Due cellulari e due panetti di hashish rinvenuti nel carcere di Salerno

La nota di Tiziana Guacci, vice segretario regionale del SAPPE

Redazione Irno24 20/11/2022 0

"Gli uomini della Polizia Penitenziaria di Salerno - fa sapere Tiziana Guacci, vice segretario regionale del SAPPE - hanno trovato, negli armadietti in uso ai detenuti lavoranti della sezione Alta Sicurezza, due telefoni cellulari, perfettamente funzionanti, e due panetti di hashish. Il rinvenimento è avvenuto grazie all'attenzione, allo scrupolo e alla professionalità di personale di Polizia Penitenziaria in servizio.

Sulla questione relativa all'utilizzo abusivo di cellulari, e di altra strumentazione che può permettere comunicazioni non consentite, è ormai indifferibile adottare tutti quegli interventi che mettano in grado la Penitenziaria di contrastare la rapida innovazione tecnologica e la continua miniaturizzazione degli apparecchi, che risultano sempre meno rilevabili con i normali strumenti di controllo".

"Vanno adottate soluzioni drastiche - spiega Donato Capece, segretario generale del SAPPE - come la schermatura delle sezioni detentive e degli spazi nei quali sono presenti detenuti. E' urgente, inoltre, trovare soluzioni al personale di Polizia Penitenziaria, che opera sotto organico e con mille difficoltà nel carcere di Salerno, e nonostante tutto garantisce al meglio i compiti di sicurezza".

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 02/02/2021

Covid-19, il report settimanale dell'Asl di Salerno

Come di consueto, l'Asl Salerno ha diffuso i dati relativi all'andamento dei contagi, fra capoluogo e provincia, negli ultimi 7 giorni. Confrontando la settimana dal 20 al 26 Gennaio con quella successiva, 27 Gennaio-2 Febbraio, si nota un cospicuo aumento dei casi Covid registrati: 849 contro 1287. Gli attualmente positivi, alla data di oggi, sono 22582, mentre i guariti ammontano a 9548. I decessi totali, dall'inizio della pandemia, sono 479.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/04/2021

Celebrazioni Polizia, a Salerno Questore e Prefetto omaggiano caduti

Oggi, 10 aprile 2021, in tutte le città d’Italia, è stato celebrato il 169° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. La data è una ricorrenza speciale: coincide infatti con il giorno della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge n. 121 del 1981, recante il “Nuovo Ordinamento dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza”. Dunque, sono esattamente 40 anni che con tale legge la Polizia di Stato ha assunto l’attuale veste di “corpo civile militarmente organizzato”, per garantire la tutela dello Stato e dei suoi cittadini, prevenire e contrastare tutte le espressioni della criminalità e le turbative all’ordine ed alla sicurezza pubblica.

La riforma ha conferito al Ministro dell’Interno la funzione di Autorità Nazionale di Pubblica Sicurezza e al Prefetto e Questore quella di Autorità provinciali, rispettivamente con competenza generale e tecnico-operativa per la gestione dell'ordine e della sicurezza pubblica, e ha introdotto il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, a capo del quale è preposto il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Al Capo della Polizia è affidato il coordinamento di tutte le Forze di Polizia per l’assolvimento dei servizi di ordine e sicurezza pubblica.

Con la Legge sono stati istituiti nella Polizia di Stato i ruoli dei tecnici e dei sanitari nonché quello degli ispettori, quest’ultimo con compiti inizialmente solo investigativi. Alle donne venne riconosciuta la parità di trattamento economico, di carriera e di funzioni e fu introdotta la figura dei sindacati di polizia.

La riforma ha, inoltre, rafforzato i valori che contraddistinguono la missione e la memoria di chi ha preceduto sacrificando la propria vita al servizio degli altri. Tali valori hanno assunto maggiore rilevanza rafforzando i concetti di identità e servizio. Un servizio fatto di assidua presenza tra la gente, come parte integrante delle comunità, sempre pronti ad aiutare chi è in difficoltà o vive in condizioni di bisogno.

