Report settimanale Asl Salerno, crescono i contagi dopo le feste

Gli attualmente positivi nel salernitano sono 22426

Redazione Irno24 13/01/2021 0

L'Asl di Salerno ha diffuso il report relativo all'ultima settimana di monitoraggio dei casi Covid fra capoluogo e provincia. Ebbene, mettendo a confronto l'ultima settimana - quella fra l'Epifania e il giorno 12 Gennaio - con i sette giorni immediatamente precedenti il Natale, dal 19 al 25 Dicembre, si evidenzia la crescita del contagio: 1700 positività a fronte di 1442.

Poco significativa la finestra fra Natale e i primissimi giorni del 2021 in quanto il numero di tamponi processati risentiva dei giorni festivi, sebbene il giorno 31 abbia fatto registrare un picco di 370 casi giornalieri che non si segnalava da fine Novembre. Gli attualmente positivi nel salernitano sono 22426.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/12/2020

Salerno, ruba al supermarket ed esibisce documenti falsi: arrestato 26enne

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato l’autore di un furto in un supermarket, in possesso di documenti falsi. Il giovane, dopo aver fatto incetta di merce, ha tentato di superare le casse di un supermercato del centro a Salerno, ma i dispositivi antitaccheggio hanno azionato l’allarme.

I poliziotti della Sezione Volanti hanno fermato il giovane, trovandolo in possesso di generi alimentari vari ed alcolici, nascosti negli indumenti ed in un marsupio portato in spalla. Quando gli è stato chiesto un documento che ne provasse le generalità, il ladro ha consegnato ai poliziotti una carta d’identità falsa. E falsa è risultata anche la tessera sanitaria che il giovane portava al seguito.

Le impronte digitali hanno permesso di identificare con certezza il giovane nel 26enne O.H., nato in Ucraina ma cittadino italiano, abitante a Battipaglia. Per lui sono scattate le manette e gli agenti lo hanno arrestato per possesso di documenti falsi e furto aggravato.

Leggi tutto

Redazione Irno24 22/10/2020

Maxi sequestro di mascherine non a norma al porto di Salerno

Nei giorni scorsi, durante le ordinarie attività di controllo finalizzate al contrasto dei traffici illeciti, i Funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Salerno ed i Finanzieri del Comando Provinciale hanno sequestrato, all’interno del porto, oltre 500mila mascherine protettive, non potendone confermare i requisiti essenziali di salute e sicurezza stabiliti dalla normativa europea.

I prodotti irregolari, rinvenuti all’interno di un container proveniente dalla Cina, erano destinati ad una società laziale di commercio all’ingrosso; lo smercio è stato però impedito dall’intervento delle Fiamme Gialle della 2a Compagnia di Salerno, impegnate in un’attenta analisi dei rischi riguardante la vendita dei dispositivi di protezione, proprio in ragione della delicata funzione assolta da questi presidi individuali nell’attuale fase di emergenza sanitaria.

Sono state rinvenute, durante l’ispezione, centinaia di scatole contenenti mascherine protettive modello “FFP2” che, a prima vista, sembravano del tutto a norma, essendo munite del previsto marchio “CE”, obbligatorio per la commercializzazione e l'utilizzo nel territorio dell'Unione Europea. I successivi approfondimenti hanno però portato i militari ed i Funzionari doganali a scoprire la falsità della marcatura “CE” apposta.

L’attestazione di conformità, alla quale è subordinata l’applicazione del marchio comunitario, era stata sì rilasciata dal competente organismo europeo (il cd. ente “notificato”), ma quest’ultimo aveva espresso quel parere positivo con riferimento ad una partita di mascherine chirurgiche. Si trattava, quindi, di dispositivi del tutto diversi da quelli bloccati in dogana. L’azione congiunta dei militari e dei Funzionari doganali ha condotto al sequestro penale dell’intero lotto di merce, un totale di 552mila dispositivi di protezione, del valore di quasi un milione e mezzo di euro, impedendone l’immissione sul mercato.

Su delega della Procura di Salerno, le ricerche per ricostruire la filiera distributiva sono proseguite con interventi presso tre punti vendita della società importatrice, a Roma e provincia, nonché presso la sua sede legale, a Latina, dove i Finanzieri ed i Funzionari doganali hanno trovato ulteriori 116 mascherine, in questo caso del tutto sprovviste dei certificati di conformità. Il titolare dell’impresa importatrice è stato denunciato per vendita di prodotti industriali con segni mendaci e rischia fino a due anni di carcere, oltre alla multa fino a 20mila euro.

Leggi tutto

Redazione Irno24 26/08/2020

Vittime terrorismo, la Polizia di Salerno commemora gli agenti De Marco e Bandiera

Questa mattina, 26 agosto, a Salerno, in Piazza Vittime del Terrorismo, nel rispetto delle misure di contenimento previste dalla normativa Covid-19, alla presenza del Prefetto della Provincia di Salerno, dott. Francesco Russo, e del Questore della Provincia di Salerno, dott. Maurizio Ficarra, si è tenuta una breve cerimonia di deposizione di tre corone di alloro (una della Polizia di Stato, una dell’Esercito Italiano e una del Comune di Salerno), presso il monumento eretto, per ricordare il barbaro attentato terroristico che provocò, in data 26 agosto 1982, in via Parisi (ora Piazza Vittime del Terrorismo - Quartiere Torrione), la morte dell’Agente della Polizia di Stato Antonio Bandiera, dell’Agente Scelto della Polizia di Stato Mario De Marco e del Caporale dell’Esercito Italiano Antonio Palumbo.

Alla commemorazione sono intervenuti il Sindaco Napoli, il Ten. Col. Gianpiero D’Urso del reggimento Cavalleggeri Guide 19° di Salerno e rappresentanti dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. La breve cerimonia è proseguita subito dopo con un minuto di raccoglimento - durante il quale la vedova dell’Agente De Marco ha adagiato un fascio di fiori ai piedi del monumento - e con la benedizione da parte del Cappellano Provinciale della Polizia di Stato.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...