A Salerno nasce "ECSTRA" per diffondere la cultura del turismo

Una vera e propria community di Host di Salerno e Provincia

Redazione Irno24 15/02/2021 0

Sabato 13 febbraio è stata formalizzata la costituzione dell’associazione ECSTRA APS: libera, apolitica, apartitica, fondata con il proposito di ampliare e diffondere la cultura del turismo sul territorio Provinciale e Regionale. L’associazione nasce a seguito dell’incontro di operatori del settore extralberghiero, gestori di b&b, case vacanze, operatori turistici, guide turistiche e ambientali che si sono confrontati su numerose tematiche durante l’evento nazionale lanciato il 16 novembre 2019 da Airbnb “100 case 100 idee – le primarie dell’ospitalità”.

L’esigenza di fare rete e creare una vera e propria community di Host di Salerno e Provincia è diventata un bisogno ancora più sentito durante il periodo della pandemia. Il confronto sulle normative, la possibilità di gruppi d’acquisto, la formazione continua fornita da Airbnb attraverso “Il ginnasio degli host” e “Host in prima fila”, la collaborazione con altre associazioni presenti sul territorio, sono stati i punti di forza del gruppo che è diventato giorno dopo giorno sempre più numeroso.

Il nome “ECSTRA” si rifà al prefisso che richiama all’extralberghiero ma anche alla straordinarietà di questo gruppo di associati, carichi di entusiasmo, pieni di energia, disposti al confronto, provenienti da orizzonti professionali ed esperienze di vita differenti, accomunati dalla volontà di valorizzare i propri territori e proporre ai propri ospiti emozioni uniche.

I soci fondatori (Maria De Vita, Raffaele Bassi, Rosanna De Vita, Anna Piccolo, Chiara Tancredi, Lucio Giovannone, Simone Landi, Cristian Fusco, Francesco Criscuolo, Giuliano Califano, Lucia Pappalardo, Luigi De Martino, Luigi Fatticcio, Pablo De Luca, Pierdavide Panariello, Simona D’Acunto, Stefania Napoli, Annachiara Varriale, Valeria Spagnuolo e Vincenzo Liguori) avranno il compito di guidare e dirigere i vari progetti suddivisi in cinque aree di interesse: formazione e mentoring, convenzioni, eventi, sviluppo progetti, marketing e comunicazione.

"Per la nostra community - spiegano - diventare un’associazione di fatto, riconosciuta legalmente anche dagli organi preposti al dialogo istituzionale, rappresenta motivo di orgoglio. Siamo pronti ad accogliere nuovi associati che, come noi, si ritengono innamorati dei propri territori, disponibili a lavorare concretamente e convinti che fare rete sia indispensabile per raggiungere obiettivi comuni".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 30/01/2021

Colpo in villetta irpina a bordo di auto rubata nel salernitano, ricercati 4 malviventi

Avevano appena messo a segno un furto in una villetta di Paternopoli (AV) i quattro malviventi a bordo di una potente Bmw bianca segnalata dal Commissariato di Polizia di Ariano Irpino. L'auto era stata rubata nel salernitano Giovedì scorso.

Allertata dalla centrale, una pattuglia della Stazione di Fontanarosa intercetta il veicolo: alla vista della Gazzella, il conducente ingrana la retromarcia per circa 150 metri ma, dopo un aver speronato l’auto dei Carabinieri, rimane imbottigliato a causa del restringimento della carreggiata.

A questo punto i quattro malviventi, braccati, abbandonano il veicolo e fuggono in più direzioni, riuscendo a far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favoriti dall’oscurità e dalla pioggia battente. Nel corso delle ricerche i Carabinieri, dopo un inseguimento, hanno recuperato anche un’utilitaria rubata a Fontanarosa dagli stessi ladri, abbandonata in aperta campagna. Entrambi i veicoli sono stati sottoposti a sequestro, in attesa dei rilievi tecnici.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/05/2021

Assembramenti e balli in Lido Via Allende, sanzioni per gestori e chiusura di 5 giorni

Nel pomeriggio di domenica è pervenuta una segnalazione di assembramenti e musica ad alto volume presso il Lido “Maremó” di Salerno, Via Allende. I Carabinieri della Sezione Radiomobile si sono recati immediatamente sul posto.

Effettivamente erano presenti più di un centinaio di persone, per cui venivano subito identificati il gestore ed un socio della ditta che ha in gestione la struttura, con immediata diffida ad interrompere le attività danzanti e qualsivoglia somministrazione di servizi.

Fatta defluire la folla, i due soci venivano sanzionati per le violazioni ai DPCM nonché alle ordinanze regionali; è stata inoltre applicata la chiusura provvisoria di 5 giorni, con segnalazione alla Prefettura per i provvedimenti di competenza circa la chiusura dell’attività.

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/03/2020

Covid-19, lavoro incessante della Caritas a favore del bisognosi

La Caritas Diocesana di Salerno Campagna Acerno, in questo momento di grande emergenza sanitaria e sociale, mantiene attivi i suoi servizi, rimodulandoli alle nuove esigenze e tenendo conto delle normative in vigore, finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19.

"I nostri volontari lavorano ogni giorno - spiega il direttore, don Marco Russo - al fine di mantenere attivi i nostri servizi e fare da coordinamento per le attività di solidarietà che sono collegate alla Caritas, come ad esempio i Centri di Ascolto parrocchiali, che coprono gran parte del territorio diocesano. A tutti loro, e a quanti ci sostengono, va il mio ringraziamento e quello di quanti potranno usufruire di questa generosità. In questo momento, così difficile, bisogna avanzare uniti mirando alla fine dell’emergenza e a tenere assieme il delicato tessuto sociale del nostro territorio.

Attualmente, la Caritas diocesana è impegnata nella mappatura dei nuovi bisogni che cominciano a emergere, che vanno a sommarsi a quelli già noti. Il monitoraggio attraverso i Centro di Ascolto diventa strumento indispensabile per approntare interventi a favore delle fasce più deboli della popolazione. Già in questi giorni, i volontari sono impegnati a consegnare a domicilio beni di prima necessità e farmaci. È attivo un servizio di supporto psicologico telefonico, al quale tutti possono rivolgersi per chiedere aiuto o solo per manifestare un particolare disagio.

Sempre nel rispetto delle vigenti norme, è stata potenziata l’assistenza ai senza fissa dimora. Attraverso il dormitorio 'Gesù Misericordioso', la mensa 'San Francesco' e il Centro diurno 'San Francesco di Paola', è stato attivato un percorso completo che, prevede anche supporto medico, con lo scopo di impedire a queste persone di incorrere nei pericoli del contagio. La Caritas, come in ogni emergenza, è al fianco dei cittadini e di tutte le associazioni impegnate sul territorio".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...