Vaccinazioni, in Campania 4 milioni di prime dosi

Lo comunica l'unità di crisi regionale

Redazione Irno24 12/09/2021 0

L'unità di crisi regionale comunica i dati aggiornati delle vaccinazioni alle ore 16:30 di oggi, quando, in Campania, sono stati superati i 4 milioni di prime dosi. Al momento, sono stati vaccinati con la prima dose 4.000.702 cittadini. Di questi, 3.454.590 hanno completato la vaccinazione con la seconda. Le somministrazioni sono state finora in totale 7.455.292.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 25/05/2021

De Luca: "Mascherina anche quando il contagio sarà quasi azzerato"

Nel corso del suo intervento al Consiglio di Presidenza di Confindustria Campania, il Governatore De Luca ha ribadito la linea della prudenza per quel che riguarda l'uso della mascherina nella nostra regione.

"Portare la mascherina - ha detto - è un piccolo sacrificio rispetto alla chiusura di interi settori economici. E quindi dovremo indossarla anche quando il contagio sarà quasi azzerato. Almeno noi ci muoveremo in questa direzione. Adotteremo ordinanze di rigore per quello che riguarda comportamenti che non sono sconvolgenti per la vita delle persone".

Leggi tutto

Redazione Irno24 28/06/2021

Controlli del NAS in tutta Italia sul corretto uso della mascherina

I Carabinieri del NAS, di concerto con il Ministero della Salute, dalla giornata odierna stanno effettuando una serie di controlli, su tutto il territorio nazionale, nei luoghi al chiuso (trasporti pubblici, attività commerciali) e all’aperto a rischio di assembramento (principali siti turistici), allo scopo di verificare il corretto uso della mascherina da parte dei cittadini e prevenire il rischio di contagio da Covid.

Ciò alla luce dell’ordinanza del Ministero della Salute del 22 giugno 2021 sulla rimozione dell’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, fermo restando l’obbligo di averle con sè e indossarle nei luoghi al chiuso nonché all’aperto se il distanziamento non potesse essere rispettato, in caso di assembramenti, nelle strutture sanitarie e in presenza di persone con alterata funzione del sistema immunitario.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/09/2022

Parto eccezionale al Ruggi di Salerno, pericolo era dilatazione collo utero

Parto cesareo eccezionale al "Ruggi d'Aragona" di Salerno perché la neonata, in posizione podalica per la dilatazione del collo dell'utero e la discesa del sacco amniotico in vagina, rischiava di nascere alla 25esima settimana. Ennesimo miracolo presso il reparto di "Gravidanza a rischio", dove l'equipe del responsabile dell'Unità operativa, Mario Polichetti, lunedì ha fatto nascere Maria Rita, primogenita della signora Rosa Maria Vitiello, 43enne di Pompei.

Grazie alle tecniche e alla professionalità dell'equipe salernitana, la signora Vitiello ha coronato il suo sogno in totale sicurezza. Così lunedì, alle 37esima settimana e due giorni, il parto è stato espletato senza complicazioni.

La signora racconta: "Ho avuto una gestione normale fino a giugno, quando a una visita di controllo la mia ginecologa mi ha comunicato che il collo dell'utero tendeva ad allargarsi, diventando un pericolo per me e la mia bambina. Sono stata subito indirizzata all'ospedale di Salerno, dove ho potuto apprezzare la professionalità del dottor Polichetti e di tutto il reparto.

Dopo un ricovero di 43 giorni, iniziato ad agosto, ho partorito senza problemi. Ringrazio tutti, in primis il dottore Polichetti ma anche le infermiere Monica Rainone e Sara Santoro, che si sono prese cura di me in questo periodo. Maria Rita respira autonomamente e pesa oltre 2 chili e 400 grammi. Essere presa in cura all'ospedale di Salerno ha salvato la sua e la mia vita".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...