A Salerno, la celebrazione si è tenuta alle ore 9:30 in Piazza Amendola. Il Questore della Provincia di Salerno, Dott. Maurizio Ficarra, alla presenza del Prefetto, Dott. Francesco Russo, ha deposto, dinanzi alla lapide per i caduti della Polizia di Stato, una corona di fiori, in ricordo delle tante donne ed uomini in uniforme che hanno sacrificato la propria vita a servizio delle Istituzioni e dei cittadini.

Una cerimonia sobria, in conformità con le misure di contenimento per la limitazione della diffusione del contagio da Covid. Un anno impegnativo, quello trascorso, che ha consentito a livello provinciale di segnare un significativo decremento dei reati: 29868 nel periodo 31 Marzo 2020-31 Marzo 2021 rispetto ai 34572 del periodo 31 Marzo 2019-31 Marzo 2020.

Leggi tutto

Redazione Irno24 04/02/2022

Provincia di Salerno, Strianese nomina il Vice e assegna le deleghe ai Consiglieri

Il Presidente della Provincia di Salerno, con proprio decreto di oggi, ai sensi dell’art. 1, comma 66, della Legge 56/2014, nomina il Vice Presidente e conferisce le deleghe ai Consiglieri Provinciali proclamati eletti il 19 dicembre 2021 a seguito delle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale del 18 dicembre.

"Sarà Giovanni Guzzo - comunica Strianese - il Vice Presidente della Provincia di Salerno. Il consigliere di Novi Velia è il primo eletto del Partito Democratico, ma la scelta della Vice Presidenza ricade su di lui anche per una decisione condivisa dai partiti della maggioranza, cosa che ne rafforza la valenza politica. Inoltre, non ultimo, da quando sono Presidente di questo Ente, ho considerato sempre molto importante essere presenti e attenti alle esigenze di tutta la nostra provincia da nord a sud in un percorso di reingegnerizzazione.

Quindi, nell’ottica di una Provincia vicina ai suoi territori, voglio mantenere anche un’attenzione all’aspetto geografico, nominando un Vice Presidente che rappresenta anche il Sud della Provincia. In merito alle deleghe assegnate ai Consiglieri che mi affiancheranno in questo percorso di governo, sono contento di annunciare la squadra di lavoro di centrosinistra che sarà per me un sostegno fondamentale:

Giovanni Guzzo (Vice Presidente): Sport, Politiche Giovanili;

Francesco Morra: Urbanistica, Politiche Culturali, Valorizzazione e Conservazione del patrimonio museale delle biblioteche e dei beni culturali della Provincia di Salerno;

Martino D’Onofrio: Edilizia Scolastica, Programmazione Reti Scolastiche;

Carmelo Stanziola: Viabilità, Rapporti con l’Università;

Luca Cerretani: Personale, Società Partecipate;

Rosario Danisi: Trasporti;

Filomena Rosamilia: Politiche Sociali e Sanitarie, Pari Opportunità;

Alessandro Chiola: Ambiente, Corpi Idrici Superficiali;

Pasquale Sorrentino: Turismo, Promozione del Territorio;

Vincenzo Clemente: Agricoltura e Politiche del Lavoro;

Gerardo Palladino: Lavori Pubblici;

abbiamo costituito un ottimo team operativo e insieme daremo risposte concrete, puntuali ed esaustive alle nostre comunità. Con alcuni di questi Consiglieri ho già avuto modo di lavorare in grande sinergia negli ultimi anni, altri sono neoeletti e rappresentano una preziosa energia nuova per il nostro Ente che si affaccia verso un periodo molto delicato e in evoluzione.

Siamo in attesa della riforma del Testo Unico degli Enti Locali e ci prepariamo ad affrontare la sfida del PNRR per il rilancio dell'Italia, della Campania e della nostra provincia. Voglio augurare fin da ora buon lavoro a tutti noi, perché solo in squadra potremo costruire un reale sviluppo per tutta la nostra bellissima provincia di Salerno".

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...