"Pane Sospeso" a Salerno, ecco i negozi aderenti

L'obiettivo è duplice: aiutare le persone in difficoltà e ridurre gli sprechi

Redazione Irno24 17/12/2020 0

“Un gesto buono come il pane” è il messaggio con il quale Confartigianato Salerno dà il via all’iniziativa del “Pane Sospeso”, patrocinata dal Comune di Salerno. La pratica di tenere “sospesi” gli alimenti, dal bar sbarca in panificio. In questo momento di profonda difficoltà economica, che ha colpito numerose famiglie del nostro territorio, questa buona pratica si concretizza su un bene primario come il pane, che tutti dovrebbero avere la possibilità di acquistare.

Il meccanismo é semplice: i clienti acquistano del pane e lo lasciano in panificio a disposizione di chi non ha la possibilità di comprarlo di tasca propria. Una pratica che costa relativamente poco a chi la compie, ma che può fare la differenza per chi versa in condizioni di disagio. L’iniziativa si propone un duplice obiettivo: da un lato aiutare le persone in difficoltà, e dall’altro contrastare gli sprechi alimentari troppo spesso presenti nei negozi, supermercati e simili.

Ecco la lista dei panifici aderenti: Panificio Attilio Vernieri Snc – Via Medaglie D’Oro 19, Salerno; Panificio Mater – Via Luigi Liguori 31, Salerno; Panificio Fortunato – Via Luigi Cacciatore 23, Salerno; Panem et Circenses – Via Eugenio Caterina 2, Salerno; Prelibatezze di Pane – Via Renato de Martino 21, Salerno; Panificio Pizzo – Via Casa Gaiano – Fisciano; Panificio Cerrato – Via Olevano 165, Battipaglia; Panificio Saporito – Strada Provinciale 9, Auletta; Panificio San Bartolomeo – Via Francesco De Vita 38, Moio della Civitella; Panificio Roselli Marinella – C.so Umberto I 70/72, Piaggine; Panificio Caroccia & Orlando – Via Trieste e Trento 25, Stio;

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 29/01/2021

Salerno, arrestato spacciatore di hashish in Via Allende

Durante un servizio specifico contro lo spaccio, i “Falchi” della Squadra Mobile di Salerno hanno controllato un giovane in Via S. Allende, D.M.F., osservato più volte in zona con fare ambiguo.

Alla vista degli operatori, il sospetto ha tentato di disfarsi di una scatolina di metallo contenente 19 pezzi di hashish per un peso complessivo di 15 grammi ma è stato bloccato dagli Agenti che gli hanno trovato indosso anche altri 4 involucri di hashish, un coltellino a serramanico (con lama sporca di sostanza stupefacente), ed una somma di denaro ammontante a 420 euro in banconote di piccolo taglio.

La perquisizione è stata estesa all’abitazione, dove sono state trovate altre 6 dosi di hashish ed un bilancino elettronico. Lo spacciatore è stato quindi arrestato e l’Autorità Giudiziaria ne ha disposto la sottoposizione agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del giudizio di convalida.

Leggi tutto

Redazione Irno24 15/11/2020

Il commercio salernitano ai tempi del nuovo lockdown, in centro "vetrina fantasma"

Modi differenti, ma nello stesse tempo simili, per vivere il lockdown nel commercio salernitano. Qualche giorno fa vi avevamo raccontato l'ironia, amara, in chiave "canora" di un bar a Pastena (leggi qui), oggi vi riportiamo il disagio di un altro esercente, titolare del negozio di abbigliamento "Zenzero" della centralissima Via dei Principati. In vetrina il manichino di un fantasma, simbolo del "colpo di grazia ad un settore sempre più in difficoltà", come scrive il titolare via social.

"Siamo dinanzi ad un momento storico di estrema criticità che ha coinvolto il paese in tutti i suoi settori - prosegue - costringendo ciascuno ad uno stravolgimento nel proprio stile di vita. Da Marzo ad oggi non possiamo segnalare alcun rimbalzo per i negozi. Il settore dettaglio continua a registrare risultati in calo e forti perdite, rafforzando i timori di una progressiva desertificazione delle città. Il contraccolpo causato dalla chiusura alle 18:00 degli esercizi di somministrazione è stato devastante. Lo 'smart working', svuotando gli uffici, ha contribuito ancora di più allo svuotamento delle strade, producendo una 'tempesta perfetta'.

Sarebbe stato importante che gli organi competenti si facessero portavoce di messaggi diretti e privi di ambivalenze, invitando i cittadini ad assumere comportamenti prudenti, volti a minimizzare la possibilità di contrarre il virus ma al contempo sostenendo tutte quelle attività che si sono impegnate con scrupolosità nel rispettare le normative imposte in materia di prevenzione. Il primo lockdown è arrivato all’improvviso ed è stato accettato. Il secondo invece ha rappresentato una sconfitta della politica, del Governo a tutti i livelli.

Salerno “città salotto” è oggi solo un ricordo risalente a 15 anni fa. Ad oggi è un mero susseguirsi di vetrine spente, simbolo della crisi che ha colpito il commercio. Più che di fase 2 si doveva parlare di fase 0, quella della ricostruzione, della pianificazione, agire con rapidità e non farsi trovare impreparati. In questo delicato momento, noi imprenditori vogliamo semplicemente che con immediatezza ci arrivino i tangibili sostegni che pure vengono riconosciuti agli statali ed in parte a tutte le categorie dipendenti".

Leggi tutto

Redazione Irno24 12/07/2020

Titolare gelateria via De Granita: "Sospendo attività per tutelare la clientela"

"Ci tengo ad aggiornarvi in maniera veritiera e rassicurarvi di quanto sta accadendo". Esordisce così, sui social, il titolare della gelateria pasticceria Buonocore di Via De Granita a Salerno. "Purtroppo all'interno del nostro staff si è verificata una positività al Covid-19. A seguito di questa accertata positività, tutti i dipendenti prontamente e celermente hanno effettuato test sierologici. I risultati hanno dato esito negativo tranne uno, risultato debolmente positivo, per il quale si aspetta la verifica tramite tampone che nelle prossime ore verrà effettuato.

In seguito a questo avvenimento, per tutelare la salute della clientela e la loro sicurezza, abbiamo deciso in totale autonomia di chiudere l'attività in attesa di nuovi sviluppi così da non mettere a repentaglio la salute di nessuno e di poter offrire al più presto, come da sempre accade, un servizio che permetta al cliente di sentirsi sicuro e a casa.

Ci tengo a rassicurarvi in quanto abbiamo sempre lavorato nel rispetto delle norme di prevenzione anti Covid-19. Capirete quanto può essere difficile dover richiudere dopo mesi di lockdown. Sicuro di vederci presto in sicurezza e allegria vi saluto calorosamente e vi rassicuro sulle nostre condizioni di salute".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...