Salerno, adeguamento illuminazione a standard UE di risparmio energetico

Si lavora nella zona Crescent-Lungomare, per passare poi a Corso Garibaldi e Via Roma

Redazione Irno24 16/04/2024 0

Lavori in corso per l'adeguamento degli impianti di pubblica illuminazione agli standard di risparmio energetico imposti dalle normative dell'Unione Europea. Si lavora nella zona Crescent-Lungomare, per passare poi a Corso Garibaldi e Via Roma. Gli addetti provvedono alla pitturazione dei pali ed alla sostituzione dei corpi luminosi.

Tenendo conto dell'osservazione dopo il primo periodo di funzionamento degli impianti già modificati in città, saranno predisposti opportuni adeguamenti per ottimizzare, sempre nel rispetto della legislazione anti inquinamento ambientale, l'efficacia illuminotecnica del servizio.

Lo scrive il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 26/08/2022

Discarica a cielo aperto a Torrione, subito individuati i responsabili

"Nella zona di Torrione, siamo stati costretti ad intervenire per bonificare l'area da una discarica a cielo aperto, creata da cittadini della zona. Insieme agli agenti della Polizia Municipale, abbiamo già individuato i responsabili che, a breve, riceveranno un verbale per la violazione delle norme sulla differenziata". Ne dà notizia Salerno Pulita via social.

Leggi tutto

Redazione Irno24 01/02/2022

Indifferenziato aperto, nuovo blitz a Salerno: bloccati altri "cercatori di metalli"

Continua l’azione di contrasto del dilagante fenomeno delle aperture delle buste di indifferenziato a Salerno. La notte scorsa sono stati colti in flagrante diversi “cercatori di metalli” in via Baratta, via Guercio, via Caterina, corso Garibaldi, lungomare Colombo e nel rione Campione. L’operazione è iniziata ieri sera alle 20 ed è terminata all’alba. Sono state sanzionate anche tre attività di ristorazione che avevano esposto sulla strada decine e decine di bustoni, contravvenendo all’ordinanza sindacale sul conferimento dei rifiuti.

All’operazione hanno partecipato addetti e responsabili di Salerno Pulita che hanno coadiuvato, con le segnalazioni, il lavoro degli agenti del Nucleo operativo ambiente e decoro urbano della polizia municipale, diretto dal capitano Mario Elia, a loro volta in contatto con la polizia di Stato.

Gli agenti hanno proceduto all’identificazione dei responsabili (magrebini ma soprattutto rumeni provenienti dal campo rom di Gianturco) e al sequestro dei carrellini contenenti il materiale che avevano prelevato dalle buste di immondizia, in massima parte piccoli elettrodomestici, cellullari, personal computer, forni a microonde, giocattoli e indumenti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/06/2021

Acque di balneazione in Campania, dai prelievi di Maggio risultati migliori

Ad oggi, dall’inizio delle attività di controllo in mare sono 814 i campioni prelevati nel 2021 nelle 328 acque di balneazione della Campania dai tecnici Arpac dei Dipartimenti costieri con l’ausilio della flotta nautica di proprietà dell’Agenzia, gestita e coordinata dalla UO Mare. Le attività svolte finora hanno evidenziato circa il 3% di prelievi non conformi ai valori limite di legge, per lo più registrati nel mese di aprile.

Il monitoraggio a maggio è stato caratterizzato da condizioni meteomarine spesso avverse che hanno creato non poche difficoltà agli addetti ai prelievi e ai comandanti dei battelli. In diverse situazioni è stato necessario rientrare in porto e rinviare ai giorni successivi le missioni già programmate.

In totale sono stati eseguiti tutti i campionamenti mensili previsti con un totale di 434 campioni prelevati lungo tutto il litorale campano. L’andamento generale dei controlli in mare per il mese di maggio è stato migliore rispetto a quello riscontrato nel mese di aprile.

A seguito della rimozione delle cause che hanno determinato ad inizio stagione il divieto di balneazione in alcuni tratti di mare e con gli esiti favorevoli dei prelievi supplementari di maggio sono state riammesse all’uso balneare le acque di Sapri (Lungomare di Sapri), Praiano (Praiano), Massa Lubrense (Marina di Crapolla), Ercolano (La Favorita). Resta confermata solo l’interdizione a Maiori (Maiori2) oltre ai tratti di mare dichiarati di qualità scarsa nell’ultima classificazione regionale (Deliberazione della Giunta della Campania n. 583 del 16.12.2020).

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...