Cisl Salerno, protocollo d'intesa per il settore della logistica

La sottoscrizione il 14 Luglio presso la segreteria di Via Zara

Gerardo Ceres

Redazione Irno24 13/07/2021 0

Un protocollo d'intesa per migliorare le relazioni sindacali in un settore nevralgico e in espansione come la logistica. Questo l'obiettivo della Cisl Salerno, dell'azienda Salerno Trasporti e l'associazione antiracket e antiusura "Emergenza legalità".

L'accordo sarà sottoscritto domani, mercoledì 14 luglio 2021, alle ore 10:30, presso il salone "Rolando Cian" della segreteria provinciale della Cisl Salerno (via Zara 6).

Alla firma saranno presenti i vertici della Salerno Trasporti, quelli dell'associazione "Emergenza legalità", il segretario generale della Cisl Salerno, Gerardo Ceres, e il segretario della Fit Cisl Salerno, Massimo Stanzione.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 10/04/2021

Salerno, lavoratori agricoli e sindacati in piazza per chiedere modifica DL Sostegni

Modifiche al decreto Sostegni per evitare discriminazioni nei confronti dei lavoratori agricoli. Questa la richiesta avanzata a Governo e Parlamento dai lavoratori agricoli nella manifestazione che si è tenuta stamani in piazza Amendola a Salerno, sotto la sede della prefettura, a sostegno della piattaforma rivendicativa di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil.

I sindacati chiedono, in particolare, il riconoscimento per il 2020 delle stesse giornate di lavoro del 2019 e l’introduzione del bonus per i lavoratori stagionali agricoli insieme alla sua compatibilità con il reddito di emergenza. «Siamo a sostegno di settori strategici – sottolinea Ciro Marino, segretario provinciale Uila Uil – e di risorse importanti che vengono sempre un po’ mortificate.

Dobbiamo sottolineare il grande sostegno dato fino ad oggi dal governatore della Campania, che, seppure ci sia ancora tanto da fare, ha significato passi in avanti. Il settore agricolo comprende, solo in provincia di Salerno, circa 25mila braccianti, esclusi da ogni forma di aiuto. Ricordo che nel secondo decreto del 2020 facemmo una grande battaglia per arrivare infine a un ristoro di 500 euro, mentre il decreto Cura Italia, in piena pandemia, ne prevedeva 600».

La manifestazione ha avuto lo slogan “Lavoratori agricoli: zero sostegni, zero diritti” e si è svolta nel pieno rispetto delle norme anti Covid. I segretari generali delle segreterie provinciali di Fai, Flai e Uila, Aniello Garone, Alfiero Bottiglieri e Ciro Marino hanno preso parte parte al sit-in. Tra le altre rivendicazioni, l’estensione della Naspi ai dipendenti a tempo indeterminato di imprese cooperative e dei loro consorzi; più tutele ai lavoratori agricoli nelle zone colpite da calamità naturali, eventi distruttivi, parassiti quali Xylella e cimice asiatica; il riconoscimento di una cassa integrazione stabile anche per i pescatori vista la forte riduzione dell’attività di pesca.

Leggi tutto

Redazione Irno24 20/02/2021

Rischio assembramenti, il sindaco di Salerno chiude arenile Santa Teresa

Al fine di scongiurare possibili situazioni di assembramenti, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, come si legge nell'apposito decreto, ha disposto la chiusura dell'arenile di Santa Teresa per Domenica 21 Febbraio dalle ore 8 alle ore 22, lasciando libero accesso agli esercizi commerciali.

"Non possiamo pensare che il peggio sia passato - afferma il primo cittadino - Il virus è ancora in circolazione. È necessario essere responsabili, indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. Più saremo attenti e prima ne verremo fuori, altrimenti per i comportamenti indisciplinati di alcuni pagheremo tutti, in termini di vite umane e anche di collasso dell'economia".

Leggi tutto

Redazione Irno24 06/08/2021

Salerno, 31enne in carcere per le continue vessazioni alla madre

I Carabinieri della Stazione di Salerno Mercatello hanno tratto in arresto il 31enne salernitano G.A. per maltrattamenti verso la madre. Il soggetto, già noto alle Forze dell’Ordine, a seguito della scarcerazione avvenuta nel maggio di quest’anno ha dato corso ad una serie di angherie nei confronti della madre, residente a Pastena.

La donna ha trovato la forza di rivolgersi ai Carabinieri, che hanno dato corso ad una serie di attività e riscontri che hanno confermato un quadro di continue vessazioni: insulti, minacce e danneggiamenti all’abitazione, il tutto allo scopo di ottenere sempre più denaro dalla donna per l’acquisto di stupefacenti.

Le prime risultanze avevano portato, a fine luglio, all’emissione di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare. Nonostante ciò G.A. si è presentato nuovamente dalla madre il 27 luglio mattina, sottraendole il borsello e prelevando dal bancomat tutta la pensione, provando poi a tornare anche il 29, quando veniva sorpreso da una pattuglia dell’Arma.

Tali elementi hanno dunque portato a richiedere un aggravamento della misura in atto, concretizzatasi nella custodia cautelare in carcere. G.A. è stato pertanto condotto dai Carabinieri di Salerno Mercatello presso la Casa Circondariale di Fuorni.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...