Innesto a sorpresa per la Salernitana, ecco Kristoffersen

Il classe '97 norvegese ha firmato fino al 2024

Redazione Irno24 02/02/2021 0

L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver raggiunto l’accordo con l’attaccante classe ’97 Julian Kristoffersen. Il norvegese ha firmato un contratto fino al 2024 e indosserà la maglia numero 19. “Sono felicissimo di essere arrivato in un club italiano così importante e ambizioso” le prime parole in granata di Kristoffersen.

“Avevo richieste da diversi club europei ma quando mi è stata prospettata la possibilità di venire qui a Salerno sono stato davvero entusiasta. Sono rimasto colpito dalla bellissima città, dalla sua caldissima tifoseria e non vedo l’ora di iniziare”.

Potrebbero interessarti anche...

Redazione Irno24 20/02/2021

Tutino trascina la Salernitana ad Ascoli, paura per un malore a Dziczek

Dopo quasi un mese, la Salernitana riassapora la vittoria, cogliendo 3 punti pesanti in trasferta ad Ascoli. Mattatore dell'incontro, e del tabellino, il ritrovato Tutino, che segna entrambi i gol che valgono lo 0-2 finale. La prima gioia dopo appena 2 minuti, con l'attaccante partenopeo lesto ad insaccare da pochi passi il suggerimento di Capezzi, a sua volta bravo ad intercettare un disimpegno impreciso della retroguardia locale.

Fra il 7° e il 10° la Salernitana potrebbe raddoppiare ma Casasola e Gondo trovano attento Leali. Appuntamento rinviato al 24°, quando una nuova indecisione ascolana innesca Tutino che infila di classe con l'esterno destro. La traversa al 52° nega la tripletta alla punta granata, in giornata di grazia.

Nel finale, grande paura per Dziczek, che si è accascia al suolo, annaspando. Ambulanza in campo, apnea generale per lunghi minuti ma il mediano della Salernitana si riprende ed è trasportato in ospedale per accertamenti.

Leggi tutto

Redazione Irno24 10/05/2021

Provincia, il saluto del Presidente Strianese alla Salernitana in serie A

“Salernitana in serie A. Grande squadra e grande città che finalmente ritornano in serie A”. Sono le parole del Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, che accoglie con entusiasmo la notizia di questo risultato storico per Salerno e la Salernitana, che batte il Pescara 3-0 all'Adriatico conquistandosi la meritata promozione.

“La tifoseria granata aspettava da 23 anni questo momento e ora la gioia e la passione sono esplosive. Le emozioni sono forti per tutti noi e coronare finalmente questo sogno non è solo un bellissimo risultato calcistico e sportivo per il club di Lotito. Ma rappresenta anche un importante momento di sviluppo e ritorno economico per la città e il territorio salernitano, fondamentali ora più che mai.

I miei complimenti quindi, innanzitutto alla Squadra e al Club per il sacrificio e l’impegno con cui hanno saputo raggiungere questo traguardo, ma anche a tutti i tifosi e alla città di Salerno, fiducioso che lo spirito sportivo sarà il filo conduttore dei festeggiamenti delle prossime ore, nel rispetto di senso civile e senso di responsabilità per evitare assembramenti e rischi di contagio. Un saluto a tutti voi e congratulazioni da parte mia e dell’Amministrazione provinciale”.

Leggi tutto

Redazione Irno24 02/04/2022

Salernitana sempre più giù, all'Arechi il Torino vince 0-1

La Salernitana fallisce l'ultima occasione per sperare in una miracolosa salvezza, arrendendosi 0-1 all'Arechi contro il Torino, compagine senza alcun assillo di classifica. La squadra di Nicola mostra idee confuse e scarso mordente, al cospetto di un'avversaria che comunque non si danna l'anima per vincere la partita, offrendo infatti una prestazione modesta.

La rete che assegna i 3 punti agli uomini di Juric è firmata da Belotti al 18°: il centravanti della nazionale sbaglia la prima esecuzione del rigore, concesso per fallo di Fazio, ma la ripetizione (accordata dall'arbitro a causa dell'ingresso di giocatori in area) non lascia scampo a Sepe, prodigioso nella parata qualche attimo prima.

Dai padroni di casa un paio di squilli appena, che tuttavia in un match così "aspro" avrebbero potuto fare la differenza: la girata di Verdi ad inizio partita, vanificata da Berisha e dal palo; l'incursione, nella ripresa, di Ederson, che elude la difesa piemontese con una pregevole finta e calcia di potenza sul primo palo, trovando ancora la replica dell'estremo difensore.

Nelle ultime battute, su un campo estremamente pesante per la pioggia copiosa, Mikael prova la rovesciata a centro area ma non inquadra lo specchio. Da segnalare che, ad inizio secondo tempo, l'arbitro aveva annullato il raddoppio del Torino per fuorigioco, dopo controllo VAR.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...