Dipartimenti di Eccellenza, Unisa ne ha 6 ammessi alla selezione

Ai migliori 180 in Italia è destinato un budget annuale di 271 milioni

Redazione Irno24 14/05/2022 0

Un significativo riconoscimento per la Ricerca Unisa. Il Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) ha pubblicato e reso noto sul proprio sito istituzionale l’elenco dei migliori 350 Dipartimenti delle Università statali ammessi alla selezione dei 180 Dipartimenti di Eccellenza 2023-2027.

L’Università di Salerno è presente nella graduatoria con 6 Dipartimenti: il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica Applicata (DIEM), il Dipartimento di Informatica (DI), il Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIIN), il Dipartimento di Scienze Aziendali Management & Innovation Systems (DISA-MIS), il Dipartimento di Ingegneria Civile (DICIV) e il Dipartimento di Farmacia (DIFARMA).

I Dipartimenti di Eccellenza rappresentano un intervento innovativo e di forte sostegno finanziario, previsto dalla legge 232 del 2016 (legge di bilancio 2017). L'intervento ha l'obiettivo di individuare e finanziare, con cadenza quinquennale e nell'ambito delle 14 aree CUN, i migliori 180 Dipartimenti delle Università statali. Si tratta di Dipartimenti che spiccano per la qualità della ricerca prodotta e del progetto di sviluppo, ai quali è destinato un budget annuale di 271 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 13/07/2020

L'Ateneo di Fisciano all'8° posto nazionale in base alla classifica Censis

Pubblicata la nuova classifica Censis delle Università d’Italia 2020-2021 (XX edizione). Un appuntamento annuale a supporto dell'orientamento degli studenti pronti a intraprendere la carriera universitaria, un’articolata analisi del sistema italiano (degli atenei statali e non statali), basata sulla valutazione di 6 indicatori: strutture disponibili, servizi erogati, livello di internazionalizzazione, capacità di comunicazione 2.0 e grado di occupabilità dei laureati.

Gli atenei statali, 58 in tutto, sono stati suddivisi in cinque gruppi sulla base del numero di iscritti desunto dall’elaborazione condotta dall'Ufficio di statistica del MUR su dati ANS. L'Ateneo salernitano è stabilmente annoverato nel gruppo dei “Grandi Atenei" (da 20.000 a 40.000 iscritti), cluster cui si è aggiunta in questa edizione anche l'Università di Ferrara. UNISA si colloca all’8° posto in Italia con un punteggio di 87.3.

Sui 6 indicatori valutati, l’Ateneo ottiene il punteggio più alto (di 104 sul massimo di 110) sulla voce “Comunicazione e Servizi digitali”, posizionandosi al secondo posto in Italia, solo dopo l'Ateneo di Perugia. Punteggio in crescita anche sull’indicatore “Borse”. Con un totale di 91, su questo indicatore UNISA passa dal 5° al 3° posto nel ranking. Bene anche sull’indicatore “Servizi”, che permette all'Ateneo di guadagnare la 3a posizione a livello nazionale (quarti lo scorso anno), confermando l’attenzione alla vivibilità dei campus e alla numerosità di servizi offerti agli studenti e alla comunità.

Leggi tutto

Redazione Irno24 19/03/2021

"H2Oltre", Unisa per la Giornata Mondiale dell'Acqua

ll 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 prevista all'interno delle direttive dell'Agenda 21, risultato della conferenza di Rio. Il tema di quest'anno è il legame tra acqua e cambiamenti climatici. L'obiettivo della giornata è sensibilizzare istituzioni mondiali e opinione pubblica sulla necessità di ridurre lo spreco di acqua e di assumere comportamenti volti a contrastare il cambiamento climatico.

L'Università di Salerno, con il suo Centro di Orientamento (CAOT), ha scelto di celebrare la Giornata dell'Acqua con un evento dedicato. H2Oltre è il titolo del webinar che lunedì 22 marzo, dalle ore 15.30 alle 17.00, coinvolgerà l'Ateneo e le scuole del territorio. L'obiettivo di H2Oltre è quello di testimoniare la centralità dello Sviluppo Sostenibile e delle competenze legate alla gestione dello stesso in tutti gli ambienti di vita e di lavoro, per sensibilizzare le future generazioni di studenti universitari sull'importanza di contemplare queste tematiche in qualsiasi percorso di studio vorranno intraprendere.

Con la partecipazione dei Delegati all'Orientamento dei 17 Dipartimenti dell'Ateneo, saranno illustrati i corsi di studio dell'offerta formativa dell'Università di Salerno, con particolare riferimento all'attenzione riservata, nell'ambito di ciascun percorso, alle diverse dimensioni in cui si articola la tematica della Sostenibilità (educazione, ambiente, risorse idriche, rifiuti, corporate social responsaibility). Ad accompagnare la riflessione sull'importanza dell'Acqua "risorsa vitale" sarà Donatella Bianchi, giornalista, scrittrice e conduttrice di Linea Blu Rai e Presidente del WWF Italia e del Parco nazionale delle Cinque Terre.

Leggi tutto

Redazione Irno24 16/12/2019

"Digital Viviani", presentato il progetto

Lunedì 16 Dicembre 2019, in Aula Magna di Ateneo, ha avuto luogo la presentazione della digitalizzazione dell’opera teatro di Raffaele Viviani, realizzata presso i laboratori Alphanvs e Filosofia e Linguaggi dell’Immagine dell’Università di Salerno.

"Con l'aiuto di esperti e collaboratori di valore internazionale, il progetto di digitalizzazione dell’opera Teatro di Raffaele Viviani ha avuto inizio nel 2018 - ha esordito la prof.ssa Lezza, del Progetto Cantieri Viviani/Unisa - ed è stato portato a termine con successo in alcune settimane di intenso lavoro. E' stato realizzato presso i laboratori Nicola Cilento e ArtiLab dell’Università di Salerno, scelti in base alle attrezzature adeguate.

Cantieri Viviani intende contribuire alla conoscenza ed alla diffusione dell'opera e della personalità di Raffaele Viviani. Nata nel 2017 dall’impegno del dott. Giulio Baffi, del prof. Pasquale Scialò e con il contributo importante della Regione Campania e della Fondazione Campania dei Festival, l'opera è rivolta soprattutto alle giovani generazioni, realizzando e proponendo importanti appuntamenti tesi alla conoscenza dell'universo umano, poetico, culturale, teatrale e musicale del grande autore nato a Castellammare di Stabia il 10 gennaio del 1888".

Il Rettore Vincenzo Loia, nel suo saluto istituzionale, ha sottolineato: "La giornata odierna è dedicata alla riflessione sull'importanza della valorizzazione di un bene prezioso. Il progetto Viviani intende proprio valorizzare la conoscenza tramite una tecnologia avanzata come gli open data. Siamo grati all'attenzione che la Regione sta dando a questo percorso, un ponte tra cultura, arte e tecnologia. La cultura e la preparazione dei nostri giovani per la società deve avere natura e sensibilità multidisciplinari, in accordo a quello che sta avvenendo a livello internazionale".

I volumi sottoposti a digitalizzazione contemplano l'edizione critica delle opere teatrali e della musica di Raffaele Viviani. La collezione digitale è pubblicata ad accesso aperto e gestita da EleA, l’archivio dell’Università di Salerno che ospita riviste scientifiche ad accesso aperto, working papers, collezioni di libri e documenti di interesse storico. Attraverso la digitalizzazione, l'opera completa di Raffaele Viviani può raggiungere tutta la rete e i suoi lettori, e quindi essere conosciuta, studiata e tradotta in tutto il mondo.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...