Traffico di droga, metodo mafioso e ricettazione: 26 arresti fra Salerno, Avellino e Firenze

Maxi operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno

Redazione Irno24 19/06/2020 0

Nelle prime ore della mattina, nelle province di Salerno, Avellino e Firenze, circa 200 militari del Comando Provinciale di Salerno, supportati dai colleghi del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano (SA) e del Nucleo Cinofili di Sarno (SA), hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare - emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia - nei confronti di 26 indagati (11 in carcere, 9 agli arresti domiciliari e 6 con obbligo di dimora nel Comune di residenza), gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, con l’aggravante del metodo mafioso e della transnazionalità del reato, detenzione e spaccio di stupefacenti, detenzione e porto abusivo di arma, sostituzione di persona, uso di atto falso, falsità ideologica, favoreggiamento personale, ricettazione, minaccia e danneggiamento seguito da incendio.

I provvedimenti scaturiscono da una vasta ed articolata attività d’indagine avviata dal Nucleo Investigativo Carabinieri di Salerno nel mese di giugno 2017 sotto la direzione e con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia. L’attività è risultata particolarmente complessa poiché molti dei soggetti investigati, per eludere i controlli, non hanno esitato a ricorrere all’intestazione fittizia di schede telefoniche a persone ignare ed all’utilizzo di smartphone di difficile intercettazione per condurre i loro traffici illeciti, venendo comunque scoperti.

L’indagine ha permesso di ricostruire l’esistenza di un’associazione a delinquere, con ruoli e competenze ben definite, dedita alla commissione dei suddetti delitti - con una disponibilità di notevoli quantitativi di cocaina, hashish, amnèsia e marijuana - che vantava un canale di rifornimento privilegiato con l’Albania e con l’Olanda (con circa 2 kg di cocaina sottoposti a sequestro).

La compagine criminale gravitava attorno alle figure di spicco di Alfredo Cuozzo e Sabato Di Lascio, entrambi pluripregiudicati per stupefacenti e gravi reati contro la persona, i quali, assurti a veri e propri manager del gruppo, promuovevano e dirigevano l’associazione avvalendosi del metodo mafioso, che palesavano sul territorio di Acerno attraverso una serie di gravi minacce (tra cui l’incendio di autovetture), tese ad allontanare spacciatori e organizzazioni rivali.

L’attenzione degli inquirenti è stata rivolta anche al noto pluripregiudicato Ciro Persico, referente dello storico gruppo delinquenziale del centro storico salernitano (recentemente arrestato nell’ambito di una vasta operazione antidroga, che ha permesso di smantellare un gruppo criminale di 38 persone), chiamato - grazie al suo ascendente criminale - a sostenere le attività di spaccio ad Acerno di Dany Dell'Angelo, divenuto contendente del duo Cuozzo-Di Lascio.

Un ulteriore filone investigativo ha riguardato il “broker” salernitano Fiorenzo Parotti, il quale, pur non essendo organico al sodalizio in esame, ne ha condiviso i canali di rifornimento, a dimostrazione di una collaborazione di più ampio spettro nell’ambito del mercato degli stupefacenti in provincia. Oltre ad essere in contatto con gli stessi fornitori albanesi, Parotti è risultato più volte essere sia fornitore di cocaina che cliente di stupefacenti del tipo leggero a favore del gruppo acernese. Il fatturato mensile dell’impresa criminale si aggirava intorno ai 100mila euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 05/05/2020

Guasto improvviso su rete principale, Via Conforti e strade limitrofe a secco

Salerno Sistemi comunica che, causa rottura della rete principale di via Michele Conforti, angolo via Luigi Cacciatore, al fine di eseguire intervento di riparazione urgente ed indifferibile si rende necessario sospendere l’erogazione idrica ad horas alle seguenti strade e traverse limitrofe: via Michele Conforti, via Luigi Cacciatore, via Mazziotti, via Bilotti, Piazza Casalbore. Si prevede, salvo imprevisti, di ripristinare il regolare servizio idrico entro le ore 18:30 odierne.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/04/2020

Perdita d'acqua a Mercatello, Giovedì 30 Aprile sospensione idrica per la riparazione

Salerno Sistemi comunica che, al fine di eseguire intervento di manutenzione straordinaria in Piazza Monsignor Grasso, per la presenza di una perdita idrica rinvenuta nel corso degli interventi di Martedì 28 Aprile, si rende necessario sospendere l’erogazione idrica Giovedì 30 Aprile alle seguenti strade e traverse dei quartieri Pastena e Mercatello: dalle 9 alle 12,30 in Via Palinuro, Via Leucosia, Via Parmenide dal civico 2 al civico 152, Via Allende dal civico 2 al 12; fino alle 15,30 in Via Mari, Via Melillo, Via Lungomare Colombo dal civico 357 al civico 381, Via Trento dal civico 178 al civico 218.

Leggi tutto

Redazione Irno24 29/07/2020

Covid a Salerno, vertice in Prefettura: "stretta" su locali notturni, lidi e imbarchi

Prosegue l'attività di monitoraggio della Prefettura di Salerno sull'emergenza da Covid-19, in sinergia con l'A.S.L., gli Enti locali e le Forze di Polizia. L'argomento è stato oggetto di esame nell'ambito del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato Martedì 29 Luglio con la partecipazione del Sindaco Napoli, del Direttore Generale dell'A.S.L. Iervolino e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia.

In apertura dell'incontro è stata effettuata una ricognizione di carattere generale sui nuovi casi di positività: sono 36 i positivi nel comune di Salerno, di cui 19 ricoverati presso l'Ospedale di Scafati, tutti in fase di guarigione, e 21 i positivi nella frazione "Marina" del comune di Pisciotta, dove nella giornata di ieri sono stati effettuati 134 tamponi. La situazione descritta, secondo quanto riferito dal Direttore Generale dell'A.S.L., risulta sotto controllo perché riguarda casi riconducibili a cluster di tipo familiare, individuati e isolati.

Inoltre l'A.S.L. ha messo in campo un'azione capillare per effettuare screening di massa nelle aree costiere, particolarmente frequentate nel periodo estivo. Per quanto concerne la città di Salerno, è stata già avviata - e proseguirà nei prossimi giorni - l'attività di controllo degli stabilimenti balneari da parte delle Forze di Polizia statali e della Polizia municipale, che sarà intensificata soprattutto nei fine-settimana, quando si registra la massima affluenza alle spiagge.

Analoghe verifiche stanno interessando anche i locali destinati all'intrattenimento serale e notturno, sui quali la Prefettura avvierà un'apposita ricognizione. Su sollecitazione del Sindaco di Salerno è stata condivisa, inoltre, l'esigenza di richiamare l'attenzione dei gestori del servizio di trasporto marittimo per evitare assembramenti agli imbarchi e disciplinare, anche mediante l'impiego di steward, l'afflusso/deflusso dei passeggeri sulle navi.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...