Scarico abusivo nel torrente Solofrana, denunciato titolare di industria conciaria

Una delle vasche a cielo aperto era piena di liquido nero

Redazione Irno24 24/01/2021 0

I Carabinieri della Stazione Forestale di Monteforte Irpino (AV) hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il responsabile legale di un'industria conciaria di Solofra, ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti pericolosi e scarico abusivo.

A seguito di segnalazione al 112 per acque di colore scuro che si immettevano nel torrente “San Vito” (affluente del “Solofrana”), i militari hanno accertato che le stesse erano provenienti da una sovrastante industria conciaria. Nello specifico, dall’ispezione visiva delle aree esterne all’opificio e di pertinenza dello stesso, i Carabinieri costatavano che una delle vasche a cielo aperto, adibite ad una prima raccolta delle acque reflue del ciclo industriale, risultava piena di liquido di colore nero;

esso, attraverso due fori presenti nel muro perimetrale di confine dell’insediamento produttivo, veniva scaricato nel sottostante vallone in forza dell’immissione nella stessa vasca di acque verosimilmente chiare, atte a provocare la tracimazione e la fuoriuscita delle acque reflue in essa presenti, ossia la miscelazione/diluizione ed il consequenziale sversamento nell’alveo del vallone.

Pertanto i Carabinieri hanno proceduto al sequestro del sistema di scarichi abusivi nonché al campionamento istantaneo con il prelievo delle acque reflue presenti nella vasca per i successivi accertamenti analitici a cura dell’ARPAC competente.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 06/04/2021

A Solofra scuole chiuse fino al 20 Aprile, a Montoro fino al 17

Con ordinanza n° 41 del 6 Aprile 2021, il sindaco di Solofra, Michele Vignola, ordina la chiusura di tutti gli edifici scolastici presenti sul territorio comunale, sia pubblici che privati, nonché la sospensione delle attività didattiche in presenza, dal 7 Aprile 2021 fino alla data del 20 Aprile 2021.

La gestione dell'attività amministrativa delle relative istituzioni scolastiche dovrà essere assicurata da remoto secondo le modalità disciplinate dalle disposizioni vigenti in materia, autorizzando la possibilità di accesso per gli interventi necessari.

Situazione analoga a Montoro, dove il sindaco Giaquinto, acquisito il parere della competente Asl di Avellino ("appare opportuna l'adozione di più stringenti misure di contenimento tra cui la didattica a distanza al fine di poter valutare se anche a Montoro sarà osservabile la riduzione dell'incidenza come registrato nell'ultima settimana sul resto del territorio provinciale"), ha disposto la sospensione dell'attività in presenza delle scuole fino al 17 Aprile.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/11/2020

Solofra, identificato presunto responsabile di investimento anziana

È stato rintracciato e denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Solofra il conducente dell’utilitaria che nel primo pomeriggio di domenica scorsa, nel pieno centro della città conciaria, avrebbe investito un’anziana del posto, trasportata dal 118 all’ospedale “Moscati” di Avellino.

Grazie all’indagine immediatamente avviata e particolarmente incisiva, condotta attraverso l’acquisizione di utili informazioni e l’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, i Carabinieri sono riusciti a raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di un uomo di Solofra, proprietario dell’auto che è stata sottoposta a sequestro. Alla luce delle evidenze emerse, è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura di Avellino per “omissione di soccorso”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/10/2020

Due denunce a Solofra per smaltimento illecito di rifiuti e abusivismo edilizio

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) di Avellino, unitamente ai Carabinieri Forestali di Serino, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Avellino due persone ritenute responsabili, a vario titolo, dell’illecito smaltimento di rifiuti pericolosi ed abusivismo edilizio.

Gli operanti, nell’ambito delle verifiche sulle attività conciarie finalizzate ad accertare la corretta gestione dei reflui e del ciclo dei rifiuti per il contrasto dell’inquinamento del torrente Solofrana, procedevano al controllo di un opificio di Solofra appurando che l’amministratore della società aveva proceduto allo smaltimento illecito di rifiuti costituiti da imballaggi contaminati da sostanze pericolose (prodotti chimici per la lavorazione delle pelli).

Si accertava, inoltre, la realizzazione di manufatti in assenza di titolo edilizio e senza rispettare le distanze dai confini del lotto, nonché l’assenza di aree destinate a verde privato e parcheggio. Nel corso del controllo veniva altresì rilevata la presenza di un piazzale realizzato in cemento battuto in area agricola, usurpando parte di fondi del Comune di Avellino e privati. Infine, è stata irrogata una sanzione amministrativa di oltre 2mila euro per la mancata annotazione dei citati rifiuti sul registro di carico e scarico.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...