti richiedenti i risultati definitivi di detto Studio.

Alla conferenza parteciperanno il Sindaco di Pellezzano, dott. Francesco Morra, il Presidente del Comitato “Salute e Vita”, Lorenzo Forte, e l’avvocato Franco Massimo Lanocita.

Nel rispetto delle normative anti-Covid è ammessa solo la presenza dei giornalisti delle varie testate. La conferenza verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina ufficiale “facebook” del Comune di Pellezzano, per consentire a tutti gli interessati di seguirla al fine di comprendere bene tutti i passaggi di una questione ancora aperta.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/05/2020

"Ripartire senza dimenticare", il messaggio del Sindaco di Pellezzano per la festa dei lavoratori

"In questo periodo di emergenza sanitaria - scrive il primo cittadino di Pellezzano, Francesco Morra - abbiamo potuto toccare con mano il peso e il valore del lavoro, sia in termini di sostentamento economico, sia per quanto riguarda la dignità di ogni cittadino. In questo momento, la festa dei lavoratori ha un significato supplementare; può essere lo spartiacque per una riflessione collettiva per una nuova stagione di diritti e di tutele.

Proprio in questo momento, posti di lavoro sono in serio pericolo e la classe politica ha il dovere d'intervenire, sia per quanto riguarda l'immediato sia per quanto riguarda il divenire. Credo sia maturo il tempo di rivedere lo statuto dei lavoratori, pietra miliare del nostro diritto, ma ormai non più rispondente alle tipologie di lavoro attuali, ai mutamenti della società e alle diverse opzioni contrattuali. Riscriviamolo!

Includiamo e allarghiamo la platea dei nuovi lavoratori. Allarghiamo la base dei diritti e delle tutele. Il lavoro non può conoscere distinzioni! È finito, oltre che intollerabile, il tempo delle contrapposizioni e dei distinguo fra lavoratori dipendenti, autonomi e altre tipologie, oltre che le distinzioni tra vari contratti collettivi e le loro applicazioni nella vita quotidiana.

È un lavoratore chi timbra un cartellino, chi alza una saracinesca, chi apre un ufficio o uno studio, chi consuma chilometri, chi lavora materie prime, chi lavora nel pubblico, in proprio o nel privato. Proviamo a costruire un nuovo statuto dei lavoratori, con il contributo di tutti: classe dirigente, sindacati, mondo imprenditoriale. Manteniamo i pilastri, ma costruendo su di essi nuove strutture per una fase di riappacificazione e di unità, per una società moderna.

Buona festa a ogni lavoratore, buona festa a chi sta vivendo momenti difficili, buona festa a quanti, purtroppo, un lavoro lo stanno cercando o che l'hanno perso. Proprio a questi ultimi, auguro che le lacrime e i sacrifici di oggi, possano trasformarsi in gioie e gratificazioni per un domani migliore".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...