Furto in profumeria di un centro commerciale, Volanti arrestano 30enne a Salerno

L'uomo ha tentato di sottrarsi al controllo ma è stato prontamente bloccato

Redazione Irno24 07/06/2020 0

Nella serata del 6 giugno, a Salerno, gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto un georgiano di anni 30, pregiudicato per reati contro il patrimonio, irregolare sul territorio dello stato, in quanto con alcuni complici in corso di identificazione si era reso responsabile di furto aggravato di alcuni prodotti di profumeria, per un valore complessivo di circa 200 euro, ai danni di un esercizio situato in un centro commerciale molto frequentato dai salernitani, soprattutto nel fine settimana.

L’uomo, nonostante il tentativo di sottrarsi al controllo, veniva prontamente bloccato dagli agenti e condotto in Questura per essere sottoposto ai rilievi segnaletici da parte della Polizia Scientifica. Successivamente veniva tratto in arresto e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida e del contestuale rito direttissimo.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 15/12/2021

Maxi operazione contro green pass falsi, utilizzatori anche nel salernitano

Per delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, la Polizia Postale comunica che, in data odierna, sono state eseguite 40 perquisizioni locali e 67 sequestri preventivi nell’ambito di una complessa indagine relativa alla messa in commercio green pass radicalmente falsi, ma in grado di resistere anche ai controlli possibili mediante l’apposita app di verifica.

In pratica, persone che non avevano mai ricevuto alcun vaccino, né eseguito alcun tampone, potevano disporre di green pass che aggiravano il controllo dei presidi di sicurezza informatica dei sistemi sanitari di Campania, Lazio, Puglia, Lombardia, Calabria e Veneto, attraverso intrusioni illegali. Allo stato delle indagini preliminari, risultano essere stati acquistati da oltre 120 persone i falsi green pass, violando i sistemi sanitari regionali non già in via diretta (trattandosi di sistemi critici ordinariamente protetti e presidiati), ma sfruttando i canali di accesso messi a disposizione delle farmacie per inserire i codici dei tamponi e dei vaccini effettuati e così generare il green pass.

Le relative credenziali di accesso risultano carpite mediante sofisticate tecniche di phishing, attraverso mail che simulavano quelle istituzionali del sistema sanitario, inducendo i titolari a collegarsi ad un sito web, anch’esso falso, perfettamente identico a quello del sistema sanitario. In altri casi, i falsi green pass risultano prodotti ricorrendo a servizi di chiamata VoIP internazionali, capaci di camuffare il vero numero di telefono del chiamante e simulare quello del sistema sanitario regionale.

In tali casi il simulato agente di servizi di supporto tecnico della Regione interessata induceva il farmacista ad installare nel proprio sistema un software di assistenza a distanza, che consentiva di assumere il controllo da remoto del computer e rubare così le credenziali di accesso ai sistemi informativi regionali. Quando l’accesso ai sistemi regionali richiedeva le credenziali SPID della farmacia, l’ostacolo risulta essere stato aggirato con sofisticate tecniche di vishing (voice-phishing), smishing (SMS-phishing) e l’impiego di siti-clone.

Le indagini - consistite nell’analisi dei dati di connessione, di tabulati telefonici, delle caselle mail e delle altre tracce lasciate dai traffici illeciti - hanno consentito di verificare che le tecniche criminose appena indicate sono state messe in campo anche per produrre i Super green pass, a fronte di vaccini mai effettuati. Gli utilizzatori dei falsi green pass sono stati sinora localizzati nelle province di Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno, Bolzano, Como, Grosseto, Messina, Milano, Monza-Brianza, Reggio Calabria, Roma e Trento, ma sono in corso accertamenti finalizzati a definire il numero reale, che si stima essere assai più ampio, di coloro che si sono rivolti nel tempo all’organizzazione criminale oggetto delle indagini per sfruttarne gli illeciti servizi.

Le perquisizioni, operate dai vari Reparti della Polizia Postale e delle Comunicazioni interessati sul territorio nazionale hanno riguardato le 15 persone già sottoposte ad indagini quali ipotetici appartenenti all’associazione criminosa che risulta aver assicurato la regia degli accessi abusivi ai sistemi informatici e delle conseguenti falsificazioni, nonché 67 dei loro clienti. Con la collaborazione del Ministero della Salute, i falsi green pass individuati sono stati disabilitati, in modo da impedirne ogni ulteriore utilizzo. Le pagine web create a fini criminosi hanno formato oggetto di sequestro preventivo disposto in via d’urgenza dal Pubblico Ministero.

Leggi tutto

Redazione Irno24 13/04/2022

Salerno, consegna uova pasquali alla Protezione Civile

Questo pomeriggio, mercoledì 13 aprile, alle ore 18, a Palazzo di Città, l’assessore Claudio Tringali, a nome dell'Amministrazione Comunale, consegnerà ai volontari della Protezione Civile del Comune di Salerno le uova di cioccolato in occasione delle festività pasquali.

Un gesto simbolico per ringraziare i tanti volontari che sul territorio hanno lavorato sia per contrastare l'emergenza Covid, sia per aiutare i rifugiati ucraini arrivati in città, dalla prima accoglienza al recupero di beni di prima necessità.

Per l'occasione sono state scelte uova solidali ed ecosostenibili, grazie ad una idea del Presidente fondatore di EcoMondo, Diritto&Ambiente, l’avvocato Michele Landi. Con l'acquisto di queste uova saranno finanziati gli apicoltori locali, “adottando” i loro alveari.

Leggi tutto

Redazione Irno24 17/01/2022

Salerno, conclusi lavori di efficientamento energetico e sicurezza al "Trani"

La Provincia di Salerno ha terminato i lavori di messa in sicurezza e adeguamento di spazi e aule all’I.P.I.A. ”Trani” in via Iannicelli, nell’ambito di interventi finanziati dal Ministero dell’Istruzione con fondi PON FESR 2014-2020. L’importo complessivo è di € 200.000,00.

“Nello specifico – dichiara il Presidente Michele Strianese – i lavori riguardavano prevalentemente il rifacimento del manto impermeabile di copertura e la sostituzione di gran parte degli infissi a battenti delle aule dell'edificio scolastico con infissi di tipo scorrevole.

I nuovi infissi sono dotati di cristalli resistenti agli urti e consentono, quindi, di incrementare il livello di sicurezza, nonché di utilizzare al massimo tutta la superficie disponibile delle aule, nel rispetto delle vigenti norme anti Covid. I lavori si sono conclusi entro il 2021.

Per noi è prioritaria la fruizione in sicurezza degli ambienti scolastici con l’obiettivo di tutelare il fondamentale diritto allo studio per i nostri ragazzi. E non ultimo, ogni cantiere ci consente di promuovere sviluppo e occupazione nei nostri territori”.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...