Ampio progetto di riqualificazione della zona industriale di Salerno

Passo in avanti nella direzione del pieno sviluppo del polo produttivo

Redazione Irno24 14/09/2020 0

Con l'inaugurazione dei lavori per la realizzazione di un avanzato impianto di videosorveglianza e monitoraggio ambientale negli agglomerati industriali del Consorzio ASI, intervento compreso in un più ampio progetto di riqualificazione della zona industriale di Salerno, la nostra città compie un importante passo in avanti nella direzione del pieno sviluppo del polo produttivo. Lo scrive il sindaco Napoli.

Come opportunamente ribadito dal Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, la sicurezza è una precondizione essenziale per attrarre investimenti nel nostro territorio e, allo stesso tempo, per garantire la piena vivibilità di un'area che nei prossimi anni vedrà la realizzazione di opere fondamentali quali il nuovo ospedale, il Palazzetto dello Sport, il ripascimento del litorale, la riqualificazione dell'area ex Marzotto e, non troppo distante, il definitivo rilancio dell'aeroporto. L'intervento, finanziato dalla Regione per oltre 2 milioni di euro, sarà realizzato dall'ASI.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 10/05/2022

Collassa condotta a Molina, senz'acqua Rione Canalone a Salerno

La società Ausino ha comunicato che, dovendo eseguire un intervento urgente di riparazione alla condotta adduttrice "Costiera Amalfitana", collassata improvvisamente in località Molina di Vietri sul Mare, è costretta a sospendere ad horas l’erogazione idrica fino alle ore 21:00 del giorno Martedì 10 Maggio.

Tale sospensione idrica comporterà la mancata erogazione alle zone servite da Sistemi Salerno: Rione Canalone, Via Sichelgaita parte alta, Via Donato Antonio Altimari, Via Demetrio Moscato. Il ripristino del regolare esercizio per la rete servita Sistemi Salerno è previsto per le ore 23:00 del giorno Martedì 10 Maggio.

Leggi tutto

Redazione Irno24 31/07/2020

Riparte il pescaturismo a Salerno con Acquamarina, Coldiretti e Campagna Amica

Ripartono al largo delle coste salernitane i tour in barca a cura di Acquamarina, Coldiretti e Campagna Amica. Al mattino o nel pomeriggio, a bordo di pescherecci, si potrà imparare l’arte della pesca, assaporare i prodotti del mare ed esplorare le coste salernitane; con qualche precauzione dovuta all’emergenza Covid: il numero di passeggeri sarà ridotto e i partecipanti potranno godersi l’esperienza mantenendo le giuste distanze di sicurezza.

La cooperativa Acquamarina accompagnerà per tutto il periodo estivo i suoi passeggeri nel Golfo di Salerno, dove non solo potranno partecipare alla pesca, ma, nei momenti di pausa, potranno immergersi in acqua. Al ritorno, il pescato verrà venduto e cucinato da Miglio Zero, la struttura di vendita diretta di pescato locale e street food in banchina.

Il ristorante-pescheria si trova al porto commerciale Masuccio Salernitano e propone pranzi e cene a base di ricette tipiche salernitane. Le battute di pescaturismo si tengono su prenotazione ogni giorno alle 9 o alle 13.30, con agri-aperitivo a bordo. Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al numero 3755188056 (Salvatore).

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/04/2021

Salerno, lavoratori agricoli e sindacati in piazza per chiedere modifica DL Sostegni

Modifiche al decreto Sostegni per evitare discriminazioni nei confronti dei lavoratori agricoli. Questa la richiesta avanzata a Governo e Parlamento dai lavoratori agricoli nella manifestazione che si è tenuta stamani in piazza Amendola a Salerno, sotto la sede della prefettura, a sostegno della piattaforma rivendicativa di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil.

I sindacati chiedono, in particolare, il riconoscimento per il 2020 delle stesse giornate di lavoro del 2019 e l’introduzione del bonus per i lavoratori stagionali agricoli insieme alla sua compatibilità con il reddito di emergenza. «Siamo a sostegno di settori strategici – sottolinea Ciro Marino, segretario provinciale Uila Uil – e di risorse importanti che vengono sempre un po’ mortificate.

Dobbiamo sottolineare il grande sostegno dato fino ad oggi dal governatore della Campania, che, seppure ci sia ancora tanto da fare, ha significato passi in avanti. Il settore agricolo comprende, solo in provincia di Salerno, circa 25mila braccianti, esclusi da ogni forma di aiuto. Ricordo che nel secondo decreto del 2020 facemmo una grande battaglia per arrivare infine a un ristoro di 500 euro, mentre il decreto Cura Italia, in piena pandemia, ne prevedeva 600».

La manifestazione ha avuto lo slogan “Lavoratori agricoli: zero sostegni, zero diritti” e si è svolta nel pieno rispetto delle norme anti Covid. I segretari generali delle segreterie provinciali di Fai, Flai e Uila, Aniello Garone, Alfiero Bottiglieri e Ciro Marino hanno preso parte parte al sit-in. Tra le altre rivendicazioni, l’estensione della Naspi ai dipendenti a tempo indeterminato di imprese cooperative e dei loro consorzi; più tutele ai lavoratori agricoli nelle zone colpite da calamità naturali, eventi distruttivi, parassiti quali Xylella e cimice asiatica; il riconoscimento di una cassa integrazione stabile anche per i pescatori vista la forte riduzione dell’attività di pesca.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...