Strianese: "Liberazione da virus, cambiamento climatico e disuguaglianze"

"Cautela e responsabilità sono doverose per una vera ripresa"

Redazione Irno24 23/04/2021 0

"Anche quest’anno il 25 aprile - scrive il Presidente della Provincia, Strianese - non potrà essere celebrato come negli anni precedenti la pandemia, con i tradizionali momenti ufficiali che ci ricordano la liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Il 76° anniversario della Liberazione ci trova ancora impegnati a combattere il Covid-19 e sarà festeggiato soprattutto online, con le tante iniziative sulle piattaforme web, a parte la simbolica deposizione della corona d’alloro al monumento dei caduti.

Per il secondo anno siamo ancora alle prese con l’emergenza epidemiologica da cui dobbiamo assolutamente liberarci e dobbiamo riflettere su tante forme di liberazione. È sicuramente importante liberarci dal fascismo che ancora serpeggia, dalle polemiche sterili di casa nostra, dalle guerre che colpiscono l’intero mondo. In particolare sottolineo che dobbiamo liberarci prioritariamente da tre nemici che ci attaccano: il virus, il cambiamento climatico e le disuguaglianze socio-economiche che proprio sui nostri territori stiamo cercando di combattere in questo lungo momento di emergenza sanitaria, economica e sociale. Temi fondamentali che è necessario affrontare subito.

Deve essere quindi un 25 aprile di liberazione a partire proprio dai nostri comuni. Dobbiamo stringerci intorno alle nostre comunità locali per ridare forza e fiducia alla nostra gente, da qui poi possiamo lavorare alla comunità nazionale, per ricostruire la nostra Italia, e quindi concentrarci sulla comunità internazionale, con la quale siamo saldamente interconnessi, nel bene e nel male. Dobbiamo costruire un mondo diverso in cui fratellanza e solidarietà siano al centro della liberazione delle persone.

La Provincia di Salerno si muove in questa direzione. Fra pochi giorni l’Italia ripartirà, riaprendo molte attività economiche, ma tutti noi dobbiamo fare molta attenzione. I vaccini non sono ancora riusciti a coprire numeri adeguati di popolazione e i contagi sono ancora tanti. Cautela e responsabilità quindi sono doverose per una vera ripresa, perché la nostra liberazione passa innanzitutto dalla nostra sicurezza, da quella dei nostri cari e di tutti i cittadini che vivono nei nostri territori. Buon 25 aprile a tutti, di liberazione e di sicurezza, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale di Salerno".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 06/04/2021

Salerno, bisca clandestina al centro storico: denunciato 33enne

Durante i controlli anti Covid interforze svolti nella giornata di Pasquetta, è stato denunciato S.V., salernitano del 1988, per il reato di esercizio di giochi d'azzardo (art. 718 c.p.).

Da un controllo è emerso, infatti, che in via G. Da Procida a Salerno (centro storico) l'uomo aveva allestito una “bisca”, con tre tavoli da gioco, carte, fiches, denaro contante per circa 700 euro e quanto necessario per partite a carte. Il tutto è stato sequestrato e sono in corso ulteriori accertamenti per risalire ai partecipanti al gioco d’azzardo nel circolo.

In Viale Verdi, quartiere Arbostella, sono state invece sanzionate 6 persone nella giornata di Pasqua per un assembramento tra loro, nei pressi di un bar della zona.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/06/2022

Spaccio di coca a Salerno, arrestata una 44enne a Mariconda

Gli Agenti della Polizia di Salerno, Squadra Mobile, hanno arrestato una donna, sorpresa a spacciare nel quartiere Mariconda. Si tratta di R.S., classe 1978, già nota alla giustizia, colta in flagranza del reato di cessione di cocaina ad un uomo. La donna è stata trovata in possesso di altre 4 dosi e di 150 euro in contanti, provento dell'attività illecita. Per lei sono scattati i domiciliari, mentre l'acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 27/10/2022

Salerno, il dispositivo di traffico per la commemorazione dei defunti

In occasione della commemorazione dei defunti, il Comune di Salerno dispone l'adozione dei seguenti provvedimenti, con effetto dalle ore 7:00 e sino a 30 minuti dopo la chiusura dei cancelli del cimitero, che avverrà alle ore 18:30 del giorno 29 ottobre e alle ore 17:30 dei giorni 30-31 ottobre e 1-2 novembre:

in Via BRIGNANO Inferiore (tratto compreso tra il civ. 1 e il 61) è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia dal basso verso l'alto, per tutti i veicoli; in Via S. ALFONSO MARIA DE' LIGUORI è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia dall'alto verso il basso, su tutto il tratto compreso tra l'intersezione con Via Brignano lnf. 61 e Via Brignano Inf. 1; giunti all'intersezione con Via lrno, ai veicoli è fatto obbligo di svoltare a destra e instradarsi in direzione Fratte;

in Via IRNO è istituito il senso unico di circolazione, con direzione di marcia centro-periferia, su tutto il tratto compreso tra ponte Rouen e ponte Mattiucci; ai veicoli provenienti da Fratte e percorrenti Via lrno, in direzione centro, giunti all'altezza del ponte Mattiucci, è fatto obbligo di svolta a destra e instradarsi sul ponte;

in VIA S. ALFONSO MARIA DE' LIGUORI (stalli di sosta adiacenti 1° cancello del cimitero), a far tempo dalle ore 7:00 e sino alle ore 18:30 del 2 novembre, è istituito il divieto di sosta e fermata, con rimozione forzata per tutti i veicoli, con esclusione dei soli veicoli delle Forze Armate, Polizia e Pronto Soccorso.

A far tempo dalle ore 7:00, e sino alle ore 19:00 dei giorni 29-30-31 ottobre e 1-2 novembre, è istituito il divieto di sosta, con rimozione forzata, sui seguenti tratti: in Via BRIGNANO Inferiore (tratto compreso tra il civ. 1 e il civ. 61), su ambo i lati della carreggiata; in Via S.ALFONSO MARIA DE' LIGUORI, nel tratto passaggio a livello-innesto Via lrno, lato monte della carreggiata; su entrambi i lati del tratto di strada compreso tra Via Brignano lnf. 61 e il piazzale antistante l'ingresso dello stabilimento Antiche Fornaci D'Agostino; su ambo i lati del tratto compreso tra il piazzale antistante il suddetto stabilimento e il 2° cancello.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...