Questa sera Lazio-Salernitana, granata in campo per l'orgoglio

Calcio d'inizio ore 20:45, la squadra del patron Iervolino non vince da fine dicembre

foto da pagina facebook Salernitana

Andrea Montinaro 12/04/2024 0

Lazio e Salernitana scenderanno in campo stasera alle 20:45 per una partita, valida come 32° turno, che avrà poco da dire in chiave classifica. I granata aspettano la matematica retrocessione e sono ancora in cerca di un’utopistica vittoria, che manca ormai dal 30 dicembre 2023 contro il Verona. I biancocelesti sono in lotta per accaparrarsi un posto in Europa, ma stanno facendo i conti con prestazioni altalenanti che finora non hanno portato alla continuità che ci si aspettava dopo l’arrivo in panchina di Tudor.

La Salernitana di Colantuono dovrebbe schierarsi col 4-3-3. In porta, il ristabilito Ochoa insidia Costil e potrebbe quindi ritornare i difendere i pali dal 1° minuto. Il reparto difensivo verrà diretto da Manolas, sicuro di una maglia, con al suo fianco Pirola. Il solito Bradaric confermato sulla sinistra, mentre sulla destra Pierozzi è insidiato dal rientrante Gyomber, che vede in rialzo le sue chance di partire dall’inizio.

Il terzetto di centrocampo è quasi forzato, viste le assenze di Basic e Kastanos: Coulibaly farà da vertice basso alle due mezzali Gomis e Maggiore. In avanti, sulle ali, Candreva e Tchaouna, con Simy (favorito) e Weissman in ballottaggio per il ruolo di prima punta. Più indietro nelle gerarchie il nigeriano Ikwuemesi.

La Lazio dovrebbe rispondere con il suo classico 3-4-2-1. I biancocelesti hanno Immobile, Provedel, Zaccagni, Romagnoli, Guendouzi e Pellegrini fermi ai box. Tra i pali, quindi, ancora Mandas, che verrà difeso dal terzetto formato da Casale, Gila e Patric, rientrato dall’infortunio. In mezzo al campo, confermata la coppia Kamada-Vecino, con le corsie esterne presidiate da Marusic e uno tra Lazzari e Isaksen. In avanti, certa la presenza di Luis Alberto e Felipe Anderson, a sostegno dell’unica punta Castellanos. Pedro e Cataldi pronti a subentrare dalla panchina.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/05/2022

La Salernitana prende slancio nella rincorsa, Verdi risolve il recupero col Venezia

La Salernitana continua la sua perentoria rincorsa salvezza, superando 2-1 il Venezia nel recupero del match non disputato per Covid a Gennaio. I granata sarebbero salvi, se il torneo finisse oggi. Impensabile fino a poche settimane fa. E Domenica c'è la super sfida contro il Cagliari, scavalcato di 1 punto dalla squadra di Nicola. I lagunari, invece, sono virtualmente in B.

La partita si mette subito bene per la squadra di casa, che sblocca il risultato al 7° grazie ad un rigore di Bonazzoli, concesso per un netto fallo di mano (rivisto al VAR) di Ceccaroni. L'Arechi, in versione torcida, esplode. I granata, però, cercano il controllo del gioco piuttosto che il raddoppio, pensando probabilmente all'impegno di Domenica. Il Venezia ne approfitta e prende campo, senza tuttavia creare pericoli.

Nella ripresa, i lagunari sfruttano l'atteggiamento attendista della Salernitana e pareggiano al 57° con Henry, che scarica sotto la traversa sugli sviluppi di un corner. Nella circostanza, si fa male Sepe e viene sostituito da Belec. La Salernitana reagisce immediatamente: al 67°, il subentrato Verdi si avventa su un rimpallo fra Svoboda e Kastanos e fulmina Maenpaa. Il Venezia ci prova nel finale su punizione con Aramu, sfiorando soltanto il bersaglio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/06/2020

Si rivede la Salernitana all'Arechi, ma col Pisa è soltanto pareggio

Si chiude con un risultato di pareggio (1-1) la prima partita della Salernitana dopo la sospensione a causa della pandemia. All'Arechi, dove manca la spinta del pubblico, i granata non riescono a mantenere il gol di vantaggio e concedono un punto al Pisa. Complici il caldo e la lunga inattività agonistica, le due squadre danno vita ad un primo tempo abbastanza soft. Più incisivi i toscani ma nessuna chance di rilievo, anche perchè la compagine di Ventura fa "quadrato" in difesa.

Alla mezz'ora la Salernitana passa col solito Djuric, abile ad insaccare dopo che Lombardi aveva centrato il palo al termine di una delle sue classiche incursioni. Non succede altro. I nerazzurri conquistano il pari al 53° grazie ad un forte destro di Masucci dal limite dell'area (foto di copertina). Kiyine ci prova su punizione ma Gori si rifugia in angolo.

Nell'ultimo quarto d'ora diventa protagonista Vido, che attenta alla porta di Vannucchi in due circostanze: al 78° spreca clamorosamente di testa, 2 minuti dopo cerca la rasoiata ma non inquadra il bersaglio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/01/2022

Nel centrocampo della Salernitana l'esperto Radovanovic, Bodgan a Terni

Dopo Ederson e Bohinen, altro innesto in mediana per la Salernitana. La società, infatti, comunica di aver raggiunto l’accordo con il centrocampista classe ’88 Ivan Radovanovic. Il calciatore si è legato al club granata fino al 2023. In carriera ha giocato soprattutto con Chievo e Genoa.

In uscita, oltre a Simy che va a Parma, è stato raggiunto l’accordo con la Ternana Calcio per il trasferimento a titolo temporaneo, con diritto di riscatto, del difensore classe ’96 Luka Bogdan.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...